Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Casertana-Comune, prove di dialogo. Ma D’Agostino non va all’incontro

Si prova a ricucire lo strappo. Commento 'lapidario' del sindaco

Il presidente D'Agostino nel corso dell'ultimo incontro col sindaco. Oggi il patron non si è presentato

Si fa quel che si può. Ed intanto si è avviato un nuovo dialogo tra due parti che sembravano essere ormai su posizioni completamente opposte. Ad ora di pranzo si è tenuto un incontro al Comune di Caserta tra il sindaco Carlo Marino, una delegazione di consiglieri ed una rappresentanza della Casertana calcio (amministratore delegato e commercialista).

Il presidente Giuseppe D’Agostino, almeno per oggi, ha preferito non partecipare all’incontro e non incontrare ‘de visu’ il sindaco che tanto duramente ha attaccato nelle scorse settimane. Al summit in Comune erano presenti anche i consiglieri comunali Gianni Comunale e Massimo Russo, l’assessore Alessandro Pontillo ed il presidente del consiglio comunale Michele De Florio.

L’incontro, più che a gettare le basi per il futuro, è servito a chiarire gli aspetti che hanno provocato una fortissima tensione tra le parti, soprattutto dopo il caso clamoroso della chiusura ai tifosi dello stadio Pinto per il derby con la Juve Stabia e l'annuncio dell'autogestione da parte del presidente.

Il sindaco Marino, al termine dell’incontro, ha commentato con poche parole l’esito: “E' ripreso il dialogo tra Amministrazione e Casertana, nell'interesse del bene della società, della squadra, della tifoseria, della città”. In realtà tanti aspetti non sono stati proprio toccati nel corso del vertice, a partire dalla volontà (annunciata a più riprese) del presidente D’Agostino di lasciare a fine anno né la disponibilità (già sondata) del sindaco a trovare un nuovo imprenditore per prendere in mano la società.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casertana-Comune, prove di dialogo. Ma D’Agostino non va all’incontro

CasertaNews è in caricamento