Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Meret sotto i ferri, parla il medico casertano che l’ha operato

DOmenico Falco, responsabile dell'ortopedia della clinica Pineta Grande, ha descritto i momenti dell’intervento

Il portiere del Napoli Alex Meret

Ha spiegato i retroscena del delicato intervento subito dal portiere del Napoli Alex Meret. Domenico Falco, responsabile dell'ortopedia della clinica Pineta Grande di Castel Volturno, è intervenuto stamattina ai microfoni di ‘Marte Sport Live’ per descrivere l’operazione subita dal giovane estremo difensore degli azzurri, infortunatosi nei giorni scorsi durante il ritiro di Dimaro.

"L'intervento è durato circa un'ora – ha spiegato Falco - il paziente era sereno e non c'è stato nessun problema tecnico. Si trattava di un'operazione di routine, la frattura non era grave. Abbiamo usato una tecnica diversa da quella di Ghoulam, poiché questa volta abbiamo usato una placca a stabilità angolare, ovvero una placca che dà una stabilità primaria non molto importante. Il ragazzo era comunque molto sereno. Per questo tipo di infortunio i tempi di recupero si allungano visto che si tratta di un portiere, ma comunque stiamo parlando, fortunatamente per Alex, di una frattura diafisaria e non articolare. Penso che tra un mese e mezzo potrà tornare già in campo. Rientrato a Dimaro, il ragazzo si allenerà solo da un punto di vista atletico e fisico ma non potrà utilizzare le mani per parare. Non c'è da preoccuparsi, è nelle mani del miglior staff sanitario d'Italia, quello del Napoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meret sotto i ferri, parla il medico casertano che l’ha operato

CasertaNews è in caricamento