rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Floro Flores torna e segna, ma la Casertana si fa beffare al 94'

Volpe in pieno recupero firma il 2-2-. A segno anche D'Angelo

In un Pinto flagellato nelle ultime ore da pioggia e vento la Casertana cerca un posto al sole. I falchetti hanno necessità di dare continuità di risultati tra le mura amiche per bilanciare qualche risultato esterno che negli ultimi tempi lascia a desiderare. Impegno ostico quello odierno con una Viterbese in un felice momento, al punto tale che i gialloneri hanno prima agganciato i falchetti in classifica e domenica scorsa li hanno staccati di tre punti. La gara è molto sentita anche in virtù dei risultati maturati nelle partite antecedenti, per cui per entrambe è necessaria la vittoria piena per rimanere agganciata alla zona play off. Il maltempo antecedente la gara tiene lontano il grosso pubblico per cui gli spalti presentano larghi spazi vuoti.

LE SCELTE. Schieramento obbligato per Ginestra che pur avendo recuperato Castaldo e D’Angelo, deve fare a meno di Silva che, stante la concomitante defezione di Rainone, apre una voragine nel ruolo di difensore centrale. L’altra novità è rappresentata da Santoro e Lezzi, finora schierati in alternativa tra loro, sono impiegati simultaneamente, con il primo che però retrocede nel ruolo di difensore centrale, lasciando D’Angelo nel suo prezioso lavoro in mediana. Rientra dopo due partite e mezza di assenza Gigi Castaldo, teso a recuperare posizione nella classifica marcatori, persa a causa delle recenti defezioni. Giovanni Lopez invece ha tutti a disposizione ed affida il suo 3-5-2 alla regia del ritrovato De Falco. Praticamente confermato l’assetto difensivo, la coppia Volpe-Tounkara si assume l’onere di scardinare la falcidiata difesa avversaria.

Casertana Viterbese 3/11/19 (foto A. Della Rotonda)

PRIMO TEMPO. Ritmi sostenuti sin dalle prime battute con le due squadre che si fronteggiano specialmente a centrocampo con rare conclusioni a rete. La prima si registra al 12’ e porta la firma di Lezzi che conquista palla a centrocampo e si invola verso Vitali, ignorando Castaldo che si era smarcato sulla destra e poteva creare ben altri pericoli alla porta viterbese. Gli ospiti aggiungono malizia al tasso tecnico e spesso le ripartenze rossoblù sono soffocate da falli a centrocampo che spezzano il ritmo ai falchetti. Al 16’ Starita viene innescato dalla sinistra e la conclusione chiama ad un severo intervento Vitali, salvo poi a rivelarsi tutto inutile per la posizione di off-side dell’ex Bisceglie. La risposta ospite matura gli stessi effetti al 18’ quando un invito di Tounkara per Volpe è sanzionato con la medesima posizione irregolare. Al 21’ Lezzi riceve palla da Castaldo, fa fuori un avversario con un dribbling secco e va alla battuta che però si perde lontana dai pali di Vitale. Al 23’ Volpe sblocca la gara: in seguito ad un calcio di punizione e dopo un batti e ribatti la sfera finisce sul destro dell’attaccante che infila l’angolino alla sinistra di Crispino e realizza suo quinto gol stagionale. La reazione dei locali si esplicita con una conclusione di Starita ben servito da Adamo che nel frattempo ha scambiato la posizione con Paparusso, ma la sfera si perde sul fondo. Al 43’ panico sul Pinto: un lungo lancio di Palermo pesca Tounkara in piena area di rigore, buon per Crispino che la bicicletta dell’attaccante spagnolo si perda alto sulla traversa.

SECONDO TEMPO. Ginestra inserisce Laaribi in sostituzione di Paparusso dando chiari segnali di voler sin da subito correre ai ripari per annullare l’handicap maturato nella prima frazione e Starita suona subito la carica con un gran tiro che impegna severamente Vitali. La Viterbese risponde con un colpo di testa di Tounkara che spedisce a lato. La fascia sinistra tornata di proprietà di Zito consente all’esterno di agire con più disinvoltura e cominciano a partire traversoni in quantità industriale, tutti però facile preda della presa di Vitale. Dopo una dozzina di minuti doppio cambio su ambo i fronti con il ritorno in campo di Antonio Floro Flores dopo 10 giornate di assenza assoluta. La Casertana si rende conto che solo con una prodezza individuale può avere ragione dell’ostica difesa giallonera e lo trova con Angelo D’Angelo che ricevuta palla da Laaribi al 16’ fa una piroetta su se stesso e fa partire un bolide che si insacca alla sinistra di Vitale. Al 21’ prima opportunità per Floro Flores che su punizione dal vertice sinistro manda la sfera a lambire la porta avversaria. Al 25’ Casertana in vantaggio: il solito cross dalla sinistra di Zito trova in piena are Castaldo che però non riesce a concludere, forse anche per un atterramento di De Giorgi, ma nei paraggi si aggira come un falco Floro Flores che di prima intenzione batte a rete inesorabilmente. All’80’ Crispino è costretto ad uscire alla kamikaze sui piedi di Tounkara lanciato a rete ed il portiere, che qualche minuto prima aveva rimediato il giallo per aver perso tempo su una rimessa, rimane a terra dolorante per qualche minuto. La Casertana gestisce al top i restanti minuti fino al 90’ e l’arbitro concede 5’ di recupero. Al 2’ dei quali i falchetti rischiano con una incursione di Volpe sul quale ancora una volta esce alla disperata Crispino ma poi il tutto viene vanificato dallo sbandieramento in ritardo – per fuorigioco – dal primo assistente. Ma all’ultimo giro di lancette arriva la beffa: Tounkara lavora un buon pallone sulla destra evitando vari interventi del siretto marcatore, mette al centro un bel cross e sul secondo palo è ben appostato Volpe che trafigge Crispino. Finisce in parità una partita dai due volti che punisce oltremodo i falchetti che già pregustavano la conquista dei tre punti.

CASERTANA-VITERBESE 2-2

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Longo (57’ Clemente), D’Angelo, Caldore; Adamo, Santoro, Lezzi (57’ Floro Flores), Zito, Paparusso (46’ Laaribi); Starita (87’ Matese), Castaldo. A disp. Zivkovic, Galluzzo, Gonzalez, Cavallini, Zivkov, Ciriello, Varesanovic, Orglia. All. Ciro Ginestra

VITERBESE (3-5-2): Vitali; Atanasov, Baschirotto, Palermo (76’ Culina); De Giorgi, Bensaja, De Falco (57’ Besea), Zanoli (57’ Bianchi), Errico; Tounkara, Volpe. A dsip. Pini, Maraolo, Antezza, Milillo, Urso, Ricci, Molinaro, Sibilia, Simonelli. All. Giovanni Lopez

ARBITRO: Luca Zucchetti di Foligno (Antonio D’Angelo e Andrea Bianchini di Perugia)

RETI: 23’ Volpe; 61’ D’Angelo; 70’ Floro Flores; 94’ Volpe

NOTE: serata prettamente autunnale dopo una giornata di fitta pioggia e vento, temperatura gradevole; terreno in non buone condizioni; spettatori 1500 circa con la quota 1010 abbonati e la presenza di una cinquantini di tifosi ospiti; angoli 6-2; ammoniti Tounkara, Castaldo, Zito, De Falco, Bianchi, Crispino; recupero 1’ e 5’

13^ GIORNATA - LE GARE IN PROGRAMMA Bari - Vibonese 2-2 Casertana - Viterbese 2-2 Catanzaro - Avellino 3-1 Paganese - Catania posticipata Potenza - Reggina 0-3 Rende - Monopoli 1-2 Rieti - V. Francavilla 1-1 Sicula Leonzio – Cavese 3-1 Teramo - Bisceglie 1-0 Ternana - Picerno 2-1

LA CLASSIFICA Reggina 31 Ternana 26 Potenza 24 Monopoli 25 Bari 23 Viterbese 21 Teramo 21 Casertana 18 Catanzaro 17 Vibonese 17 Catania 17 V. Francavilla 17 Paganese 16 Avellino 14 Cavese 13 Picerno 13 Rieti 12 Bisceglie 10 Sicula Leonzio 9 Rende 6

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Floro Flores torna e segna, ma la Casertana si fa beffare al 94'

CasertaNews è in caricamento