Juvecaserta, vittoria al cardiopalma nel big match

Bianconeri avanti di oltre 20 punti, si fanno recuperare e la vincono con una invenzione di Ciribeni

C'è voluto il colpo del campione per vincere un degno big match. La Juvecaserta batte Salerno grande ad una invenzione di Ciribeni che sul suono della sirena si inventa un pallonetto su una palla vagante che piega una Virtus Arechi che se l'è giocata fino alla fine dopo essere stata sotto anche di 20.

Salerno firma il primo vantaggio dopo 1’ con Antonaci, ma la Juvecaserta prende subito in mano le redini dell’incontro ed inizia a chiudere le maglie della difesa, con un Petrucci subito ‘on fire’ a bucare la retina ospite. Salerno impatta a quota 10, ma poi è solo Caserta: i padroni di casa mettono a segno un parziale di 10-0 che vale il 20-10 di fine primo quarto.

La vice capolista non vuole mollare ma trova non poche difficoltà ad affrontare la difesa bianconera. Dopo il primo canestro di Valentini al Palamaggiò, Salerno prova a ricucire lo strappo e si porta sul -4, ricacciata da un piazzato di Petrucci e dai punti di Rinaldi. Una rimessa contesa accende gli animi tra Dip e Maggio e la tensione che ne nasce si trasforma in ‘garra’ per pubblico e squadra, con Petrucci e Ciribeni che firmano il nuovo massimo vantaggio (+12 al 18’). Tortù (miglior marcatore salernitano) si iscrive a referto solo a fine secondo quarto, ma Rinaldi punisce gli ospiti dalla distanza. Petrucci (14 punti in 2’0’) fa il resto e Caserta va al riposo lungo sul 40-28. 

Paci apre il terzo quarto provando a ridurre il gap, ma 6 punti consecutivi di Bottioni spediscono Salerno all’inferno sul -16. I viaggianti non riescono più a trovare la via del canestro ed i bianconeri di coach Oldoini ne approfittano e volano sopra il ventello di vantaggio coi canestri di Petrucci e Rinaldi. Maggio e Diomede provano a suonare la carica per gli ospiti con due triple. Caserta sporca le percentuali in attacco ed i viaggianti provano a chiudere il quarto riducendo ancor di più lo scarto. All’ultimo ‘stop&go’ il tabellone dice 58-45.

Sanna e Diomese firmano un parziale di 0-5 e Salerno si riporta subito a -8. Caserta litiga col canestro, forzando tanto nelle azioni offensive. A svegliare i bianconeri ci pensa Hassan che mette la prima tripla di serata nel momento di maggiore difficoltà per casertani. Ma Salerno non ha alcuna intenzione di mollare e si riporta addirittura sul -1 col canestro e fallo di Sanna a 66’’ dalla sirena. Due liberi di Petrucci riportano Caserta a distanza di sicurezza, ma la tripla di Villa impatta a quota 69. Rinaldi sbaglia la bomba della vittoria, ma Caserta conquista il rimbalzo e Petrucci mette la bomba da oltre 8 metri quando sul tabellone mancano solo 10’’. Salerno gioca l’ultima azione in attacco per Diomede che impatta di nuovo a quota 72, ma la partita la decide Ciribeni che con un pallonetto dopo un tiro sbagliato di Rinaldi firma il 74-72 finale. Una vittoria al cardiopalma.

Decò Caserta – Arechi Salerno 74-72

Decò: Galipò, Dip 2, Petrucci 22, Ciribeni 7, Bottioni 16, Valentini 3, Rinaldi 12, Hassan 12, Sergio; Aldi ne, Barnaba ne, Piazza ne. All. Oldoini
Arechi Salerno: Tortù 7, Villa 6, Czumbel 2, Antonaci 2, Paci 12; Duranti 2, Maggio 9, Diomede 19,  Sanna 13; Romano ne, Festinese ne,  Corvo. All.Menduto
Arbitri: D’Orazio e Giusto
Decò Caserta: tiri da 2 23/44 (52%), da 3 6/26 (23%), liberi 10/14 (71%), rimbalzi 34 di cui 12 offensivi
Arechi Salerno: tiri da 2 18/38 (47%), da 3 9/22 (41%), liberi 9/14 (64%), rimbalzi 34 di cui 9 offensivi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro albero su viale Carlo III I GUARDA LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento