Sabato, 23 Ottobre 2021
Sport

La Casertana agguanta la zona 'play-off', Avellino al secondo posto

Ternana e Bari non giocano, ecco la nuova classifica

Va in archivio la 24esima giornata di campionato e la situazione di graduatoria rimane pressocché invariata, se si eccettuano piccoli ma significativi sconvolgimenti. Si è segnato in tutte le partite disputate e le reti totali sono 18, cifra implementabile dal recupero tra Potenza e Ternana, non disputata per neve. Due i rigori realizzati e cinque gli espulsi; quattro gli esordienti di cui uno il portiere Baiocco tornato alla b dal 1’ mentre De Luca (Catania) e Bisogno (Viterbese) hanno assaggiato solo la prima panchina. Tra la Ternana, fermata dalla neve a Potenza e il Bari con lo stop imposto dal calendario si inserisce l’Avellino che col blitz del Menti si insedia al secondo posto; impresa da tempo nell’aria dal momento che il calo del Bari e la costante progressione degli irpini davano adito al clamoroso sorpasso. Che poi tanto clamoroso non è visto che le squadre di Braglia (ricordate il Cosenza di due stagioni orsono) in questo periodo trovano la condizione smagliante per qualsiasi impresa. Regge il ritmo il Catanzaro capace di espugnare Foggia e portarsi a -4 dal podio, sorpassando in classifica proprio i satanelli pugliesi e respingendo l’assalto del Catania che ha battuto di misura il Francavilla, non senza polemiche da parte degli ospiti. Il Palermo (3-1 sul Bisceglie) insieme alla Casertana operano il sorpasso ai danni di Francavilla e Turris e raggiungono la Juve Stabia nelle posizioni utili per la griglia dei play off. Queste ultime due vengono affiancate anche dalla Viterbese mantenendo più vivace che mai la lotta per la conquista di un posto utile per la post season. Monopoli e Vibonese chiudono la zona neutra della graduatoria scavando un solco marcato tra sé e la bagarre per evitare i play out. Dove per ora rimangono invischiate solo 4 squadre, nell’ordine attuale Paganese, Potenza e Bisceglie e la Cavese che torna in possesso del non lusinghiero fanalino di coda. Con le alterne vicende proprie e di chi precede in classifica sembrano proprio queste – a meno di clamorosi sviluppi – le formazioni che si contenderanno la salvezza attraverso gli scontri diretti di fine stagione.

UNA VITTORIA COI FIOCCHI. L’ostico Teramo doveva fornire alla Casertana risposte esaustive dopo lo scivolone – nel punteggio, non nel gioco, almeno per un’ora – del Liberati. Le risposte sono arrivate ed anche positive: i falchetti hanno ripagato i biancorossi di Pace della stessa moneta rimediata all’andata ed ora anche lo scontro diretto (non si sa mai cosa riserva il resto della stagione) vede le squadre in perfetta parità. La Casertana ha atteso gli avversari nei primi minuti, ma una volta certificata la scarsa consistenza di poter far male degli avversari ha assunto l’iniziativa e non l’ha mollata se non in pochi frangenti, correndo qualche pericolo ma niente di particolarmente eclatante per impensierire un portiere attento ed efficiente quale l’attuale Michele Avella. Si sono capovolte le carte e mentre Paci fidava in qualche svarione difensivo, solito per la retroguardia rossoblù, sono stati Cuppone e Turchetta ad infilare una difesa biancorossa apparsa molto più disinvolta di quella dei padroni di casa. Unitamente al lavorio ai fianchi operato sugli abruzzesi che perdevano due pedine dello scacchiere proprio per cercare di arginare il gioco dirompente operato per larghi tratti da Izzillo e compagni. Il Teramo però anche in inferiorità numerica ha cercato di riprendere il risultato e la solidità della retroguardia di casa ha smentito clamorosamente le speranze sulle quali Paci aveva fatto affidamento. I falchetti hanno quindi raggiunto il decimo posto, ancora migliorabile sia grazie agli scontri diretti, sia al fatto che gli attuali coinquilini devono ancora riposare ma quello che più conforta dalle attuali cifre è che la squadra di Guidi ha imbroccato una strada che porta con facilità diritto alla meta. Carillo e compagni sono attesi in questa settimana da due match (a Catanzaro e con l’Avellino) che chiudono il ciclo terribile che ha scandito questo mese di febbraio per poi affrontare una serie di partite più alla portata delle loro potenzialità. Forse potrebbero essere più insidiose, ma la peculiarità di questa squadra è quella di ricercare il risultato soprattutto attraverso il gioco e oggi come oggi affrontare la Casertana non è semplice per nessuno. Chi non è convinto si vada a ripassare il primo tempo contro la capolista.

I BOMBER. Fermi i cannonieri principi militanti tra le file di Ternana e Bari, spazio agli outsiders che si portano a ridosso delle prime posizioni. E’ il caso di Plescia, di Cuppone, di Giannone e soprattutto di Lucca che mette a segno l’unica doppietta di giornata. Il primo è in procinto di toccare la doppia cifra, mentre gli altri tre arrivano a quota 8; ma attenzione che da ddietro chiedono spazio anche l’avellinese Maniero, il sempiterno Carlini del Catanzaro e il paganese Diop; piano piano sta conquistando posizioni anche Turchetta, arrivato a tre reti, mentre la lunga lista degli uomini andati in gol si arricchisce della presenza di Squillace della Paganese e di De Paoli del Monopoli.

DA DOMANI IN CAMPO. La settimana appena aperta vedrà ancora una volta le squadre impegnate nel turno infrasettimanale. Si parte già domani (martedì 16 febbraio) con uno stuzzicante derby campano tra Cavese e Juve Stabia. Sconfitta ieri a Viterbo, la squadra di Campilongo non può permettersi ulteriori passi falsi per non rassegnarsi ad una resa anticipata in chiave play out. Le vespe a loro volta devono riscattarsi dalla sconfitta interna nell’altro derby (Avellino) e quindi c’è da supporre che le due squadre scenderanno in campo col sangue agli occhi. Mercoledì poi il programma prevede in apertura altri tre match in cui sono impegnate le squadre a rischio: il Bisceglie ospita la Viterbese, il Potenza sale a Teramo e la Paganese tenta l’assalto a Francavilla. In programma, sempre alle 15 Turris- Palermo, autentico spareggio per la griglia play off e il big match della giornata tra Ternana e Catania con gli umbri alla ricerca dell’ennesima vittoria ccon la speranza che il nuovo Bari, affidato intanto a Carrera, possa trovare qualche intoppo nel derby col Monopoli, in programma in serata. Alle 17,30 la Casertana scende al Ceravolo peer testare le effettive velleità del Catanzaro di tenersi in corsa per il podio ed infine, in concomitanza con la partita del San Nicola, al Partenio l’Avellino deve tenere a bada il Foggia per  tenersi stretto il secondo posto appena guadagnato.

24^ GIORNATA – I RISULTATI

Casertana - Teramo  2-0                 

Catania - V. Francavilla 1-0              

Foggia - Catanzaro   0-2                 

Juve Stabia - Avellino    0-1            

Monopoli - Turris        3-1            

Paganese - Vibonese  2-1            

Palermo - Bisceglie 3-1                 

Potenza - Ternana    rinviata              

Viterbese - Cavese 1-0

LA CLASSIFICA

Ternana  56

Avellino 44

Bari  42

Catanzaro  38

Catania (-2) 37

Foggia 36

Teramo  34

Casertana 30

Juve Stabia  30

Palermo 30

Viterbese 28

V. Francavilla 28

Turris 28

Monopoli 24

Vibonese 22

Paganese  18

Potenza 17

Bisceglie 17

Cavese 16

Trapani escluso

I MARCATORI

12 reti Antenucci (Bari, 1 rig.)

Partipilo (Ternana, 1 rig.)

11 reti Falletti (Ternana, 5 rig.)

10 reti Cianci (Potenza, 3 rig.)

9 reti Curcio (Foggia, 3 rig.)

Plescia (Vibonese)

8 reti Cuppone (Casertana)

Lucca (Palermo)

Giannone (Turris)

Vantaggiato (Ternana, 1 rig.)

PROSIMO TURNO

(mercoledì 17 febbraio)

Avellino - Foggia                 ore 20,30   

Bari - Monopoli                  ore 20,30    

Bisceglie - Viterbese            ore 15

Catanzaro - Casertana           ore 17,30

Cavese - Juve Stabia     martedì ore 17,30        

Teramo - Potenza           ore 15       

Ternana - Catania          ore 15        

Turris - Palermo             ore 15        

V. Francavilla - Paganese ore 15

Riposa Vibonese

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casertana agguanta la zona 'play-off', Avellino al secondo posto

CasertaNews è in caricamento