Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Il Gladiator non accetta il rinvio, la Casertana non gioca la Coppa Italia

Ufficializzata la decisione. Nelle prossime ore sarà firmato il terzino sinistro

Sul sito istituzionale della Lega Nazionale Dilettanti è stata ufficializzata la rinuncia della Casertana alla disputa della gara di Coppa Italia (primo impegno della stagione) di domenica prossima contro il Gladiator.

In effetti subito dopo la composizione del turno preliminare la società rossoblù aveva chiesto il rinvio della partita e la Lega aveva recepito tale richiesta; ma in seguito alla predisposizione dei turni successivi, l’unica data utile era quella di mercoledì 15 settembre, dal momento che il 22 è programmato il primo turno della manifestazione tricolore; il Gladiator non ha gradito lo spostamento e la Casertana, al fine di evitare problemi ai propri tesserati, ha preferito lasciar via libera ai nerazzurri, dal momento che i nuovi calciatori rossoblù hanno finora sostenuto una sola seduta di allenamento.

Non dovrebbe subire la stessa sorte il debutto in campionato (domenica 19 settembre contro il Nola) poiché in quel caso la Lega potrebbe procedere d’ufficio, avendo tempo sufficiente per procrastinare ad altra data il derby contro i bianconeri.

Intanto, dopo aver ufficializzato in mattinata il tesseramento del difensore Di Somma, nelle prossime ore potrebbe arrivare l’annuncio relativo a quello del terzino sinistro Nicolò Monti che già da giovedì è al lavoro con Maiuri, la cui pratica è stata rallentata da intoppi burocratici. Si tratta di un terzino sinistro, classe 2001, che nella scorsa stagione si è messo in evidenza nelle file dell’Alma Juve Fano sotto la guida di Alessio Tacchinardi. Ed ancora nelle prossime ore dovrebbe essere annunciato anche l’accordo col nuovo sponsor tecnico che sarà comunicato con apposita nota ufficiale da parte della società.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gladiator non accetta il rinvio, la Casertana non gioca la Coppa Italia

CasertaNews è in caricamento