Serie C al secondo atto: la Casertana resta a guardare, il campionato rischia di perdere una squadra

Coi falchetti riposa anche la Cavese. Gli occhi sono tutti puntati sul Trapani a Catanzaro

Dopo l’avvio a scartamento ridotto dello scorso week end, la Serie C torna in campo per la seconda giornata del torneo. Un ulteriore turno che presenta ancora defezioni in quanto Foggia e Bisceglie sono state autorizzate a procrastinare il loro debutto ufficiale. A tirare il fiato sono Casertana e Cavese dopo gli alterni risultati del debutto coi falchetti che hanno conquistato i tre punti senza colpo ferire e gli aquilotti che hanno ceduto in casa alla Vibonese. Ovviamente tutti gli occhi sono puntati su Catanzaro dove è atteso il Trapani. In Calabria siamo già all’ultima chiamata per i siciliani che se non riescono a rabberciare uno straccio di squadra da presentare al Ceravolo vedrebbero cadere sulla loro testa la mannaia dell’esclusione dal campionato. La situazione è tuttora incerta dal momento che l’estremo tentativo operato dal Comitato di Tifosi, teso ad acquisire le quote societarie è naufragato e non si vede una via d’uscita. Gianluca Pellino ha provato a chiamare al capezzale granata l’allenatore Di Donato che lui stesso aveva licenziato per far posto a Oberdan Biagioni, ma il tecnico marchigiano ha già fatto sapere che non intende rispondere alla convocazione. Oltre alla defezione del tecnico e del medico sociale c’è da sanare anche la situazione igienico-sanitaria prevista dal protocollo anti Covid e non si sa quale possano essere le condizioni di calciatori e staff. Alle 18,15 di domani si saprà de il Trapani sia uscito definitivamente dal rischio oppure il torneo deve dare addio ad una delle sue compagini con tutte le conseguenze derivanti.

Un’altra gara considerata a rischio nel girone è Palermo-Potenza dopo che due tesserati del Potenza sono risultati positivi al tampone predisposto venerdì: la gara è stata rinviata a data da destinarsi. Scontro diretto a Bari tra le squadre attualmente in testa alla classifica. Il San Nicola ospita il Teramo che al debutto ha messo a nudo le carenze dei neopromossi siciliani e ha tutte le carte in regola per imbrigliare anche la superfavorita alla vittoria finale. Reduce dal blitz di Castellammare di Stabia, il Monopoli è ancor più galvanizzato dal successo seppure a tavolino conquistato in Coppa Italia ai danni della Reggiana e la squadra di Scienza sembra avere tutte le carte in regola per bissare la scorsa strepitosa stagione. Al suo cospetto si presenta il Catania, salvato nel turno inaugurale da Claiton da una possibile sconfitta interna per mano della Paganese. La Vibonese saggia la voglia di riscatto della Juve Stabia mentre Turris e Francavilla sono protese a conquistare i primi punti della stagione dopo essere state fermate al debutto, rispettivamente, dal maltempo e dalla furia barese.

SECONDA GIORNATA

LE GARE IN PROGRAMMA

Bari - Teramo     

Casertana - Foggia       rinviata                  

Catanzaro - Trapani                  

Monopoli - Catania                   

Paganese - Ternana     oggi ore 15               

Palermo - Potenza      rinviata               

Turris - V. Francavilla               

Vibonese - Juve Stabia                

Viterbese - Avellino   oggi ore 20,45               

Bisceglie - Cavese rinviata

LA CLASSIFICA

Casertana, Monopoli, Vibonese, Bari, Potenza, Teramo 3

Paganese, Ternana, Viterbese 1

Cavese, J. Stabia, Catanzaro, Palermo, V. Francavilla, 

Avellino, Turris, Foggia, Bisceglie 0

Trapani -1

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Catania -3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento