Sport

Pacilli apperecchia, Cuppone banchetta: la Casertana rialza la testa a Monopoli

Falchetti decimati dai gialli, tornano in emergenza contro la Juve Stabia

A tappe forzate la Casertana si avvia verso l’epilogo della sua stagione. Il menù odierno propone il recupero di Monopoli, gara valida per la 33esima giornata e non disputata lo scorso 28 marzo a causa del Covid che ha decimato la squadra pugliese. Nell’arco di 17 giorni i biancoverdi di Peppe Scienza hanno risucchiato punti importanti ai falchetti e si presentano all’appuntamento con una sola lunghezza di distanza e in più il recupero di Foggia da utilizzare per portare a termine rimonta e sorpasso in classifica. Ovvio che il match diventa un vero e proprio scontro diretto per guadagnare il decimo posto in classifica, non potendo, a breve tempo, scalare altre posizioni in quanto il Palermo alla vigilia di questa gara ha incamerato i tre punti nella sfida con il Foggia. Oltre a tenere a bada le velleità del Monopoli, la Casertana è chiamata a riscattare la brutta prestazione fornita a Viterbo nell’ultimo turno di campionato e presentarsi al meglio al trittico finale (Juve Stabia, Catania e Paganese nell’ordine) per aspirare ancora ad un posto che garantisca il prolungamento degli impegni.

LE SCELTE. Scienza ricorre ad un ampio turno-over tra gli effettivi. Il contagio ha restituito gran parte del gruppo alla disponibilità ed il tecnico piemontese dosa le energie in vista del rush finale. Forzatamente assente per squalifica il centrocampista Piccinni, e col suo compagno di reparto Paolucci si accomoda in panchina la zona nevralgica del campo è occupata da Viteritti e Currarini con i confermati Zampataro e Guiebre ai lati del regista Vassallo. Parte dalla panchina l’ex Starita e sarà Soleri ad affiancare la punta di diamante De Paoli. Guidi conferma le impressioni della vigilia e ripropone il giovane Ciriello al centro della difesa al fianco di capitan Carillo con Rillo che prende il posto dello squalifocato Del Grosso; Icardi e Izzillo affiancano Santoro in mediana con Pacilli e Turchetta ai lati del rientrante ex Gigi Cuppone. In campo anche l’altro ex biancoverde Hadziosmanovic. Partono ancora dalla panchina sia Castaldo che Bordin, pronti a subentrare in caso di necessità.

PRIMO TEMPO. La Casertana sfata la maledizione dei primi minuti registrata contro Palermo e Viterbese in rapida successione e varca la soglia dei primi 5’ senza correre pericoli, se non una punizione di De Paoli, sventata in angolo dalla difesa rossoblù. Il calcio fermo era stato provocato da un intervento di Hadziosmanovic su Guiebre che costa il giallo all’italo montenegrino e conseguente forfait per squalifica nel match di domenica con la Juve Stabia. Al 6’ Soleri prova una deviazione di testa di un cross dalla destra ma la sua mira è sbilenca. All’11’ un calcio di punizione battuto da Pacilli trova la testa di Carillo che supera Taliento ma purtroppo anche la traversa della porta monopolitana. Al 21’ Guiebre lavora sulla sinistra e mette al centro per Currarino la cui botta a colpo sicuro è respinta da Ciriello. Si va dall’altra parte ed un servizio di Pacilli risulta leggermente lungo per Cuppone che non può intervenire. Al 23’ grossa occasione per i padroni di casa con un assist di tacco di De Paoli per Soleri il cui sinistro sfiora il palo più lontano. Va al tiro al 26’ Pacilli dopo una respinta di Nicoletti, al limite dell’area ma Taliento non si fa sorprendere. La Casertana si porta in vantaggio al 33’: Pacilli caparbiamente difende un pallone al limite dell’area e scodella sul dischetto del rigore un pallone che Cuppone di testa manda a scavalcare il portiere biancoverde. Passano 2’ minuti e Santoro serve la specialità della casa con un insidioso calcio di punizione che però Taliento neutralizza in presa alta. Flebile la reazione del Monopoli con la difesa rossoblù che controlla agevolmente tutte le velleità biancoverdi. Al 40’ Turchetta subisce una botta che lo induce ad abbandonare la contesa, al suo posto Guidi inserisce Simone Rosso. Non coi sono ulteriori emozioni fino al termine della frazione, prolungata dai 2’ di recupero sanzionati dal signor Centi di Viterbo.  

SECONDO TEMPO. Non ci sono variazione negli schieramenti alla ripresa. C’è da attendersi la reazione del Monopoli ma la Casertana sembra essere rientrata in campo con la determinazione giusta per arginare la furia biancoverde. Anzi i primissimi minuti registrano un tiro cross di Pacilli che attraversa lo specchio della porta senza trovare nessun compagno pronto alla deviazione. Al 7’ Cuppone e Rosso in ripartenza non concertano al meglio l’azione che poteva rivelarsi fatale ma l’intesa non è perfetta ed il tentativo sfuma. I falchetti puntano ad appropriarsi del possesso palla e concedono poche chances al Monopoli di uscire dal proprio guscio. Scienza intuisce che la sua squadra ha bisogno di una scossa e manda in campo l’esperto Paloucci e l’ex Starita per dar maggior peso all’attacco e proprio i due neo entrati confezionano l’azione che porta alla bordata di Zampataro deviata in angolo da Avella. Al 15’ si accende una furiosa mischia dalle parti di Avella con tiro finale ancora di Zampataro che la difesa rossoblù sventa in angolo. Al 19’ anche Vassallo è costretto a ricorrere alle cure dei sanitari ed il gioco viene stoppato per qualche minuto; il regista biancoverde si porta ai bordi del campo non vi fa più ritorno; Scienza è costretto al cambio e oltre a Iuliano al posto del play manda in campo anche Bunino per Soleri. Al 25’ in seguito ad corner dalla sinistra va alla conclusione Iuliano con un insidioso rasoterra che Avella blocca. I neo entrati hanno dato maggiore verve agli assalti del Monopoli ed anche Bunino trova il tentativo che fa gridare al gol, ma è tutto vanificato dalla posizione dell’attaccante. I falchetti devono subire, ma lo fanno in maniera ordinata ed i rischi corsi da Avella sono ridotti ai minimi termini. Guidi corre ai ripari e ricorre alle forze fresche di Varesanovic e Polito e all’esperienza di Castaldo. Al 78’ Avella si attarda in un rinvio e guadagna a sua volta il giallo che gli costa la squalifica per domenica contro la Juve Stabia. Al 37’ la Casertana allenta un po’ la presa con una punizione del solito Santoro che fa la barba al palo alla destra di Taliento. L’assalto biancoverde si fa asfissiante ma è disordinato e i falchetti riescono a gestire al meglio la condizione di vantaggio. Si arriva quindi alla zona temporale in cui il Monopoli operò la clamorosa rimonta del Monopoli ai danni del Palermo qualche tempo fa ma i tiri dei biancoverdi verso Avella non hanno la stessa precisione ed incisività; i falchetti lottano su ogni pallone e quando al 93’ De Paoli fa partire un missile verso Avella il portiere rossoblù risponde con un intervento strepitoso, bissato da un intervento di piede su Starita. Nel finale arriva anche il giallo per Rosso che anche lui salterà il derby di domenica. Finisce col ritorno alla vittoria della Casertana che rilancia le sue ambizioni in chiave play off.  

MONOPOLI-CASERTANA         0-1

MONOPOLI (3-5-2): Taliento; Arena, Bizzotto, Nicoletti (58’ Paolucci); Viteritti, Currarino (58’ Starita), Vassallo (67’ Iuliano), Zampataro (85’ Tazzer), Guiebre; Soleri (67’ Bunino), De Paoli. A disp. Menegatti, Mercadante, Liviero, Isacco, Vignati, Nina, Tazzer, Riggio. All. Giuseppe Scienza

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Ciriello, Carillo, Rillo (75Polito); Izzillo (75’ Varesanovic), Santoro, Icardi (62’ Matese); Pacilli (75’ Castaldo), Cuppone, Turchetta (40’ Rosso). A disp. Dekic, Zivkovic, Buschiazzo, De Vivo, Matos, Bordin, Longo. All. Federico Guidi

ARBITRO: Matteo Centi di Viterbo (Francesco Collu e Marco Porcheddu di Oristano; IV Uomo Adolfo Baratta di Rossano)

RETI: 33’ Cuppone

NOTE: giornata soleggiato, terreno in ottime condizioni; partita giocata a porte chiuse in ossequio alle disposizioni antiCovid; angoli 7-0 per il Monopoli; ammoniti Hadziosmanovic, Avella, Matese, Arena, Rosso e il tecnico della Casertana Guidi; recupero 2’ e 5’

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Ternana                 87

Avellino                  66

Bari                        59

Catanzaro              58

Catania (-2)            55

Juve Stabia            52

Foggia                   47

Palermo                 46

Teramo                  45

Casertana              44

Monopoli                40

Viterbese                39

V. Francavilla         37

Turris                     35

Potenza                 35

Vibonese                32

Paganese               27

Bisceglie                27

Cavese                  19

Trapani                  escluso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pacilli apperecchia, Cuppone banchetta: la Casertana rialza la testa a Monopoli

CasertaNews è in caricamento