Svolta Juvecaserta, le quote passano a Nicola D’Andrea

Il neo patron è il presidente di una società di calcio a 5 di San Nicola

La svolta per la Juvecaserta è pronta: in queste ore si sta formalizzando il passaggio delle quote societarie al nuovo patron.

A guidare la società sarà Nicola D’Andrea di San Nicola la Strada, ad oggi già presidente della società di calcio a 5 Spartak.

Per l’ufficializzazione sembra che siamo davvero alla stretta finale: questione di firme. Un'accelerazione improvvisa, che nessuno si aspettava e che ha colto anche i tifosi di sorpresa.

Anche perché il nuovo patron, a parte la sua esperienza nel calcio a 5, non è molto conosciuto nel mondo sportivo casertano ed il fatto che debba cimentarsi, quasi da novizio, nel mondo del basket sta un po' preoccupando i supporters bianconeri.

Nelle prossime ore si capiranno i dettagli della trattativa ed anche le aspirazioni della nuova società, cercando di capire, in primis, se sarà confermata la partecipazione al campionato di Serie A2.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi si dovranno assumere le decisioni tecniche, dalla scelta del nuovo manager che dovrà costruire la squadra e quella del nuovo allenatore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Mamma uccisa, il coltello comprato da Eduardo pochi giorni prima

Torna su
CasertaNews è in caricamento