Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Cuppone scatenato, la Casertana rifila il poker al Francavilla

Tris dell’attaccante, di Turchetta su rigore il quarto gol dei falchetti

Turno infrasettimanale in occasione della 28esima giornata di campionato con la Casertana che ospita il Francavilla. Una partita che nel girone di andata fece scoprire le reali potenzialità della squadra rossoblù che al Giovanni Paolo I ottennero una tonificante vittoria (3-1), la prima del campionato, cui fecero seguito altre due vittorie in trasferta e che fecero abbandonare la zona rossa della classifica. Da quella gara ci fu la suonata di carica che in breve tempo, grazie anche ad uno strepitoso inizio del girone di ritorno, hanno portato i falchetti fino al decimo posto, posizione ancora migliorabile e altamente gratificante per la squadra di Federico Guidi. Quello di oggi è il primo di tre match che possono archiviare definitivamente il discorso salvezza e proiettare Carillo e compagni verso altre prospettive. Gli scontri diretti in programma di certo faranno guadagnare posizioni in graduatoria, a patto però che i rossoblù facciano bottino pieno, come nelle loro possibilità. Già nella giornata di ieri, in anticipo, la Turris ha lasciato le penne a Potenza e battere il Francavilla significherebbe per la Casertana respingere a distanza ragguardevole una delle pericolose concorrenti. La vittoria inoltre farebbe dimenticare le ultime due sconfitte consecutive e dimostrerebbe che, come dice mister Guidi, specialmente quella riportata a Torre del Greco sabato scorso, sia da considerare un vero e propri incidente di percorso.

LE SCELTE. Assenze di varia natura e il turn over per gli impegni ravvicinati inducono Guidi e Trocini ad apportare alcune varianti alle rispettive formazioni. Per i padroni di casa Rosso e Matese vincono i ballottaggi rispettivamente con Pacilli e Varesanovic; torna Del Grosso in difesa e restano confermati in avanti Cuppone e Turchetta; da monitorare le posizioni di Buschiazzo e Rosso, in campo e Pacilli e Polito in caso di subentro dalla panchina per la diffida che pende sul loro capo; parte ancora dalla panchina Castaldo. Tra gli ospiti cambio tra i difensori centrali con Delvino e Pambianchi che si posizionano ai lati di capitan Marino (all’esordio in campionato) recuperato per sostituire lo squalificato Caporale; sulla fascia sinistra Nunzella viene preferito a Sparandeo mentre in avanti è confermata la coppia Maiorino e Adorante. Parte dalla panchina (dove trova posto l’ex della partita, il portiere Crispino), l’attaccante Vazquez.

PRIMO TEMPO. Casertana subito pericolosa al 3’ dopo uno scambio in area tra Turchetta e Icardi con tiro di quest’ultimo che Costa controlla agevolmente. La difesa ospite sembra andare subito in affanno ed una sbilenca respinta di Marino favorisce la conclusione di Turchetta, anch’essa preda del portiere Costa. Al 9’ è proprio uno svarione difensivo biancazzurro a permettere alla Casertana di sbloccare il punteggio: su pressing di Cuppone Delvino mette in movimento Matese il cui tacco a centro area trova pronto lo stesso Cuppone davanti a Costa e il bomber rossoblù non spreca la favorevole occasione. La Virtus si fa vedere al 18’ con una doppia conclusione pima di Castorani e poi di Adorante, con entrambe le occasioni stoppate da Carillo. Il vantaggio acquisito permette ai falchetti di attendere gli avversari per poi ripartire con ficcanti contropiede. Al 24’ la più ghiotta occasione per il Francavilla: Giannotti sfugge a Del Grosso e si porta sulla linea di fondo da dove mette al centro per Maiorino, anticipato d’un soffio da Buschiazzo e lo stesso Del Grosso può spazzare via. Alla mezz’ora arriva il raddoppio rossoblù: Santoro lancia in avanti Rosso il cui invito al centro è raccolto da Cuppone che aggira Zenuni e con un tiro a giro spedisce la palla nel set alla sinistra di Costa. La reazione ospite si concretizza con un tiro dal limite di Nunzella che sorvola la traversa di Avella. Al 37’ anche la Casertana si divora una buonissima occasione: sulgli sviluppi di una punizione la palla termina sui piedi di Icardi da solo davanti alla porta spalnvata davanti a sé ma la sua conclusione si perde altissima. Ma i falchetti mettono in ghiaccio la gara al 40’ con Turchetta che viene abbattuto in area da Giannotti, il signor Giaccaglia ordina il calcio di rigore che lo stesso Sud Tirol trasforma con un tiro forte e centrale. Passano appena 3’ e il trionfo si trasforma in apoteosi: la difesa ospite va in bambola e Cuppone raccoglie un passaggio orizzontale per impadronirsi della sfera e battere ancora Costa con un fendente sul primo palo e portarsi (momentaneamente) a quota 11 in classifica cannonieri. Sulle ali dell’entusiasmo i falchetti confezionano ancora due occasioni da rete, ma prima Hadziosmanovic vede il suo tiro deviato in angolo da Costa e poi sugli sviluppi dello stesso Buschiazzo non trova la deviazione vincente di testa da posizione favorevole. Dopo 2’ di recupero le squadre vanno negli spogliatoi coi falchetti sul comodo vantaggio di 4-0.

SECONDO TEMPO. Si riprende con due cambi operati da Trocini che rinuncia a due difensori abbastanza disastrosi come Delvino e Marino per dar spazio a Sparandeo e Calcagno. All’8’ si distende la Virtus ed un cross dalla sinistra per Adorante viene intercettato da Carillo in anticipo in angolo. Sugli sviluppi si scatena una furibonda mischia davanti ad Avella con la Virtus che colpisce per due volte i legni della sua porta ma non riesce a buttarla dentro. Gli ospiti, evidentemente strigliati dal tecnico negli spogliatoi, cercano almeno una reazione d’orgoglio ma la difesa locale concede pochi spazi agli attacchi avversari. La Casertana si limita ad attendere la Virtus cercando di stanarla per affondare ulteriori colpi, ricorrendo anche a forze fresche (Rillo e Pacilli) per dare respiro a Turchetta e De Grosso. Carella e Sparandeo, due tra i nuovi ingressi virtussini, cercano di mettere i brividi ad Avella ma i loro tentativi risultano inefficaci per impensierire il portiere rossoblù. Al 24’ la Virtus Francavilla riparte in velocità e Castorani viene imbeccato sul filo del fuorigioco ma la perentoria uscita di Avella gli chiude lo specchio della porta. I ritmi nel secondo tempo sono calati vistosamente, i padroni di casa non intendono infierire oltre e il Francavilla non riesce ad impensierire più di tanto i falchetti che restano saldamente al comando delle operazioni. Al 35’ Pacilli - da poco entrato – cerca caparbiamente di mettere il suo sigillo sulla gara: conquista un calcio di punizione che egli stesso batte andando a sfiorare l’incrocio dei pali alla sinistra di Costa. Ci prova anche Hadziosmanovic al 41’ con un tiro da fuori con la palla che si perde di poco a lato. Spazio anche ad un tentativo di Zenuni da fuori ad 1’ dalla fine ma la mira e completamente sballata. Si giocherà ancora per 4’ oltre il 90’ durante i quali non succede praticamente nulla e la Casertana mette in cassaforte il primo dei tre incontri che la porteranno verso posizioni di classifica più gratificanti rispetto a quuanto fatto vedere nella prima parte del campionato. Intanto sono respinte a distanza considerevole in classifica la Turris, la Vliterbese e lo stesso Francavilla nettamente battuto quest’oggi, in attesa del derby siciliano della serata nel quale il Palermo potrebbe cedere ai falchetti il nono posto in classifica.

CASERTANA-VIRTUS FRANCAVILLA 4-0

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso (59’ Rillo); Matese (72’ Varesanovic), Santoro, Icardi; Rosso (72’ Longo), Cuppone (76’ De Sarlo), Turchetta (59’ Pacilli). A disp. Dekic, Zivkovic, Castaldo, Ciriello, Matos, De Lucia, Polito. All. Federico Guidi

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Costa; Delvino (46’ Sparandeo), Marino (46’ Calcagno), Pambianchi; Giannotti (62’ Carella), Castorani, Zenuni, Tchetchoua, Nunzella; Maiorino (86’ Miccoli), Adorante (62’ Mastropietro). A disp. Crispino, Negro, Celli, Vazquez, Franco. All. Bruno Trocini

ARBITRO: Filippo Giaccaglia di Jesi (Mirco Carpi Melchiorre di Orvieto e Tiziana Trasciatti di Foligno; IV Ufficiale Claudio Campobasso di Formia)

RETI: 9’, 30’ e 43’ Cuppone; 40’ Turchetta (rig.);

NOTE: giornata primaverile, terreno in perfette condizioni; gara giocata a porte chiuse in ossequio al DCPM anti-Covid; angoli 7-4 per la Casertana; ammoniti Santoro, Nunzella, Matese, Delvino, Del Grosso; recupero 2’ 

27^ GIORNATA – IL PROGRAMMA

Casertana - V. Francavilla 4-0

Catania - Palermo ore 20,30

Catanzaro - Avellino ore 17,30

Foggia - Vibonese 0-0

Juve Stabia - Bari ore 17,30

Monopoli - Bisceglie ore 20,30

Paganese - Viterbese 1-1

Potenza - Turris 2-1

Ternana – Cavese rinviata

Riposa Teramo

LA CLASSIFICA

Ternana 62

Avellino 50

Bari 49

Catanzaro 44

Catania (-2) 40

Juve Stabia 37

Foggia 37

Teramo 38

Casertana 36

Palermo 33

Viterbese 33

Turris 31

Monopoli 30

V. Francavilla 30

Vibonese 25

Potenza 24

Paganese 24

Bisceglie 20

Cavese 16

Trapani escluso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuppone scatenato, la Casertana rifila il poker al Francavilla

CasertaNews è in caricamento