Il Covid ferma il calcio, contagiati i calciatori: rinviate 4 partite

Saltano due sfide in Serie D, una in Promozione campana e un derby in Prima categoria

Il Covid-19 non guarda in faccia a nessuno. Nemmeno gli atleti, che si allenano ogni giorno, sono purtroppo immuni da questo maledettissimo virus. In questo weekend si sarebbero dovute giocare tante partite ma ben 4 sono state rinviate a causa di contagi. Partiamo dalla Serie D dove il Gladiator è purtroppo ancora alle prese con ben 9 positività nel proprio gruppo ed ha comunicato che "in seguito alla quarantena fiduciaria, la gara in programma domenica 18 ottobre allo stadio “M. Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, Gladiator-Arzachena Academy è stata rinviata a mercoledì 4 novembre alle ore 14:30. La gara in programma allo stadio di Carbonia mercoledì 21 ottobre alle ore 15:00 tra Carbonia e Gladiator è stata ulteriormente rinviata a mercoledì 28 ottobre alle ore 14:30. Si precisa, inoltre, che l'ASD Gladiator 1924 è in attesa di conoscere le determinazioni delle Autorità Sanitarie per la ripresa dell'attività agonistica".

Anche il Matese, altra formazione militante in Serie D, è stata costretta a rinviare la prima gara casalinga che doveva anche essere aperta al pubblico: "L’F.C Matese comunica che l'incontro di calcio tra F.C Matese-Aprilia Calcio valevole per la IV giornata del girone F di Serie D in programma domenica 18/10/2020 presso lo stadio P.Ferrante, è stato rinviato al giorno 28 Ottobre 2020 ore 14.30, a causa della positività al Covid-19 di un tesserato dell’Aprilia Calcio. L’F.C Matese esprime massima solidarietà nei confronti del tesserato dell’Aprilia Calcio, porgendogli i migliori auguri di pronta guarigione. Si aggiunge inoltre che l’F.C Matese accetterà di giocare la gara in tale data, solo se vi sarà certezza documentata da parte degli organi competenti,che l’intero Staff dell’Aprilia Calcio sia negativa ai tamponi di controllo".

Niente gara di campionato nemmeno per il Villa Literno in Promozione: "Con dispiacere la società del Villa Literno comunica agli organi di stampa il rinvio della gara Sporting Pietrelcina-Villa Literno che era in programma Domenica 18 Ottobre allo stadio Comunale di Pietrelcina. I casi Covid emersi nella compagine beneventana, nelle ultime ore, hanno causato l'ennesimo rinvio. Il Villa Literno, infatti, non è mai sceso in campo in campionato con 3 rinvii su 3 (Club Ponte, Virtus Goti, Sporting Pietrelcina). Tale situazione sta diventando insostenibile per la società che dovrà valutare nelle prossime ore i riscontri economici e psicologici. Il Villa Literno, inoltre, è vicino alla società dello Sporting Pietrelcina al quale tutta la famiglia biancorossa augura una pronta guarigione con sincera vicinanza e solidarietà".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salta in Prima categoria anche la gara tra San Nicola Calcio e Casal di Principe 81033. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento