menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Casertana crolla con la Viterbese dopo la doppia rimonta

Falchetti sotto per due volte riescono a rimontare i padroni di casa prima di sbriciolarsi. Decisiva l’espulsione di del Grosso a fine primo tempo

A cinque 4 mesi di distanza della famigerata partita-farsa Viterbese e Casertana si ritrovano di fronte per affrontarsi - questa volta in parità numerica – per arpionare un posto utile nella griglia dei play off. La Casertana vanta un cospicuo vantaggio di 4 punti, ma per garantirsi la partecipazione alla post season ha bisogno di un risultato positivo, poiché alle sue spalle pressa il Monopoli che con una partita in meno disputata insegue ad una lunghezza i falchetti. I quali hanno anche a disposizione il recupero proprio contro i gialloverdi pugliesi per respingerne l’assalto. Inoltre i ragazzi di Guidi mettono nel mirino anche il Palermo che vanta due punti di vantaggio e che – unitamente al Teramo – sta attraversando un periodo di carestia. Ma Carillo e compagni non devono pensare a rivincite di sorta, bensì unicamente a sviluppare il proprio gioco che notoriamente è superiore a quello della Viterbese e deve solo essere tramutato in pratica. La partita chiude il 35esimo turno di campionato, mancano solo tre giornate al termine – al netto di qualche match ancora da recuperare – ed ogni risultato pesa come un macigno nel conseguimento dei rispettivi obiettivi. 

LE SCELTE. Agenore Maurizi al ritorno al Rocchi dopo le prime sette partite della stagione in cui occupava la panchina gialloblù non stravolge il 4-3-3 del suo predecessore Taurino ma deve fare a meno di qualche interprete a lungo titolari in quel modulo. Il tecnico gialloblù recupera il terzino Baschirotto e lo manda nella mischia dal 1; per il resto confermata la formazione annunciata con Palermo ed Adopo ai lati del metronomo Salandria ed il trio offensivo con Murilo e Simonelli a supporto del centrale Tounkara. Più articolate le scelte di Guidi che è privo di Cuppone – squalificato – ma ritrova Santoro; in difesa rientra Buschiazzo; tornano disponibili Izzillo, Bordin, Castaldo e Turchetta ma vanno tutti in panchina; l’unico recuperato dall’infortinio che va in campo dall’inizio è Simone Icardi che con Matese costituisce la diga ai lati del play Santoro; inedito l’attacco con Matos punta centrale, l’ex Pacilli e Rosso a giostrare sugli esterni.

PRIMO TEMPO. Come con il Palermo la partita si mette subito in salita per i falchetti: sono passati appena 2’ quando un intervento netto di Carillo su Tounkara viene segnalato dalla signorina abruzzese come falloso; la punizione pesca la testa di Simonelli che mette sul secondo palo dove Mbende, dimenticato dai difensori rossoblù, deposita alle spalle do Avella. All’8’ Simonelli ancora nel ruolo di assist-man, questa volta per la gran botta di Murilo che va a stamparsi sulla traversa. La Casertana si scuote e l’ex della partita (9’) conquista palla sulla tre quarti, guadagna qualche metro e fa partire un sinistro micidiale che conclude la sua corsa nel sette alla destra di Daga. La partita si mantiene viva con frequenti cambiamenti di fronte con le due contendenti che si fronteggiano a viso aperto. Al 23’ Palermo abbandona la sfida per un problema muscolare e subito dopo un traversone dalla sinistra imbecca la testa di Carillo che conclude tra le braccia di Daga. Stessa sorte tocca ad una conclusione di Icardi che risulta debole e centrale. Gli ospiti prendono il pallino del gioco in mano e lo scatenato Pacilli (24) ruba palla a Urso e si accentra per il tiro che viene deviato in angolo dalla difesa locale. Alla mezz’ora un fallo di Rosso su Salandria viene punito con l’ammonizione dal direttore di gara ed è un giallo pesante perché gli costa l’assenza nel match di giovedì prossimo nel recupero di Monopoli. Al 34’ va alla conclusione Adopo ma il suo tiro è sbilenco e si perde molto lontano dalla porta di Avella. Al 37’ un durissimo intervento di Camilleri su Matese provoca il giallo al difensore gialloblù e le vibrate proteste di Guidi; la successiva punizione di Santoro finisce molto alta. Al 41’ Tounkara sfugge a Del Grosso e serve a centro area Murilo che affrontato da Buschiazzo va giù e per l’arbitro ci sono gli estremi del rigore: sul dischetto si porta lo stesso Tounkara ma il suo tiro, poco angolato viene respinto da uno strepitoso intervento di Avella. Al 45’ va al tiro Rosso e la sua bordata sfiora il palo alla destra di Daga. Il finale di tempo è ancora perfido per la Casertana: in occasione del terzo corner per la Viterbese svetta la testa di Murilo che insacca alle spalle di Avella. Ma i guai per la Casertana si aggravano nel 2’ di recupero: Del Grosso ferma fallosamente Simonelli e guadagna il giallo, la reazione dell’esperto esterno si concretizza con un applauso ironico all’indirizzo dell’arbitro che gli sventola il secondo giallo – e quindi il rosso - sotto il naso.

SECONDO TEMPO. L’inopinata espulsione di Del Grosso induce Guidi, al ritorno in campo, alla prima sostituzione: entra in campo il difensore Rillo nel ruolo dell’espulso e viene sacrificato l’esterno offensivo Rosso. Al 9’ la Casertana pareggia: un calcio di punizione di Santoro dalla sinistra trova la testa di Carillo sul secondo palo che questa volta non conclude direttamente a rete ma serve un prezioso assist per Matos che non fallisce l’appuntamento con il gol. Riequilibrato il punteggio la Casertana riprende a svolgere il suo gioco nonostante l’inferiorità numerica e concede molto poco agli avversari. Al 19’ la Viterbese torna avanti. Von una pregevole giocata di Tounkara libera in area Urso che i difensori ospiti reputano in fuorigioco, l’apertura sula destra favorisce la battuta a rete di Simonelli. I due tecnico operano ulteriori cambi e Guidi rispolvera Gigi Castaldo e Gianluca Turchetta. Alla ripresa del gioco i gialloblù portano a 4 il loro bottino: se ne va sulla sinistra il neo entrato Tassi il cui cross al centro è deviato da Tounkara e nulla può Avella sul tocco felpato dell’attaccante gialloblù. Ora la Viterbese cerca di addormentare la partita e la Casertana non sembra avere la forza fisica e mentale per riaprirla. La monotonia del gioco, col risultato quasi acquisito, viene interrotto da un tentativo dalla distanza di Tassi che finisce alto. Qualche istante dopo lo stesso Tassi sfiora il gol con una deviazione su angolo. E sempre Tassi – entrato bene in partita – sigla il 5-2 deviando a rete un allungo da parte di Besea.  Finisce con la goleada gialloblu che riavvicina sensibilmente le due squadre in classifica ed ora la decima posizione della Casertana è seriamente messe in discussione dal ritorno degli avversari odierni, ma anche del Monopoli.

VITERBESE – CASERTANA      5-2

VITERBESE (4-3-3): Daga; Baschirotto, Camilleri (87’ Bianchi, Mbende, Urso; Palermo (22’ Ammari, 87’ Bezziccheri), Salandria, Adopo (65’ Tassi); Murilo, Tounkara, Simonelli (65’ Besea). A disp. Bisogno, Bianchi, Bezziccheri, De Santis, Falbo, Rossi, Zanon, Menghi M., Porru. All. Agenore Maurizi

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Matese (81’ Longo), Santoro, Icardi (65’ Turchetta); Pacilli (65’ Izzillo), Matos (65’ Castaldo), Rosso (46’ Rillo). A disp, Dekic, Zivkovic, Ciriello, De Vivo, Varesanovic, Bordin, Polito. All. Federico Guidi

ARBITRO: Adalberto Fiero di Pistoia (Lucia Abruzzese di Foggia e Santino Spina di Palermo; IV Ufficiale Fabio Pirrotta di Barcellona PG)

RETI: 3’ Mbende; 9’ Pacilli; 45+2 Murilo; 54’ Matos; 64’ Simonelli; 68’ Tounkara; 88’ Tassi

NOTE: serata fredda e piovosa, terreno in condizioni precarie; gara disputata a porte chiuse per le disposizioni anti Covid; angoli 4-2 per la Viterbese; ammoniti Rosso, Camilleri, Murilo; espulso al 47’ p.t. Del Grosso per doppia ammonizione; recupero 2’ e 4’

35^ GIORNATA – I RISULTATI

Avellino - Bari                  1-0               

Bisceglie - V. Francavilla  1-0     

Catania - Potenza            5-2              

Cavese - Teramo             1-0               

Juve Stabia - Catanzaro rinviata      

Monopoli - Paganese       3-1                      

Palermo - Vibonese         0-0              

Turris - Ternana               0-1             

Viterbese - Casertana      5-2

             riposa Foggia

LA CLASSIFICA

Ternana                 87

Avellino                  66

Bari                        59

Catanzaro              58

Catania (-2)            55

Juve Stabia            52

Foggia                   47

Teramo                  45

Palermo                 43

Casertana              41

Monopoli                40

Viterbese                39

V. Francavilla         37

Turris                     35

Potenza                 35

Vibonese                32

Paganese               27

Bisceglie                27

Cavese                  16

Trapani                  escluso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento