Martedì, 28 Settembre 2021
Sport Aversa

Podistica normanna trionfa in Abruzzo: 51 podisti a traguardo

La corsa nell'alto Sangro vinta da Carmine Buccilli. Di Prinzio prima tra le donne

Tecnicamente sarebbe la sedicesima edizione, la prima è stata corsa nel 2006, ma vi parlo di questa XV edizione che ancora una volta ha lasciato anche chi è arrivato ultimo appagato di un risultato che ha esaudito le proprie aspettative in un percorso non facile di 15 km fatto di saliscendi, sampietrini, basolato e… quattrocento scalini all’ottavo chilometro. Un tracciato tosto, che per magia diventa facile quando la corsa ti porta in posti belli come il centro storico di Rivisondoli. Pescocostanzo e Roccaraso attraversando posti di naturale bellezza in compagnia di un entusiasmante pubblico. La gara, con partenza e arrivo da Rivisondoli, è stata organizzata dalla società “Podistica 2000 Alto Sangro” del presidente Antonio Liberatore con il patrocinio dei comuni di Pescocostanzo, Rivisondoli, e Roccaraso, con l’egida l’Ente Sportivo CSEN e la collaborazione della banca di Credito Cooperativo di Roma.

La vittoria in assoluto, sulla distanza e di Carmine Buccilli tesserato per l’Atl. Santa Marinella l’atleta classe 82 ha chiuso l’anello con un netto 53’00”. La gara in rosa, festeggia la vittoria di Sara Di Prinzio (71° Assoluta) “Runner Chieti” 1h06’08” il tempo impiegato. Per le società (156 in gara ) primo gradino del podio ad per la compagine campana Podistica Normanna “Acquaviva”; la società di Aversa del presidente Giovanni Belluomo trionfa con 51 atleti arrivati al traguardo nelle 2 ore. Seconda gradino, ancora Campania con la “Caivano Runers” con 39 atleti, terzo gradino per “Podisti Fredani” con 36 atleti. Considerando la larga partecipazione di atleti campani in classifica simpaticamente ho fatto un podio per mettere in risalto la performance individuale e per la trasferta fatta in una manifestazione che merita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Podistica normanna trionfa in Abruzzo: 51 podisti a traguardo

CasertaNews è in caricamento