rotate-mobile
Sport Castel Volturno

Tam Tam, riparte il sogno: la squadra dei ‘figli di immigrati’ può giocare in Eccellenza

Via libera provvisorio dai giudici del Tar del Lazio all’iscrizione in campionato

Un primo pronunciamento dei giudici che, seppur non chiudendo la vicenda in maniera definita, fa sentire tutti più ottimisti. Il Tar del Lazio ha infatti accolto l’istanza di sospensione cautelare presentata dalla società di basket Tam Tam contro il diniego di iscrizione al campionato di Eccellenza under 16, la cui efficacia al momento è sospesa fino all'udienza camerale del 5 novembre prossimo, in cui si discuterà nel merito del caso.

La squadra di Castel Volturno è diventata un simbolo nazionale dell’integrazione: è infatti completamente composta da figli di cittadini immigrati, nati e cresciuti a Castel Volturno e dintorni ma che per la legge italiana non possono ancora definirsi ‘cittadini italiani’. La formazione creata da Massimo Antonelli lo scorso anno con l’under 15 aveva partecipato e vinto il campionato regionale, potendo così accedere all’Eccellenza. Un sogno che si era infranto contro il ‘no’ della Federbasket, che impone la presenza di soli due stranieri nel roster.

I giudici del Tar hanno però accolto la richiesta di sospensiva della società, obbligando perciò la Fip ad adeguarsi al decreto monocratico del Tar Lazio e consentendo per ora alla Tam Tam la partecipazione al campionato.

“Per noi di Tam Tam - ha commentato Massimo Antonelli, creatore della squadra ed ex campione d’Italia in maglia Virtus Bologna - è un primo importante ed emozionante passo come quello fatto la prima volta sulla luna. Un immenso grazie a tutti voi che ci avete sostenuto. Questa squadra continua a credere che il giusto vinca sempre”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tam Tam, riparte il sogno: la squadra dei ‘figli di immigrati’ può giocare in Eccellenza

CasertaNews è in caricamento