Venerdì, 17 Settembre 2021

Napoli: tante emozioni e reti inviolate

Napoli - Napoli - Inter potrebbe essere ricordata come il “Defence Day” perché le vere protagoniste del big match del San Paolo sono state proprio loro, le difese. Una partita ricca di emozioni terminata a reti inviolate, questo il sunto del match...

insigne_inter

Napoli - Inter potrebbe essere ricordata come il “Defence Day” perché le vere protagoniste del big match del San Paolo sono state proprio loro, le difese. Una partita ricca di emozioni terminata a reti inviolate, questo il sunto del match che ha visto confrontarsi due tra le favorite per la corsa allo scudetto, Napoli e Inter. Il team di Sarri in ragione di una settimana non proprio rilassante alle prese con Roma e Manchester City, ha comunque esibito un buon gioco pur non brillando, e se il risultato non soddisfa gli appetiti dei rispettivi tifosi, entrambe le compagini continuano ad alimentare il sogno scudetto dei propri sostenitori.

Non solo i tifosi ma tutti gli appassionati di calcio sono concordi nell’affermare che questo Napoli è da scudetto, ma dopo il pareggio rimediato in casa, l’undici di Sarri non è riuscito a staccare in classifica le dirette concorrenti che metteranno il turbo per agganciare gli azzurri; il campionato entra nel vivo e attraverso le promozioni Snai sport attive

sarà possibile seguire i pronostici dei propri beniamini.

La partita

Azzurri subito sfrontati con un potente destro di Hamsik dal limite che non inquadra la porta e finisce sul fondo. Gli fa eco Callejon (prestazione sotto tono per lui) con una botta che Handanovic respinge con classe, pochi minuti dopo il portierone sloveno neutralizza l’appoggio sicuro di Mertens, e ancora al minuto ’85 evita un clamoroso autogol di Miranda. I nerazzurri spingono sulle fasce ed è da segnalare un Candreva dinamico e in grande spolvero. Ottimo Skriniar che non lascia spazi alle giocate velenose di Insigne e Mertens neutralizzando gli uno contro uno del fantasista belga. Insigne forse intimidito dalla verve di Handanovic spreca di testa e tenta la fortuna con conclusioni da venti metri, ma senza successo.

Icardi nell’unica occasione da protagonista trova lo spazio per tirare ma la risposta di Reina è puntuale. Nel secondo tempo assolo di Vecino che salta il portiere napoletano e miracolo di Albiol, salvataggio sulla linea che vale il prezzo del biglietto.

Interrotta la striscia di otto vittorie consecutive

L’Inter non abbassa la testa e risponde al “tiki taka” partenopeo, la gran botta di Borja Valero viene neutralizzata da Reina. Ad una Inter che sembra accontentarsi del pari fa da specchio un attacco azzurro che non ha funzionato come avrebbe dovuto e poco lucido sotto rete. La striscia di otto vittorie consecutive si interrompe davanti ad una Inter che ha chiuso ogni varco in difesa, complice un Handanovic strepitoso. I pochi spunti offensivi dei nerazzurri sembrano più frutto del caso che di una momentanea supremazia. Un Inter fin troppo prudente non cede il passo ad un Napoli affaticato, al terzo big match settimanale dopo le sfide con Roma e Manchester City.

I partenopei rimangono in vetta ma il risultato lascia ampi margini alla rincorsa dell’Inter (subito dietro), con Juventus, Lazio e Roma alla caccia della vetta. Un giusto pareggio alla luce delle occasioni e del gioco espresso da entrambe; difese super per quello che oseremo definire il “Defence Day”.

Si parla di

Napoli: tante emozioni e reti inviolate

CasertaNews è in caricamento