Casertana. D’Angelo e Carriero raggianti dopo la vittoria: “Premiato il lavoro”

Trionfo dei rossoblu, Paganese travolta 3-0 nello scontro salvezza

Carriero esulta davanti ai tifosi

Tre punti, ma soprattutto tre gol – e potevano essere tanti di più – per far tornare nuova luce sui volti dei falchetti. Al termine della gara con la Paganese la soddisfazione si tocca con mano nelle dichiarazioni dei tesserati della Casertana che si presentano in sala stampa. Luca D’Angelo sa bene che la vittoria nel derby non è il toccasana per tutti i mali, ma di sicuro rappresenta un buon viatico nel prosieguo del cammino.

“Abbiamo disputato una buona gara – afferma il tecnico – sia dal punto di vista tecnico che tattico, a dimostrazione che il duro lavoro alla fine paga. La differenza rispetto ad altre occasioni è che questa volta abbiamo trovato anche i punti. Certo c’è ancora da lavorare ma sono convinto di essere sulla strada buona. Se proprio devo trovare il pelo nell’uovo, posso pensare al fatto che al termine di una prima frazione, letteralmente dominata con tante occasioni, abbiamo chiuso solo sullo 0-0. E questa volta non perché al 45’ non avessimo tentato il vantaggio, tutt’altro. Solo un pizzico di imprecisione e tanta sfortuna ci hanno impedito di esultare”.

La vittoria nel derby era stata additata, alla vigilia, come lo spartiacque nel corso del campionato. Ora si attende che la Casertana possa proseguire sulla scia favorevole.

“In verità – corregge D’Angelo – da tempo stavamo dando segnali di crescita, ma eravamo penalizzati dai risultati. Nelle prestazioni precedenti avevamo dimostrato di poter stare in partita. Ora abbiamo recuperato tutti, compreso Padovan che reputo molto importante nell’economia del nostro gioco, penso di poter esprimerci al meglio, anche se allo stato delle cose il nostro primo pensiero è quello di tirarci fuori dalla zona rossa della classifica.

Al termine della prestazione positiva, una volta tanto, l’allenatore rossoblù si sofferma sulle prove di qualche singolo. “I giocatori sono stati tutti bravissimi nel seguire le indicazioni fornite per poter disputare una buona gara, ma lasciatemi spendere una parola per il nostro capitano che ha disputato una partita eccezionale pur essendo in condizioni fisiche quanto meno precarie. Lo spirito di Ivan Rajcic è quello giusto per proiettarci in posizioni di graduatoria più consone alle aspettative di tutti”.

In sala stampa dopo il mister si presenta Giuseppe Carriero accolto quasi con una ovazione per la splendida prova disputata. In una squadra che finora ha fornito pochissime occasioni ddi trovare la via del gol, il giovane centrocampista è quello che ha letteralmente suonata la carica: i suoi tre tentativi nel primo tempo gridano ancora vendetta, nella riupresa si è sbloccato insieme a tutta la squadra.

“Sono contento dei 90’ minuti, della prestazione della squadra e la mia. Dopo tante sofferenze e tanti rospi ingoiati era giusto andare ad esultare sotto il nostro settore caldo quando ci siamo sbloccati. Questa partita ci deve far capire che possiamo sì migliorare ancora, ma che lavorando duramente abbiamo le credenziali giuste per dire la nostra contro chiunque”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Circa il suo impego in campo, suscettibile di modifiche come sta succedendo negli ultimi tempi il centrocampista non mostra particolari problemi. “Seguo quello che mi dice il mister, lui ha la visione generale dello stato delle cose e ci impiega secondo le caratteristiche che reputa più opportune. Anche stasera ciascuno ha fatto la sua parte al top ed il risultato – una volta tanto – ci ha dato ragione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Coronavirus, 120 nuovi contagi ed un'altra vittima nel casertano

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Sfondata quota 1000 casi in Campania: superato il ‘limite lockdown’ annunciato da De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento