menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Pasqualin, nuovo playmaker della Decò Caserta

Marco Pasqualin, nuovo playmaker della Decò Caserta

Colpo Juvecaserta, il nuovo playmaker dalla Serie A2

Ufficiale il tesseramento di Pasqualin dal Cento

Accordo fatto tra Decò Caserta e la Baltur Cento per il tesseramento di Marco Pasqualin, il playmaker classe ’97 che raggiunge così il Palamaggiò. Il giocatore era da diversi giorni nel mirino della società bianconera, che ha chiuso rapidamente l’accordo con la sua ormai ex formazione di A2, che ha contribuito a portare nella seconda serie lo scorso anno.

Dopo le prime esperienze nella sua città natale, Pasqualin è passato a Treviglio con cui, oltre al campionato giovanile, ha debuttato in serie A2 nella stagione 2014/15. Dopo due stagioni in B a Vicenza ed a Crema, è approdato lo scorso anno a Cento con cui ha conquistato la promozione in serie A2 dopo una stagione regolare con una media di 18,14 minuti e 5,28 punti ed un playoff contrassegnato da una media di 22,88 minuti e 6,75 punti. Riconfermato nella formazione ferrarese, quest’anno ha disputato tredici gare in A2 collezionando in totale 97 minuti, 20 punti e 6 assist.

“Innanzitutto – commenta coach Oldoini – con i componenti del mio staff, desideriamo ringraziare la società per averci dato la possibilità di aggiungere un under che ha già maturato un’esperienza importante nel campionato di serie B con la formazione di Cento, dove spesso è partito nello starting five, contribuendo alla sua promozione in A2. Marco è un giocatore che ritengo possa offrire alla squadra un buon apporto in termini non solo di esperienza, ma anche di capacità tecniche in grado di favorire lo sviluppo del gioco collettivo”.

Il giocatore è arrivato oggi a Caserta dove sosterrà le rituali visite mediche prima di aggregarsi alla squadra e di essere tesserato per la seconda parte della stagione. Questa la sua prima dichiarazione: “Sono molto contento di arrivare a Caserta perché conosco la storia e le tradizioni di questa città nel mondo del basket. So di trovare qui un ambiente che fa la differenza e, questo, unito alle ambizioni della società, non può che rendermi molto felice. So anche che l’obiettivo è vincere ed è questo un traguardo che ho già raggiunto l’anno scorso in quello che è stato uno dei miei giorni più felici. Darò il massimo per poter rivivere le stesse emozioni e la medesima felicità, anche se sono consapevole che, rispetto alla scorsa stagione, quest’anno è molto più difficile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento