Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Blitz della Dia, maxi sequestro all'imprenditore vicino ai Casalesi | VIDEO

 

La Dia di Napoli ha notificato un decreto di confisca definitiva, emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), nei confronti di Francesco Grassia (classe 1945), imprenditore edile di Aversa.

Le indagini hanno consentito non solo di ricostruire il suo reale assetto patrimoniale, ma anche di delineare la sua "pericolosita' qualificata" derivante dai rapporti avuti con il clan dei Casalesi, fazione Zagaria, emersi sia dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, che soprattutto dall'inchiesta giudiziaria del giugno 2000, nell'ambito della quale fu arrestato per aver fornito appoggio logistico agli affiliati, nascosto armi, riscosso proventi di estorsioni e reinvestito illeciti profitti delle attività del clan.

I beni acquisiti al patrimonio dello Stato, per un valore di circa 4 milioni di euro, consistono in società e fabbricati, aventi sede o ubicati principalmente nella provincia di Caserta, nonchè in diversi beni mobili e rapporti finanziari, tra cui un conto corrente cifrato presso una banca del Principato di Monaco (valore nel 2011 di circa 300 mila euro).

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento