rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

La Juvecaserta fallisce l'esame con la capolista: Ravenna domina al Palamaggiò

La zona romagnola fa malissimo all'attacco bianconeri. Male Allen, in campo solo 11'

La Juvecaserta fallisce l’esame con la capolista. Ravenna vince e convince al Palamaggiò, comandando la gara fin dal primo quarto e raggiungendo anche i 24 punti di scarto coi bianconeri che non sono mai riusciti a trovare il bandolo della matassa, soprattutto in attacco, dove sono mancati Allen (in campo solo 11’), Carlson ed Hassan. Ravenna, invece, è riuscita a trovare punti da tanti giocatori (Potts, Treier, Marino oltre al solito Thomas) vincendo la gara soprattutto in difesa, dove la zona romagnola ha fatto malissimo ai bianconeri, dove si sono salvati solo Marco Giuri e Turel. Il tabellone alla fine dice 64-85 con la bomba del giovane bianconero Iavazzi che trova almeno la soddisfazione personale di andare a referto in una serata nerissima per i casertani.

cusin difesa juvecaserta-3

Eppure, per la squadra di casa la partita era iniziata con un 7-2 in avvio frutto di due conclusioni di Cusin ed una tripla di Turel. E tutto il primo periodo si è disputato sul piano dell’equilibrio con Ravenna che ha trovato il primo vantaggio a poco meno di 4’ dalla fine con un tiro dalla distanza di Potts, pareggiato immediatamente dal canestro più libero di Giuri. Una tripla di Venuto ed un canestro di Sergio hanno consentito alla squadra di Cancellieri di accumulare cinque punti di vantaggio alla fine del primo quarto (13-18). In avvio di secondo periodo cinque punti consecutivi di Treier ed una tripla di Sergio hanno dato agli ospiti il vantaggio in doppia cifra. Allen dalla linea del tiro libero e Giuri hanno cercato di ricucire lo strappo, Thomas e Venuto dalla distanza hanno ridato i 13 punti di vantaggio agli ospiti (20-33) e la partita è proseguita con i ravennati che sono stati bravi a rintuzzare i tentativi di rientro dei casertani ed a chiudere la prima parte della gara sul punteggio di 39-28 grazie ad una tripla di Potts sulla sirena. Dopo l’intervallo lungo, Ravenna ha subito il secondo tiro dalla distanza di Carlson (31-39), ma poi ha prodotto un parziale di 18-6 (53-37) grazie alla precisione dalla distanza di cui si è detto all’inizio. È stato questo il momento determinante della contesa perché una volta conquistato un vantaggio più che rassicurante, Ravenna ha potuto giocare sulla fiducia, impedendo sempre ai locali di poter rientrare in partita (47-69 al 30’). L’ultimo periodo ha avuto poca storia con la squadra ospite che ha continuato a controllare la gara e con i casertani che hanno perso anche Cusin per un colpo subito stoppando Potts.  L’OraSì ha raggiunto il massimo vantaggio sul 76-49 consentendo al suo tecnico di poter far riposare gli uomini del suo quintetto in vista dell’infrasettimanale di mercoledì prossimo.

Sporting Club Juvecaserta – OraSì Ravenna 67-85

(13-18, 28-39, 47-69)

Sporting Club Juvecaserta: Giuri 21, Turel 13, Paci 7, Carlson 6, Cusin 6, Hassan 5, Allen 3, Iavazzi 3, Bianchi 2, Valentini 1, Aldi. Del vaglio ne. Allenatore: Gentile

OraSì Ravenna: Thomas 20, Giddy Potts 15, Marino 12, Venuto 10, Treier 10, Sergio 8, Jurkatamm 3, Bravi 3.   Chiumenti 2, Seck 2, Farina, Zanetti ne. Allenatore: Cancellieri

Arbitri: Radaelli di Rho (MI), Tallon di Bologna e Maschietto di Treviso

Caserta : tiri da 2 10/29 (35%), da 3 7/28 (25%), liberi 26/31 (84%), rimbalzi 38 di cui 12 offensivi, assist 11

Ravenna: tiri da 2 18/35 (51%), da 3 13/34 (38%), liberi 10/13 (77%), rimbalzi 41 di cui 13 offensivi, assist 11

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Juvecaserta fallisce l'esame con la capolista: Ravenna domina al Palamaggiò

CasertaNews è in caricamento