rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Sport

Casertana in serie D con D'Agostino presidente

Respinto il ricorso per la Lega Pro, i Tar accoglie la richiesta subordinata della società

Quel che si auspicava, anche in maniera subordinata, è stato accolto. L’udienza del Tar Lazio sul ricorso della Casertana ha conosciuto il suo verdetto nel pomeriggio: respinta la richiesta di riammissione in Serie C, ma autorizzazione all’iscrizione in Serie D in sovrannumero, senza dover ricorrere al Lodo Petrucci.

In pratica è quello che chiedeva il presidente D’Agostino, una volta acclarato che non ci sarebbe stata alcuna possibilità di essere ammesso nel calcio professionistico. Si chiude così la lunga querelle tra la i falchetti e la FIGC e con essa questa lunga e caldissima estate casertana. Il sindaco Marino, forse con un presentimento, aveva rinviato di 48 ore la scadenza per la manifestazione di interessi, canale ora che non serve più per continuare a fare calcio nella città della Reggia.

Si riparte quindi con la stessa società e si spera con uomini diversi, quelli che possano avere a cuore le sorti della società rossoblù, unitamente agli interessi dello stesso D’Agostino, troppe volte sviato dalle linee guida di consiglieri che avevano altre mire. Il rischio è stato molto alto ed ora che c’è una strada nuova da intraprendere sarebbe il caso di puntare tutti insieme all’obiettivo che è quello di tornare quanto prima nel calcio che conta, supportando il progetto tecnico anche con quello strutturale: viene infatti scongiurata anche il rischio circa la ristrutturazione del Pinto che resta l’altro obiettivo da perseguire.

“Un’ottima notizia – ha dichiarato il sindaco Carlo Marino – dopo il difficile periodo che tutti noi tifosi abbiamo vissuto. La Casertana merita di disputare un campionato importante ed è il momento di ricominciare la risalita verso il calcio che conta. Nei prossimi giorni sentirò i vertici della Federazione per concordare l’iter da seguire, anche alla luce dell’Avviso che avevamo pubblicato nei giorni scorsi, grazie alla possibilità che ci aveva concesso il presidente Gravina per salvare il calcio in città. Una boccata di ossigeno di cui avevamo bisogno, in attesa dell’udienza del prossimo 6 settembre. Forza Casertana!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casertana in serie D con D'Agostino presidente

CasertaNews è in caricamento