menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Casertana ha vinto la quarta partita consecutiva

La Casertana ha vinto la quarta partita consecutiva

Vittoria e sorpasso, la Casertana mette la quarta: Juve Stabia ko

Turchetta e Castaldo firma il blitz al 'Menti' nel recupero

Mentre per tutte (o quasi) le altre squadre è iniziato già il girone di ritorno, la Casertana si appresta a chiudere quello di andata, recuperando il match con la Juve Stabia, non disputato alla 17esima giornata. Un derby che si annuncia vibrante data la condizione fisica e le posizioni di classifica delle due contendenti in campo. I falchetti volano sulle ali dell’entusiasmo delle tre vittorie consecutive che li hanno portato a due punti dagli avversari e quindi la vittoria permetterebbe il sorpasso, le vespe lamentano la mancanza di vittoria da quattro turni, con le ultime due partite che hanno provocato un precipitoso calo rispetto alle ambizioni di società, squadra e tifosi. Questi ultimi sono scesi sul piede di guerra mettendo nel mirino allenatore e calciatori ed un eventuale nuovo flop susciterebbe ulteriori contestazioni dagli sviluppi imprevedibili. In contemporanea si gioca anche Catanzaro-Viterbese, sospesa (per nebbia sul Ceravolo!) al 7’ ddel secondo tempo e secondo le norme entrate in vigore nelle stagioni scorse le due squadre riprenderanno dallo 0-0 maturata fino a quel minuto per giocare i restanti 37’. 

LE SCELTE. Le due squadre si affrontano con uno speculare 4-3-3 anche se tra i padroni di casa Fantacci ha propensioni meno offensive rispetto alle punte; Padalino deve rinunciare a Orlando, in evidenza nelle ultime uscite ed autore di tre gol nelle ultime cinque partite disputate; il peso dell’attacco cade su Cernigoi supportato da Fantacci e Borrelli ai suoi lati; in difesa all’ultimo momento Garattoni conserva il posto da titolare per un contrattempo che ha colpito Lia annunciato tra i titolari e rientra Mulé dopo una lunga assenza; capitan Mastalli ancora out e i tre attaccanti Ripa, Golfo e Romero partono dalla panchina. Scelte obbligate e quindi preventivate quelle di Guidi che deve rinunciare a Izzillo a centrocampo e Konate in difesa sostituiti rispettivamente da Matese e Buschiazzo; panchina ancora corta dove trovano posto solo cinque giovani oltre ai due portieri Dekic e Zivkovic

PRIMO TEMPO. Il derby nel passato ha spesso fatto registrare scontri abbastanza sostenuti tra i protagonisti in campo e dopo appena 2 minuti e mezzo di gioco c’è un contatto a palla lontana tra Allevi e Cuppone che spedisce al tappeto il bomber rossoblù e il difensore di casa sul taccuino dell’arbitro. Al 5’ Turchetta guadagna il fondo ed il suo cross sul secondo palo trova proto Castaldo alla conclusione che impegna Tomei in angolo. All’8ì primo squillo stabiese: Fantacci opera un cross perfetto per la testa di Cernigoi che a botta sicura chiama Avella al primo intervento di un certo spessore con la deviazione in angolo. Qualche giro di lancette e va Fantacci alla conclusione sulla quale il portiere casertana blocca a terra sulla sua sinistra. Corre l’11’ quando Cernigoi si impegna in uno scatto che gli procura una fitta che lo obbliga ad uscire dal campo. Con la Juve Stabia in 10 la Casertana guadagna un calcio di punizione dai 25 metri con la quale Turchetta chiama all’intervento a terra Tomei. Solo al 14’ la Juve Stabia può operare il cambio tra Cernigoi e Romero e subito dopo Castaldo e Cuppone chiamano alla respinta Tomei che finisce sui piedi di Matese che da pochi passi spedisce alto. Sull’altro lato Garattoni serve Romero che a sua volta da buona posizione spara alto. La partita è viva, spesso Santoro arretra sulla linea dei difensori da dove fa ripartire la manovra rossoblù con la partita che si mantiene viva e su alti ritmi. Al 22’ è Scaccabarozzi a tentare la conclusione da lontano con Avella che ribatte il tiro velenoso. Sul successivo angolo Avella si imbatte nella testa di Vallocchia e resta per qualche minuto dolorante a causa dell’impatto. Gli ultimi minuti hanno visto ancora le vespe giocare in 10 per una botta al ginocchio per Borrelli che rientra con una vistosa fasciatura. Alla mezz’ora la Casertana costruisce una doppia opportunità, con Hadziosmanovic e Cuppone e sulla prima c’è la respinta di Tomei e sulla seconda il tiro risulta alto. Al 39’ altro miracolo di Avella che devia ancora in angolo un colpo di testa di Romero a botta sicura e da pochi passi, con qualche dubbio sulla posizione dell’attaccante. Al 42’ la Casertana viene messa sotto assedio e prima Buschiazzo è costretto in angolo per anticipare Borrelli e poi Scaccabarozzi si costruisce una buona opportunità non trovando però lo specchio della porta al momento della conclusione. Al 44’ la Casertana passa: Cuppone ruba palla a centrocampo e serve sulla sinistra Turchetta il quale pur vittima di una scivolata riesce a ritrovare l’equilibrio, puntare il diretto avversario ed esplodere un destro che va ad infilarsi nell’angolino alla sinistra di Tomei. Passano 6’ e Romero ha la palla per pareggiare ma il suo tiro sibila ai lati della porta di Avella

SECONDO TEMPO. Si riparte con i 22 che hanno chiuso la prima frazione di gioco. La Juve Stabia deve necessariamente stringere i tempi ma la Casertana riesce a tenere botta, rintuzzando colpo su colpo agli avversari. Al 3’ va Del Grosso alla conclusione da lontano, facile preda di Tomei. Al 5’ Avella in seguito ad uno scontro aereo con Borrelli resta dolorante a terra per due minuti, minuti che il direttore di gara assicura saranno debitamente recuperati. Al 9’ Hadziosmanovic ribatte sulla linea di porta un colpo di testa di Fantacci, ma è tutto fermo per la posizione irregolare di un compagno di reparto. La pressione gialloblù diventa asfissiante e per i falchetti si annunciano minuti di autentica sofferenza, ma la Juve Stabia riesce solo a collezionare una lunga serie di calci d’angolo. Guidi vede i suoi soffrire e richiama Matese - diffidato e in difficoltà nelle coperture – inserendo Polito sulla linea arretrata ed avanzando Hadziosmanovic in mediana. Al 66’ Castaldo cerca di iscriversi a referto ma il suo colpo di testa viene respinto sulla linea da Berardocco con Tomei battuto. Le vespe continuano a premere alla ricerca del pari ma la Casertana non corre grossi rischi rendendo sempre più disperato il compito degli avversari. Padalino ricorre pure a Ripa per dare maggior peso all’attacco. L’arbitro concede 6’ di recupero e nel primo dei quali la Casertana mete in ghiaccio il risultato: Cuppone se ne va sulla destra, uno sguardo al centro per Castaldo il cui destro felpato accarezza il palo interno alla destra di Tomei e si infila in rete. A questo punto c’è l’esordio di Rillo che rileva Turchetta per spegnere ulteriormente qualsiasi velleità gialloblù. La Casertana espugna il Menti, ottiene la quarta vittoria consecutiva e supera in classifica in un sol colpo Francavilla, Vibonese e la stessa Juve Stabia, il 2021 non poteva iniziare in maniera migliore.      

JUVE STABIA-CASERTANA    0-2

JUVE STABIA (4-3-3): Tomei, Garattoni (77’ Guarracino), Troest, Allievi, Mulé; Vallocchia, Berardocco, Scaccabarozzi; Fantacci (86’ Ripa), Cernigoi (15’ Romero), Borrelli. A disp. Lazzari, Russo, Elizalde, Romero, Bovo, Codromaz, Golfo, Volpicelli, Oliva. All. Pasquale Padalino

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Matese (62’ Polito), Santoro, Icardi; Cuppone, Castaldo, Turchetta (93’ Rillo). A disp. Dekic, Zivkovic, Setola, Varesanovic, De Lucia. All. Federico Guidi

ARBITRO: Sajmir Kumara di Verona (Salvatore Emilio Buonocore di Marsala e Federico Pragliola di Terni; IV ufficiale Claudio Petrella di Viterbo)

RETI: 44’ Turchetta; 92’ Castaldo

NOTE: giornata relativamente tiepida, terreno in perfette condizioni; partita giocata a porte chiude; angoli 16-3 per la Juve Stabia; ammoniti Allievi, Scaccabarozzi, Avella, Santoro, Cuppone; recupero 2’ e 6’

L’ALTRO RECUPERO
Catanzaro-Viterbese 0-0

LA NUOVA CLASSIFICA

Ternana          49
Bari              41
Avellino         34
Catania (-2)         30
Teramo          29
Foggia         29
Catanzaro          29
Turris             27
Palermo         25
Casertana         24
Juve Stabia      23
V. Francavilla     22
Vibonese        22
Monopoli         20
Viterbese         19
Potenza        16
Bisceglie         15
Paganese          12
Cavese         9
Trapani         escluso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento