Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Capitan Carillo regala il derby alla Casertana a 5' dalla fine

I falchetti superano la Cavese e sorpassano la Viterbese in classifica

Difficile pronosticare, ad inizio campionato, che la giovane ed inesperta Casertana avrebbe tenuto botta – spesso – alle più blasonate formazioni del torneo, con qualche recriminazione laddove fosse uscita sconfitta e avesse dovuto affidare a partite come quella di oggi le speranze di dare un senso al suo percorso in campionato. E’ un autentico spareggio quello del Simonetta Lamberti per entrambe le squadre in campo per evitare l’ultima piazza del raggruppamento: Cavese e Casertana, al corto di risultati ed in pieno affanno, sono alla ricerca dei tre punti per galleggiare ancora in posizioni di classifica che inducano all’ottimismo. I padroni di casa non hanno mai fatto punti tra le mura amiche, la Casertana solo lontano dal Pinto (due pari ad Avellino, uno a Potenza e il successo a Francavilla) deve assolutamente incrementare una classifica che si presenta ancora deficitaria. Nel primo pomeriggio si è registrata la sconfitta casalinga della Viterbese che potrebbe essere superata in classifica dalla Casertana in caso di vittoria, e i falchetti potrebbero raggiungere anche una tra Bisceglie e Potenza chiamate allo scontro diretto.

LE SCELTE. Maiuri (alla prima in panchina dopo la squalifica di domenica scorsa) butta dentro la mischia Germinale dal 1’ per dare peso all’attacco e conferma per il resto la squadra delle ultime uscite; gli fa spazio Vivacqua che comincia dalla panchina dove si accomodano anche capitan De Rosa e l’ex falchetto Matera. Saranno Senesi e Russotto a completare il trio offensivo metelliano. L’ex tecnico dei falchetti si dimostra più pragmatico rispetto ai suoi predecessori sfoltendo la lista degli under in campo. Guidi recupera Buschiazzo (rientrante dalla squalifica) e Pacilli che va ad affiancare Cuppone, mentre sul fronte offensivo destro figura Matese che non ha demeritato quando è stato chiamato in causa nel match col Bari. Esordio dal 1’ per l’ex della partita Vincenzo Polito (classe ’99) che finora aveva collezionato solo 2 panchine; torna seppure solo in panchina Gigi Castaldo dove riprendono posto dopo la maglia da titolare contro il Bari sia Santoro che Varesanovic.

PRIMO TEMPO. La Cavese prende immediatamente in mano il pallino del gioco e con due calci di punizione dalle corsie esterne mette pressione alla difesa rossoblù che in entrambe le occasioni sbriga la pratica con sufficiente disinvoltura. Ma dopo i minuti iniziali la Casertana prende le misure ai metelliani e si riversa in avanti, giocando prevalentemente nella metà campo avversaria. Al 14’ la prima occasione da gol capita a Senesi che da posizione defilata si fa respingere da Avella la conclusione ravvicinata. Senesi, Cuppone e Russotto uno dopo l’altro si fanno pescare in posizione di fuorigioco, vanificando delle buone opportunità. Senesi e Russotto cambiano spesso fascia di competenza e non danno riferimento ai falchetti. Al 19’ un’azione sul loro asse porta il fantasista ex Napoli alla conclusione di testa con la palla che si perde a lato. Al 25’ la Casertana protesta per un tocco di mano di Matino, non rilevato però dal signor Arace. Scintille attorno al 28’ tra Hadziosmanovic e Russotto con i due che finiscono in un faccia a faccia che non si placa neanche dopo l’intervento conciliatore dell’arbitro. Dal piede di Russotto parte al 30’ un destro velenoso che Avella riesce a mettere in angolo con non poche difficoltà. Il portiere rossoblù replica la prodezza un minuto dopo questa volta su un tiro a giro di Senesi. Al 36’ la Casertana si presenta dalle parti di Bisogno ma il tentativo di Pacilli è vanificato dalla posizione irregolare di Cuppone. Al 39’ Avella corre un altro pericolo: Tazza serve al centro un bel cross e Germinale da solo davanti al portiere rossoblù non riesce ad inquadrare lo specchio. Su capovolgimento di fronte un cross teso dalla destra di Pacilli non trova nessun compagno pronto alla deviazione sottomisura. Al 45’ Pacilli di prima intenzione lancia in profondità Cuppone che batte a rete senza pensarci su e la palla finisce alta sulla traversa. Finisce dopo 1’ di recupero con la Casertana che nei minuti finali ha dato la netta impressione di poter aggiudicarsi l’intera posta in palio.

SECONDO TEMPO. Si riprende senza alcuna sostituzione e con la Cavese chiamata a mettere in movimento il primo pallone della seconda frazione. La Cavese dà l’impressione di voler spingere sull’acceleratore e come nei primi minuti del primo tempo gestisce il gioco, la casertana aspetta senza disdegnare di riversarsi nella metà campo avversaria e cercare di pungere. All’8’ la Casertana passa ma Cuppone che aveva finalizzato la manovra architettata da Icardi e Pacilli viene segnalato in posizione di offside. Al 15’ ci prova Pacilli dalla lunga distanza ma la mira non è delle più precise. Qualche istante dopo tocca a Cuppone concludere da distanza più o meno simile alla precedente, ma anche in questo caso la sfera si perde fuori alla destra di Bisogno. Il portiere locale deve invece intervenire per bloccare un tiro di Icardi leggermente deviata da Favasuli. Ora è la Casertana ad essere padrona del campo ma la gara non si sblocca. Al 20’ i due tecnici ricorrono ad ampi cambi: entrano nella Casertana Castaldo e Setola mentre Maiuri dà spazio a Vivacqua e Pompetti. La gara non si sblocca anche grazie ai diversi errori tecnici sull’uno e sull’altro fronte e le azioni da gol si fanno sempre più rare. Al 76’ è ancora Avella ad ergersi a ruolo di protagonista andando a togliere dal sette un gran tiro di Esposito. A 10’ dal termine Maiuri punta sulla voglia dell’ex Antonio Matera e gli concede il ritorno in campo dopo una lunghissima assenza. Guidi completa la rivoluzione in attacco inserendo anche Origlia e Varesanovic e viene premiato col vantaggio. In occasione del quarto calcio d’angolo, battuto da Bordin, Carillo si inserisce perfettamente in piena area di rigore e batte di testa Bisogno. La partita praticamente finisce qui con la Cavese che non ha le energie e la possibilità di recuperare; per la Casertana è il secondo successo in trasferta ed ora la classifica (col sorpasso sulla Viterbese) fa meno paura.

CAVESE – CASERTANA           0-1

CAVESE (4-3-3): Bisogno; Tazza, Matino, De Franco, Semeraro; Esposito (79’ Matera), Favasuli (65’ Pompetti), Cuccurullo; Senesi (65’ Vivacqua), Germinale (60’ De Rosa), Russotto. A disp. D’Andrea, Paduano, Ricchi, Migliorini, De Paoli, Onisa, Marzupio, Montaperto. All. Vincenzo Maiuri

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Polito (65’ Setola); Izzillo (65’ Castaldo), Bordin, Icardi; Matese (73’ Santoro), Cuppone (83’ Varesanovic), Pacilli (83’ Origlia). A disp. Dekic, Zivkovic, Petito, De Sarlo, Ciriello, De Lucia.  All. Federico Guidi

ARBITRO: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna (Stefano Franco di Padova e Alessandro Munerati di Rovigo; IV ufficiale Valerio Vogliacco di Bari

RETI: 83’ Carillo

NOTE: pomeriggio freddo ma sereno, terreno in buone condizioni; partita disputata in assenza di pubblico; osservato (come su tutti gli altri campi) 1’ di raccoglimento in memoria di Diego Armando Maradona; angoli 5-3 per la Cavese; ammoniti Pacilli, Polito, Izzillo, Cuccurullo, Pompetti; recupero 1’ e 3’

13^ GIORNATA

I RISULTATI

Avellino - Catania             1-2         

Bari - Catanzaro              1-0             

Bisceglie - Potenza          1-1               

Cavese - Casertana         0-0           

Juve Stabia – Paganese  1-1         

Palermo - Monopoli          3-0          

V. Francavilla - Teramo    1-1        

Vibonese - Ternana         2-3           

Viterbese – Foggia          0-1

riposa Turris

LA CLASSIFICA

Ternana                 33

Bari                        26

Teramo                  24

Turris                     20

Catanzaro              19

Foggia                   18

Juve Stabia            18

Catania (-2)            16

Avellino                  15

Vibonese                13

Monopoli                13

Palermo                 12

Paganese               12

V. Francavilla         11

Potenza                  10

Bisceglie                10

Casertana              9

Viterbese                7

Cavese                  5

Trapani                  escluso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitan Carillo regala il derby alla Casertana a 5' dalla fine

CasertaNews è in caricamento