rotate-mobile
Sport

La Juvecaserta sfiora l'impresa, ma il trofeo Irtet va a Forlì

Bianconeri sotto di 18 al 30', recuperano e segnano la bomba del sorpasso ma il canestro viene annullato perché Giuri ha tirato dopo la sirena finale

La Juvecaserta ha sfiorato l'impresa questa sera nella finalissima del trofeo Irtet che si è giocata al palazzetto di viale Medaglie d'Oro. I bianconeri, dopo essere stati sotto per tutta la gara, ed aver 'girato' la boa del terzo quarto con 18 punti di scarto sono riusciti ad impattare la gara a quota 76 a 8 secondi dalla fine, grazie ad una difesa super ed alla triple di Turel. Ma proprio sul finale è arrivata la doccia gelata, con la giocata di Maurice Watson che ha segnato in entrata nell'area bianconera il canestro che ha regalato della vittoria. Sull'azione successiva, in realtà, è arrivata anche la bomba di Marco Giuri che avrebbe potuto regalare la vittoria, ma il canestro è stato annullato perché arrivato dopo la sirena dei 40'. Per i bianconeri, comunque, due partite (quella vinta con Roma e quella persa con Forlì di coach Dell'Agnello) che sono servite per testare la squadra in vista dell'inizio del campionato.

LA GARA. La squadra romagnola mostra fin dall’inizio un atteggiamento più positivo rispetto alla Juvecaserta, che non riesce a trovare tiri puliti ed è poco attenta in difesa. E così Forlì parte subito in vantaggio con un primo break di 6-0 che, poi, diventa 11-2 prima di una timida reazione casertana sospinta soprattutto da Allen che contribuisce a chiudere il quarto su un rimediabile 14-21. L’inizio del secondo periodo è tutto di marca casertana con un parziale di 7-0 che costringe Dell’Agnello a fermare la gara sul punteggio di 21-21. La reazione dei romagnoli, dopo il time-out, è affidata soprattutto a Watson (20 punti per lui alla fine) e Giachetti (13), che confezionano un parziale di 176-6 che consente, poi, alla squadra forlivese di andare al riposo con nove lunghezze di vantaggio (46-37). Un’altra partenza fulminea del quintetto di Dell’Agnello con un parziale di 15-7 in poco più di sei minuti allunga nuovamente il gap tra i due quintetti che raggiunge il massimo sul suono della sirena del terzo quarto quando Giachetti mette a segno l’ennesima tripla dando ai suoi colori un vantaggio di 18 punti (50-68). Sembrerebbe una partita chiusa, quando all’improvviso la Juvecaserta comincia a difendere con aggressività e trova la precisione dalla distanza soprattutto con Marco Giuri: dopo 5’ il distacco è quasi dimezzato, 62-72, che diventa 68-72 a 1’40” dal termine con un parziale casertano di 18-4. Forlì ritrova la via del canestro, ma sul 76-73 Turel firma la tripla del pareggio a 8” dal termine. Poi, il canestro di Watson (76-78) che lascia un insufficiente mezzo secondo a Giuri per cercare il tiro della vittoria, che realizza ma viene annullato per il suono della sirena.

JUVECASERTA. Hassan 3, Aldi ne, Giuri 18, Cusin 2, Allen 13, Bianchi 13, Turel 11, Paci 10, Sousa, Gervasio ne, Valentini 6. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Juvecaserta sfiora l'impresa, ma il trofeo Irtet va a Forlì

CasertaNews è in caricamento