SERIE C, IL PUNTO. La Casertana ‘regala’ i primi tre punti, vincono le big

Catania e Bari centrano il blitz, doppietta per tre bomber

L'allenatore della Casertana Ciro Ginestra

Primo atto di campionato, quello disputato nel week end e le big (o presunte tali) fanno sin da subito la voce grossa e vanno a conquistare la corda per far capire immediatamente che anche il calcio d’agosto- seppure alla fine- può decifrare quali siano i valori che si andranno a delineare. Vittorie in trasferte per Catania e Bari mentre non falliscono l’appuntamento con la prima in casa Catanzaro e Potenza. Quattro le vittorie in trasferta, la metà dei successi totali; 28 i gol totali di cui 16 a favore delle squadre viaggianti e quattro rigori realizzati. Copertina d’obbligo per il Catania che rifila un tennistico 6-3 all’Avellino a domicilio. Gara subito in discesa per i siciliani che con Di Piazza e Lodi mettono in cassaforte il risultato in mezz’ora e poi dopo il sussulto irpino con Albadoro dilagano con Welbeck, Mazzarani e Bucolo. Nel finale la doppietta di Di Paolantonio rende più soffice il risultato per il team di Giovanni Ignoffo. Meno facile del previsto il blitz del bari a Lentini contro la Sicula Leonzio. Dopo il rigore di Antenucci bisogna arrivare alla zona Cesarini affinché D’Ursi possa annientare le ambizioni di pareggio per i siciliani. Convincente la vittoria della Ternana a Rieti ed anche in questo caso un mostro sacro (Marilungo) si mette in evidenza con la doppietta. Il quarto colpo in trasferta è messo a segno dal Bisceglie che regola di misura il Rende. Nella ‘norma’ i 2-1 interni del Catanzaro sul Teramo e della Viterbese sulla Paganese. Due i pareggi ed entrambi col punteggio di 1-1 tra Cavese e Picerno, coi lucani in vantaggio per oltre 45’ e tra Francavilla e Reggina coi calabresi salvati da Ciccio De Rose, dopo il rigore iniziale di Vasquez. 

Resta da dire di Potenza-Casertana. Che il match del Viviani si presentasse ostico per i falchetti era risaputo, vuoi per la differenza dei valori in campo, vuoi perché le ambizioni tra le due squadre rossoblù sono chiaramente diversificate, tutte a favore dei lucani. La Casertana avrebbe dovuto sopperire con altre peculiarità all’handicap, ma purtroppo alcune scelte risultate poco chiare hanno deviato a favore degli ospiti l’ago della bilancia. A parte la sostituzione di Lame col giovanissimo Ciriello – che ci potrebbe anche stare a modestissimo parere di chi scrive – ciò che ha lascato perplesso sono state alcune posizioni di qualche calciatore. Come per esempio Zito che l’anno scorso ha svariato sempre sulla fascia sinistra e a Potenza è stato impiegato come intermedio a destra. Qualcuno dice per dirottare Longo sulla sinistra per una posizione all’ex Bisceglie più congeniale, ma nella passata stagione l’elemento in discussione ha giocato sempre a destra… Come pure nessuno ha saputo spiegarsi le motivazioni dell’esclusione dall’undici iniziale di Laaribi. Chi aveva sospettato una scarsa condizione fisica è stato smentito dalla prestazione dell’ex Rende, sin dal suo ingresso in campo. Lo stesso Laaribi era il candidato numero uno a calciare le punizioni, specialmente da certe posizioni, ma in una delle poche occasioni simili il marocchino ha dovuto cedere il testimone – come capitato qualche volta a Pinna nella scorsa stagione – ad Antonio Floro Flores, col risultato che gli astanti al Viviani e chi ha visto i filmati in tv o sul pc hanno potuto constatare con quanta approssimazione è andato all’appuntamento l’attaccante napoletano. Insomma delle scelte apparse ai più poco opportune e che hanno fatto il gioco dei padroni di casa, dopo le precauzioni assunte dal tecnico Raffaele che oltre tutto ha dimostrato di avere un gruppo già in palla e in grado di correre per tutti i 90 e passa minuti. Ovvio che bisogna correre ai ripari e possibilmente nel corso della settimana, altrimenti col gruppo di calciatori a disposizione di Ginestra e con un 3-5-2 che stenta a trovare gli interpreti adatti il campionato che tutti si augurano almeno tranquillo si trasformerà in qualcosa di molto pericoloso.

PRIMA GIORNATA - RISULTATI

Rieti-Ternana: 1-3

Avellino - Catania: 3-6

Catanzaro - Teramo: 2-1

Virtus Francavilla - Reggina: 1-1

Potenza - Casertana: 1-0

Rende - Bisceglia : 0-1

Sicula Leonzio - Bari: 0-2

Monopoli - Vibonese: 1-0

Viterbese-Paganese: 2-1

Cavese-Picerno: 1-1

LA CLASSIFICA

Catania 3

Ternana 3

Bari 3

Bisceglie 3

Catanzaro 3

Monopoli 3

Potenza 3

Viterbese 3

Reggina 1

Picerno 1

V. Francavilla 1

Cavese 1

Paganese 0

Casertana 0

Teramo 0

Vibonese 0

Sicula Leonzio 0

Rende 0

Rieti 0

Avellino 0

I MARCATORI

2 gol Di Piazza (Catania)

Marilungo (Ternana)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di Paolantonio (rig)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Coronavirus, 120 nuovi contagi ed un'altra vittima nel casertano

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento