menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Juvecaserta espugna l'Unieuro Arena di Forlì

La Juvecaserta espugna l'Unieuro Arena di Forlì

La Juvecaserta più forte degli infortuni: battuto l'ex Dell'Agnello

Finale al cardiopalma all'Unieuro Arena di Forlì, ma i bianconeri vincono 77-80

Se il Palamaggiò è stato terra di conquista in questa prima metà di campionato, lo stesso discorso non trova riscontro per le gare in trasferta dove la Juvecaserta va decisamente meglio. All'Unieuro Arena di Forlì i bianconeri escono vittoriosi, nonostante le assenze eccellenti di Marco Cusin e Seth Allen, con un punteggio finale di 77 a 80. Il primo tempo di gioco ha visto la Juvecaserta imporsi sull'Unieuro Forlì con un punteggio di 43 a 32, grazie ad una buona difesa e soprattutto alla concretezza vicino al canestro. Al rientro sul parquet, però, la squadra allenata dall'ex Sandro Dell'Agnello approfitta del black out della squadra di coach Nando Gentile, concludendo il terzo quarto con un parziale di 22 a 12. Nell'ultimo quarto di gioco la Juvecaserta riprende a giocare con coraggio ed attenzione difensiva, riuscendo a strappare la vittoria a Forlì.

Dopo il canestro iniziale di Sousa, l’avvio è stato di marca forlivese che con Bruttini e Watson si sono portati sul 7-4. Un canestro più libero di Giuri ha ridato la parità agli ospiti a 6’34 dalla prima sirena. È stato lo stesso Giuri con una tripla a rispondere al canestro di Marini e riportare i suoi colori in vantaggio. Da quel momento i bianconeri non hanno più abbandonato la guida della gara ampliando il distacco con Carlson e raggiungendo il massimo vantaggio (+7)  sul 18-11 grazie a due personali del capitano casertano. Due liberi di Benvenuti ed un canestro di Marini hanno ridotto il gap, riallungato da un Turel preciso dalla linea della carità e fissato, poi, alla prima sirena da Benvenuti sul 17-20. Il secondo quarto si apre con errori da una parte e dall’altra prima che Rush con un tiro dall’angolo e Bruttini consentano ai padroni di casa di passare in testa sul 22-20, prontamente annullato da Giuri e Sousa che hanno riportato in vantaggio gli ospiti. Una tripla di Marini riavvicina Forlì che, poi, trova il pareggio con lo stesso giocatore a 4’51” dal riposo. Due liberi di Carlson, una tripla di Hassan ed un canestro più libero di Paci confezionano un parziale di 8-0 che consente ai bianconeri di scavare un piccolo solco tra le due squadre. Giuri risponde a Marini, Bruttini realizza un solo personale e le triple di Hassan e Carlson danno a Caserta il massimo vantaggio: +13 (29-42) a 58” dalla sirena. Marini dalla distanza riduce il gap, allungato poi da Turel con un tiro libero per il 32-43 che sancisce la fine del secondo periodo.

paci juvecaserta-4

Al rientro in campo, Forlì accentua l’aggressività difensiva e riesce a rendere meno produttivo l’attacco casertano che, nel terzo periodo, produce solo 12 punti contro i 22 dei padroni di casa. E così, dopo il momentaneo vantaggio di Watson sul 54-53, è un canestro di Carlson che consente ai casertani di chiudere in vantaggio la frazione di gioco (54-55). Per i bianconeri è tutto da rifare e l’inerzia della gara è ora in mano ai forlivesi. Caserta, peraltro, ha problemi di falli con Giuri a quota 4, ma riesce a mantenersi concentrata e determinata in campo. E così il momentaneo pareggio di Giachetti con un libero realizzato per un tecnico sanzionato a Carlson ed il successivo nervosismo dell’americano (3/4 ai liberi in quel momento) consente a Forlì di passare in testa sul 60-58 con un canestro più libero di Bruttini. Paci pareggia di nuovo le sorti della contesa prima del 3/3 di Hassan dalla linea del tiro libero. Watson realizza un solo tiro libero e Giuri ne approfitta per ampliare il margine (61—65). Ndoja sfrutta un errore difensivo, ma è ancora Hassan dalla distanza a dare cinque punti di vantaggio ai bianconeri (68-63). Quattro liberi consecutivi realizzati da Giachetti e Bruttini riportano i padroni di casa a -1 , ma Paci non sbaglia da sotto canestro e Caserta ritorna sul +3. Con un canestro di Watson a 1’46” dal termine è ancora uno solo il punto da recuperare per i padroni di casa, ma Giuri è freddissimo dalla lunetta: 2/2 e 69-72 a 1’22” dalla fine. I bianconeri sono bravissimi a sfruttare il fallo sistematico  degli avversari (2/2 Paci e Carlson, 4/4 Hassan) ed arrivano a 188” dalla fine con due possessi di vantaggio(75-80). Watson diminuisce il distacco ma poi toglie la palla a Giuri sulla rimessa e viene sanzionato di fallo tecnico. Hassan questa volta sbaglia e sulla successiva rimessa Giuri viene spinto fuori dal campo a poco più di 1” dal termine. La rimessa è data ai forlivesi, ma la preghiera di Giachetti non è accolta dagli dei del basket. Finisce 77-80.

Unieuro Forlì - Sporting Club Juvecaserta 77-80

(17-20, 32-43, 54-55)

Unieuro Forlì: Marini 21, Watson 14, Bruttini 13, Benvenuti 12, Ndoja 7, Giachetti 7, Rush 3, Campori, Petrovic, Kitsing, Dilas ne, Zambianchi ne. Allenatore: Dell’Agnello

S.C.Juvecaserta: Carlson 23, Giuri 16, Hassan 16, Paci 14, Turel 7, Sousa 4, Bianchi, Valentini, Mastroianni Allen ne, Cusin ne, Iavazzi ne. Allenatore: Gentile

Arbitri: Masi di Firenze, Costa di Livorno e Nuara di Treviso

Forlì: tiri da 2 22/39 (56%), da 3 5/29 (17%), liberi 18/22 (82%), rimbalzi 32 di cui 15 offensivi, assist 13

Caserta: tiri da 2 18/31 (58%), da 3  6/19 (32%), liberi 26/34 (75%), rimbalzi 39 di cui 12 offensivi, assist 11

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento