Sport

La Casertana si presenta ai suoi tifosi nello scenario del Belvedere

La società sta studiando le misure per scongiurare gli inconvenienti registrati domenica scorsa

Come sempre ad inizio stagione la Casertana è pronta a presentare ai tifosi e alla città la squadra e lo staff tecnico che rappresenterà la società rossoblù nella stagione appena avviata. Inevitabile il ritardo della kermesse, ritardo dovuto alle tante problematiche legate alle note vicissitudini che hanno caratterizzato l’estate. Troppe le incombenze a cui far fronte per presentarsi ai nastri di partenza, senza alcun rinvio da parte della Lega che non ha inteso ragioni ed ha imposto ai falchetti di allinearsi alle altre compagini.

Una decisione che lascia perplessi anche in considerazione che la Sambenedettese, per esempio, ha avuta accolta la sua richiesta ed il suo esordio contro il Trastevere è stato procrastinato al 29 settembre. Ma in società glissano sull’argomento, anzi invitano a non sottolineare queste discrepanze con altre realtà ed invitano a guardare avanti, allineati e coperti al volere del palazzo. Si spera solo che questo atteggiamento venga capito nelle sedi opportune e non si consideri la Casertana come la società rea di lesa maestà per aver contestato una decisione che non meritava.

Si guarda quindi avanti e per giovedì sera è prevista la presentazione di calciatori e tecnici chiamati a riscattare una ingiustizia subita, col pronto rientro nel calcio professionistico. E’ stata scelta come location il cortile Ferdinando del Belvedere di San Leucio dove saliranno sul palco Vincenzo Maiuri ed i collaboratori del suo staff; Pasquale Rainone e tutti i suoi compagni di squadra e tutto lo staff dirigenziale a partire dal direttore generale Giovanni Pasquariello, il direttore sportivo Guglielmo Accardi, lo staff medico capitanato dal dottor Camillo Agnano e tutto lo staff delle categorie del settore giovanile.

Chissà che nell’occasione non potranno essere presentati ulteriori innesti che andranno a rimpolpare il roster di Maiuri. Dovrebbe essere finalmente presente Bruno Vicente, già tesserato e che in questi giorni sta ultimando il suo periodo di quarantena, dopo il rientro dal Brasile. Ma ci potrebbe essere anche i due nuovi attaccanti che la società ha comunicato di aver inseguito in questi giorni e che dovrebbe mettere a disposizione del tecnico appena l’iter burocratico lo consentirà.

Intanto il vittorioso esordio col Nola ha dato fiato a rinnovati ottimismi, perché è stato un successo poco preventivabile quantunque raggiunto con merito. Purtuttavia l’impegno di domenica ha fatto emergere qualche scoria che la società ha annunciato di voler immediatamente scongiurare per il futuro. Come la mancata differenziazione nel costo dei tagliandi di ingresso tra adulti e bambini. E’ allo studio dei vertici rossoblù l’individuazione della fascia di età che consente di avere una riduzione dei prezzi del biglietto come pure una migliore organizzazione del servizio di vigilanza sugli spalti.

Anche queste defezioni sono dovute alla gran mole di lavoro di questi giorni ed il direttore generale Pasquariello ha inteso ringraziare quanti hanno segnalato queste anomalie per dare la possibilità alla società di correre ai ripari. Anche in questi frangenti si respira un’aria nuova alla Casertana dove si accettano tutte le indicazioni provenienti dalla piazza per offrire una realtà sportiva quanto più vicina a chi la tiene a cuore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casertana si presenta ai suoi tifosi nello scenario del Belvedere

CasertaNews è in caricamento