menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vibonese-Casertana si è conclusa in parità

Vibonese-Casertana si è conclusa in parità

Vibonese-Casertana, tutto in un minuto: a Santoro risponde Parigi

Il centrocampista dei falchetti illude, ma i calabresi pareggiano subito

Due contendenti in campo per un unico obiettivo: conquistare i tre punti in palio per dare una sterzata definitiva al proprio campionato. I padroni di casa per tornare alla vittoria dopo un lungo periodo di digiuno, l’ultimo successo risale proprio alla partita di andata al Pinto e gli ospiti per proseguire il percorso positivo che ha caratterizzato (salvo poche eccezioni) i lusinghieri risultati conseguiti dall’inizio del 2021. A prescindere dalla voglia di superarsi vicendevolmente, le due contendenti puntano pure a tenere a debita distanza chi segue in classifica; sotto questo aspetto la Casertana gioca con maggiore tranquillità poiché il suo decimo posto è ancora in cassaforte dal momento che Un gol dell’ex Starita ha bloccato sul 2-2 la Viterbese che spreca l’occasione casalinga di affiancare i falchetti nella malaugurata ipotesi di sconfitta al Razza.

LE SCELTE. Poche variazioni rispetto alle formazioni annunciate. Roselli lancia nella mischia dall’inizio Mahrous in difesa per dare respiro a Bachini e Parigi in avanti al fianco di Plescia con Berardi che parte dalla panchina; sarà Ambro a dirigere le operazioni a centrocampo assistito dall’ex Laaribi e da Tumbarello. Guidi propone la staffetta tra Pacilli e Rosso in avanti e impiega Matese sulla mediana. Confermata in toto la difesa e Cuppone è chiamato a fare da riferimento finale sotto la porta vibonese. L’ex Monopoli si produrrà nella personale sfida con Plescia, tra i marcatori più prolifici di questa parte del campionato.

PRIMO TEMPO. Dopo un timido tentativo locale a seguito di una punizione spedita da Laaribi in piena area con disinvolta respinta della difesa ospite, la Casertana prende subito il comando delle operazioni e grazie anche ad un pressing alto si mantiene costantemente nella metà campo avversaria. Ci prova prima Del Grosso (4’) che mette in difficoltà Marson con un tiro a giro e poi da fuori Pacilli con un tentativo che si perde a lato. Si gioca prevalentemente a centrocampo con le squadre che fanno fatica a penetrare nelle contrapposte difese. Gli ospiti cercano maggiormente la manovra ragionata mentre la Vibonese si affida a lunghi cambi di fascia per cercare di sorprendere la retroguardia rossoblù campana. Bisogna attendere il 27’ per registrare un tiro in porta, l’autore è Plescia che con una plastica girata chiama all’intervento centrale Avella. Cresce la Vibonese e la Casertana è costretta ad abbassare il baricentro. Alla mezz’ora Statella si invola sulla sinistra ma alla tre quarti si ferma e deposita la palla a lato, evidentemente ha subito un infortunio muscolare ed abbandona il campo a favore di Cattaneo. Al 35’ va al tiro Parigi, dopo uno scambio con Plescia, ma la conclusione è da dimenticare. Al 38’ Turchetta e Pacilli apparecchiano per un cross per la testa di Cuppone che spedisce a lto sulla traversa, ma il tutto è vanificato dallo sbandieramento del secondo assistente Dell’Arciprete che segnala la posizione di fuorigioco dell’attaccante dei falchetti. Dopo 2’ di recupero si va al riposo col risultato iniziale senza grosse emozioni e con pochissimi pericoli da una parte e dall’altra.     

SECONDO TEMPO. Si riprende senza ulteriori sostituzioni dopo quella di Statella con cattaneo per infortunio. Si fa vedere la Casertana al 3’ con Icardi su scarico di Cuppone ma il tiro è centrale e facile preda di Marson. Al 7’ la Casertana passa: Pacilli conquista una punizione da posizione favorevole e va alla battuta Santoro che, complice un rimbalzo proprio davanti a Marson beffa il portiere della Vibonese. L’esultanza ospite dura però poco meno di un minuto. Un lancio dalle retrovie trova la spizzata di testa di Plescia che serve Parigi il cui destro da dentro l’area è imprendibile per Avella. Al 16’ Matese conquista un fallo ai suoi danni da una posizione simile per quella vincente di Santoro qualche minuto prima, anche stavolta va alla battuta Santoro e la palla va a sfiorare l’incrocio dei pali alla sinistra di Marson.  Al 20’ altra occasione gol per la Casertana con Cuppone che, ben servito da Buschiazzo, devia la palla di testa poco oltre la traversa. La Casertana spesso ci prova con tiri da lontano, ma la mira di Icardi e Del Grosso non è precisa e i tentativi sfumano. Ma è comunque sempre la squadra ospite a tenere saldamente il pallino in mano, andando a conquistare tutte le seconde palle, ma manca sempre l’incisività necessaria per avvicinarsi a Marson. All’83’ Longo, da poco entrato, prende una respinta della difesa locale e spara un bolide verso la porta con Marson che respinge in angolo. Passano pochi istanti e lo stesso Longo va ancora alla conclusione e questa volta l’impegno per Marson è più leggero. Finisce dopo 4’ di recupero senza ulteriori sussulti. Il punto guadagnato a Vibo consente alla Casertana di conquistare il nono posto in classifica, stante la sconfitta interna del Palermo ad opera della Juve Stabia.

VIBONESE-CASERTANA 1-1

VIBONESE (3-5-2): Marson; Sciacca, Redolfi, Marhous; Ciotti, Laaribi, Ambro (71’ Bachini), Tumbarello (86’ Murati), Statella (32’ Cattaneo); Plescia, Parigi (86’ Spina).  A disp. Mengoni, La Ragione, Berardi, Falla, Leone, Di Santo, Mancino, Fomov. All. Giorgio Roselli

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Icardi, Santoro, Matese (78’ Longo); Pacilli (60’ Rosso), Cuppone (78’ Varesanovic), Turchetta (74’ Matos). A disp. Dekic, Zivkovic, De Sarlo, Ciriello, De Lucia, Polito, Rillo. All. Federico Guidi

ARBITRO: Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto (Giacomo Modica di termoli e Fabio Dell’Arciprete di Vasto; IV Ufficiale Enrico Gemelli di Messina)

RETI: 52’ Santoro; 53’ Parigi

NOTE: pomeriggio primaverile, temperatura gradevole, terreno in buone condizioni; partita giocata a porte chiuse in ossequio al DCPM sulle misure anti Covid; angoli 6-3 per la Casertana; ammoniti Cuppone, Matese, Parigi; recupero 2’ e 4’

.

29^ GIORNATA – IL PROGRAMMA

Avellino - Paganese ore 17,30          

Bari - Potenza  ore 17,30                    

Bisceglie - Catania     0-3            

Palermo - Juve Stabia  2-4         

Teramo - Catanzaro    0-0           

Turris - Foggia       ore 20,30                

V. Francavilla - Ternana 1-1       

Vibonese - Casertana  1-1          

Viterbese – Monopoli 2-2

riposa Cavese

LA CLASSIFICA

Ternana  63

Avellino 53

Bari  52

Catanzaro  45

Catania (-2) 43

Teramo  39

Juve Stabia  40

Foggia 37

Casertana 37

Palermo 36

Viterbese 35

Turris 31

Monopoli 33

V. Francavilla 31

Vibonese 26

Potenza 24

Paganese  24

Bisceglie 21

Cavese 16

Trapani escluso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento