rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sport Parete

Minacce e offese all'arbitro, arrivano i carabinieri

Stangato il Real Parete: squalificato direttore e calciatore

'Sconosciuti' entrano sul rettangolo di gioco del 'Comunale' di Parete e poi anche negli spogliatoi: minacciano e offendono il direttore di gara. Immediato l'intervento delle forze dell'ordine che evitano il peggio. Parapiglia generale nel finale di gara tra Virtus Liburia e Vis Capua, con il Giudice sportivo che sanziona pesantemente la Virtus Liburia (o Real Parete) che riceve quindi una multa di 100 euro "per aver consentito l'accesso a soggetti non identificati sul terreno di gioco e negli spogliatoi, i quali assumevano un atteggiamento gravemente minaccioso ed ingiurioso nei confronti del direttore di gara, tale da rendere necessario l'intervento delle forze dell'ordine".

Inibizione per addirittura un mese e mezzo per il direttore sportivo Nicola Cangiano (fino al 12 marzo) "per aver inveito nei confronti del direttore di gara ed aver spinto quest'ultimo facendolo indietreggiare di alcuni metri impedendogli libertà di movimento".

Maxi squalifica anche per il calciatore Carlo Ciotto del Parete che dovrà restare fermo per 5 giornate perché "al termine della gara, protestava in modo veemente contro il direttore di gara, togliendosi la maglia e tentando di aggredirlo, circostanza non verificatasi solo grazie all'intervento tempestivo dei compagni di squadra". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e offese all'arbitro, arrivano i carabinieri

CasertaNews è in caricamento