menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casertana raggiunta al quinto posto, rallenta la corsa della Juve Stabia

Tornano a ruggire i bomber, Paponi raggiunge Castaldo in vetta

La 30esima giornata del torneo di Serie C potrebbe segnare una tappa miliare per alcune posizioni di classiche che si vanno delineando e che potrebbero riservare sorprese inimmaginabili fino a qualche settimana fa. La sorpresa arriva dal Menti di Castellammare dove la Juve Stabia per due volte è costretta a inseguire una volitiva Cavese. Solo un rigore di Carlini ad un quarto d’ora dal termine raddrizza una situazione imprevista e consente alle vespe gialloblù di mantenere l’imbattibilità stagionale. Ma non più il rassicurante vantaggio sulle inseguitrici ed ora la promozione diretta in Serie B è in seria discussione. Una doppietta di Pugliese (l’unica della giornata) mette a repentaglio le coronarie di Fabio Caserta con la sua squadra che ha fallito diverse occasioni da gol, ma che ha rischiato anche il gol del ko.

Ne approfitta il Trapani che battendo col classico 2-0 la Casertana si porta a -2 dalla vetta e spera nel rush finale che potrebbe permettere addirittura il sorpasso. I granata di Italiano sono giunti al 14esimo risultato utile consecutivo e fanno della regolarità l’arma migliore per portare l’insidia decisiva alla capolista. La lotta promozione sembra quindi ristretta alle due compagini anche se alle loro spalle un’altra sorpresa cambia le carte in tavola in vista delle ultime 8 gare del torneo. Succede che al Ceravolo il Catania rivitalizzato dalla cura Novellino spegne in rimonta i sogni di gloria del Catanzaro ed Auteri dovrà affidare alla post season per mettere in bacheca l’ennesima promozione, ma con la concorrenza così agguerrita l’impresa non sarà agevole.

I falchetti sono raggiunti al quinto posto dal Monopoli che spreca la ghiotta occasione casalinga col Bisceglie per mettere la freccia. Ora la lotta al quinto posto è ancora più avvincente con la partecipazione del Potenza a fare da terzo incomodo. Poco più dietro Vibonese e Francavilla coi calabresi in calo ed i pugliesi in tendenza positiva. Monopoli e Potenza tra l’altro hanno anche in programma l’impegno-non impegno col Matera coi tre punti già in archivio.

La giornata decreta il crollo definitivo del Rende che si arrende anche alla Sicula Leonzio, in casa ed è diventata la brutta copia della bella compagine del girone di andata. Piccoli passi in avanti per tante squadre delle retrovie, ad eccezione del Rieti, battuto di misura a Potenza coll ritorno di Capuano al Viviani che non produce effetti e del Siracusa che crolla in casa con la Virtus Francavilla. Ma sia i sabini che gli aretusei vantano ancora una buona dote di vantaggio sulla Paganese che dovrebbe consentire loro di non partecipare ai play out.

PROSSIMO TURNO. Domenica prossima, dicevamo, la rincorsa alla vetta da parte del Trapani potrebbe già realizzarsi. I granata di Italiano non avranno certamente vita facile col Francavilla, ma l’impegno della Juve Stabia – a Catania – è quello da far tremare i polsi e di tutto ciò ne potrebbe approfittare il Catanzaro che dovrà salire a Rieti, anche se i tre punti non sono proprio scontati. La Casertana proverà a rinsaldare la quinta posizione, giocando in casa con la Viterbese, mentre il Monopoli si reca a Lentini ed il Potenza resterà a guardare intascando i tre punti derivanti dalla gara col Matera. Bottino pieno pronosticabile per la Vibonese che ospita il Rende e per la Cavese che attende la Paganese. Il Bisceglie attende il Siracusa sperando di ipotecare definitivamente la salvezza mentre il turno di riposo interessa la Reggina.

I BOMBER. Altra nota della giornata è il ritorno al gol di alcuni goleador di prima fascia. Detta dell’unica doppietta di giornata del cavese Pugliese alla Juve Stabia, tra le prime piazze sono andati a segno Paponi, che raggiunge Castaldo in testa, il brasiliano del Potenza França e il catanzarese D’Ursi che staccano i colleghi coi quali dividevano la terza piazza. Alle loro spalle Marotta del Catania sale a 8 accompagnato dall’ex falchetto Carlini ed Evacuo del Trapani che sale a 7.

30^ GIORNATA – I RISULTATI

Catanzaro-Catania                  1-2

Juve Stabia-Cavese                 2-2

Monopoli-Bisceglie                 0-0

Paganese-Reggina                  0-0

Potenza-Rieti                          1-0

Rende-Sicula Leonzio             0-2

Siracusa-V. Francavilla                        0-1

Trapani-Casertana                   2-0

Viterbese-Matera                    3-0 a tavolino

riposa Vibonese

LA CLASSIFICA

Juve Stabia                  63

Trapani                                    61

Catania                                    54

Catanzaro                    51

Casertana                    40

Monopoli                    40

Potenza                                   39

V. Francavilla              37

Vibonese                     37

Rende                         36

Cavese                        36

Viterbese                     33

Sicula Leonzio             35

Reggina                      32

Bisceglie                      27

Siracusa                       25

Rieti                             25

Paganese                    11

Matera                         esclusa

I MARCATORI

11 reti  Castaldo (Casertana, 3 rig.)

            Paponi (Juve Stabia, 5 rig.)

10 reti D’Ursi (Catanzaro, 1 rig.)

            França (Potenza, 1 rig.)

9 reti    Mangni (Monopoli)

            Taurino (Vibonese)

8 reti    Fischnaller (Catanzaro)

            Marotta (Catania)

            Carlini (Juve Stabia, 1 rig.)

            Vivacqua (Rende, 1 rig.)

            Lodi (Catania, 3 rig.)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento