rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport Orta di Atella

Terrore durante la partita, tifosi aggrediscono ospiti: dirigente ferito alla testa

Caos anche dopo la gara: arriva la polizia. Sorvillo: "Non permetteremo a nessuno di utilizzare le nostre strutture sportive per dare sfogo alla loro violenza"

Una partita di calcio a 5 finisce in rissa, con un dirigente ferito alla testa e l’arrivo delle forze dell’ordine per permettere alla squadra ospite di allontanarsi dal palazzetto. E’ quanto accaduto sabato sera ad Orta di Atella al termine della partita di futsal tra la Real Atellana ed il Città di Acerra. Un gruppo di tifosi locali ha aggredito, picchiandolo, un dirigente della squadra ospite Raffaele Spizzuoco, rovocandogli diversi lividi ed un netto e sanguinante taglio all’altezza della tempia sinistra: ferita e traumi che gli ha portato gravi dolori e capogiri costringendo parte della società ad accompagnarlo al pronto soccorso della Clinica Villa dei Fiori di Acerra per fargli apportare le cure mediche del caso.

I tifosi ortesi, inoltre, al termine della gara, dopo aver offeso verbalmente i calcettisti ospiti e dopo aver lanciao su di loro anche alcune aste di plastica hanno abbandonato gli spalti per attendere l’uscita degli avversari “con la chiara volontà di linciarli” denuncia in una nota la società di Acerra.

Una condanna forte in merito a quanto avvenuto al Pala Lettieri è giunta dalla consigliera comunale con delega allo Sport Katia Sorvillo: “A nome di tutta l’amministrazione comunale condanno ogni forma di violenza sia essa proveniente dai tifosi di una o dell’altra squadra e si augura che vengano presi i giusti provvedimenti sia in sede di giustizia sportiva che di giustizia ordinaria. I fatti accaduti richiedono una profonda riflessione da parte delle associazioni sportive ma anche delle istituzioni. Allo stadio non si va con bombe carta pietre o bastoni. Chi lo fa offende lo sport e i tanti sportivi che seguono il calcio con passione. Voglio esprimere un sentito ringraziamento alle Forze dell’Ordine per aver evitato, con la loro presenza, che la situazione degenerasse ulteriormente. Chiederò alla Federazione Sportiva e ai Carabinieri intervenuti sul posto notizie approfondite in merito alle responsabilità di quanto successo per poter poi prendere con consapevolezza gli opportuni provvedimenti. Non permetteremo a nessuno di utilizzare le nostre strutture sportive per dare sfogo alla loro violenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrore durante la partita, tifosi aggrediscono ospiti: dirigente ferito alla testa

CasertaNews è in caricamento