Castaldo e Starita battono la capolista Catanzaro

La Casertana torna alla vittoria nel big match del Pinto

Il portiere Crispino è stato tra i protagonisti della vittoria della Casertana (foto A.Della Rotonda)

Si torna al Pinto dopo due trasferte consecutive eper la Casertana c’è il primo vero test contro una delle big del girone, dopo aver affrontato compagini più o meno di uguale levatura tecnica e dagli stessi obiettivi dei falchetti. I rossoblù di Ginestra sono in serie positiva da cinque turni (due vittorie casalinghe e tre pari in trasferta) e la sfida col Catanzaro capolista rappresenta un vero banco di prova per valutare la tenuta di Rainone e compagni

LE SCELTE. Una sola sorpresa nell’undici di Ginestra: dal 1’ esordisce Paparusso che va a posizionarsi sulla fascia sinistra, consentendo a Zito di occupare il ruolo di mezzala; invariato il terzetto difensivo come pure la coppia d’attacco. Il sacrificato è Laaribi, finito in panchina con la selva di ragazzini che compongono i rincalzi della formazione rossoblù. Auteri rivoluziona il suo Catanzaro, in ottica turn over dal momento che l’impegno odierno rappresenta il terzo appuntamento nel giro di 8 giorni. Così trovano spazio i vari Nicoletti, Risoli e Signorini, poco utilizzati nelle partite precedenti. Indeita anche la coppia d’attacco Nicastro-Bianchimano con quest’ultimo particolarmente ispirato dalla doppietta di mercoledì scorso rifilata al Rieti. I tre ex falchetti Pinna, Adamonis e Giannone finiscono su una panchina che annovera tra gli altri calciatori di primissima fascia in qualsiasi altra squadra del girone.

PRIMO TEMPO. Comincia con qualche minuto di ritardo per permettere di rammendare la rete che sarà di Crispino, la quale presenta qualche falla. La partita inizia ssu ritmi elevatissimi e la Casertana assume decisamente il comando delle operazioni, costringendo i giallorossi a restarsene rintanati nella propria metà campo. I falchetti sciorinano un bel gioco, per nulla impensieriti dal timore reverenziale e con buona frequenza si portano dalle parti di Di Gennaro. Il primo squillo arriva al 12’ con un doppio tentativo di Castaldo e Longo neutralizzati dalla difesa giallorossa. Il Catanzaro risponde con una ripartenza di Nicastro, fermato magistralmente appena entrato in area da un perentorio intervento di Rainone. Dopo qualche istante è la volta di Caldore nell’esibire la prestanza fisica per arginare un’incursione di Kanoute. Al 18’ il Catanzaro tenta una battuta lunga, sulla quale però esce di testa fuori area a respingere il portiere Ginestra, ne nasce un lancio in profondità per Castaldo che ingaggia un lungo duello con Martinelli, eluso con un secco dribbling, si presenta davanti a Di Gennaro e lo trafigge inesorabilmente. Un minuto dopo, sulle ali dell’entusiasmo, Casertana ancora avanti e Zito, defilato sulla sinistra, spara a lato. Al 29’ Castaldo va via a Risolo sulla sinistra e mette al centro dove è ben appostato D’Angelo la cui cconclusione precisa ed angolata è neutralizzata da Di Gennaro con una presa a terra. Poco dopo la mezz’ora si va vivo il Catanzaro con Kanoutè in due occasioni, ma prima viene fermato in angolo da Paparusso e poi conclude sull’esterno della rete. Al 38’ brivido per la Casertana: uno sbilenco rilancio mette in condizione Bianchimano di lanciarsi verso Crispino che anticipa l’avversario con un tocco di mano fuori area, con conseguente am monizione e pinizione che il Catanzaro spreca. Poco dopo Crispino deve intercettare di piede un diagonale di Kanoute e sugli sviluppi la conclusione di Signorini finisce altissima. La Casertana si accorge che deve stringere i denti per arrivare col vantaggio acquisito all’intervallo e comincia a pensare alla gestione del palleggio. In tale ottica sale al proscenio Castaldo che strappa applausi a scena aperta andando anche allo scontro diretto con i difensori giallorossi che a 2’ portano all’ammonizione di Signorini. La successiva punizione, ideale per il sinistro fatato di Zito, fa scaturire la seconda palla che Starita non fallisce e il Pinto va in visibilio. L’arbitro concede 1’ di recupero nel quale il Catanzaro tenta un nuovo lancio lungo ma Caldore fa valere ancora la sua prestanza limitando le velleità offensive di Nicastro. Un primo tempo giocata in maniera perfetta dalla Casertana con Ginestra che ha indovinato tutto per mettere alle corde la capolista. Sugli altri campi l’altra capolista Ternana sta sbancando Francavilla mentre la Reggina sta avendo ragione del Catania; il Catanzaro di Auteri potrebbe anche ritrovarsi fuori dal podio questa sera, se non riesce a raddrizzare la partita del Pinto, ma sembra che contro questa Casertana ci sia poco da fare e per Auteri si profila l’ennesima battuta a vuoto all’impianto di Viale Medaglie d’Oro.

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre senza variazioni di calciatori ma sulla falsariga della prima frazione. Dopo una punizione di Zito che dopo aver attraversato tutta l’area di rogore senza tocco alcuno, si perde di un niente a lato, il Catanzaro dà vita alla solita percussione di Nicastro che però è neutralizzata da Crispino di piede. Auteri chiama rinforzi e manda a in campo Celiento e Fishnaller rispettivamente per Risolo e Signorini. Al 12’ il Catanzaro dimezza lo svantaggio: un cross di Maita a rientrare trova Casoli pronto alla deviazione di testa sottomisura e Crispino è battuto. Catanzaro ancora pericoloso al 17’ con un altro colpo di testa del neo entrato Celiento che però finisce alto sulla traversa. Al 25’ rapida azione di contropiede della Casertana che offre sul secondo palo una palla a Zito da depositare solo in rete, ma all’ultimo minuto l’esterno rossoblù è anticipato in angolo. La partita diventa maschia e sono frequenti gli scontri di gioco, a volte gratuiti; la Casertana è protesa nella gestione del risultato, il Catanzaro è tutto votato all’attacco per roequilibrare il risultato, ma la diga a centrocampo regge. All’82’ ci prova Mangni ma il suo tiro, dopo aver fatto fuori un paio di avversari è facile preda di Crispino. Il Catanzaro tenta lo sforzo finale ma offre il fianco alla Casertana che potrebbe colpire in contropiede con Castaldo lanciato da Zito ma il missile del bomber si perde a lato. Alla scadenza del tempo regolamentare l’arbitro concede 5’ di sofferenze per i cuori rossoblù e di speranze per quelli giallorossi. Continuano a susseguirsi i capovolgimenti di fronte ma di occasioni da gol non se ne registrano, bensì si registra l’ammonizione a Zito attardatosi in occasione di un calcio di punizione. Ma finisce con una vittoria sofferta ma meritata e con questa il Pinto diventa una autentica roccaforte con tre successi su tre gare disputate

CASERTANA-CATANZARO 2-1

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Rainone, Silva, Caldore; Longo (83’ Adamo), D’Angelo, Santoro (80’ Laaribi), Zito, Paparusso (63’ Zivkov); Starita, Castaldo. A disp. Zivkovic, Galluzzo, Gonzalez, Cavallini, Ciriello, Matese, Adamo, Clemente, Lezzi, Varesanovic. All. Ciro Ginestra

CATANZARO (3-4-3): Di Gennaro, Maita, Martinelli, Quaranta; Casoli, Signorini (54’ Fishnaller), Risoli (54’ Celiento), Nicoletti; Nicastro, Bianchimano (71’ Mangni), Kanoute (77’ Di Livio). A disp. Mittica, Adamonis, Calì, Giannone, Tascone, Riggio, Elizalde, Di Livio, Pinna. All. Gaetano Auteri

ARBITRO: Daniele De Santis di Lecce (Veronica Vettore di Latina e Antonio Severino di Campobasso)

RETI: 18’ Castaldo; 44’ Starita; 58’ Casoli

NOTE: pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni; spettatori 3000 circa di cui 1010 abbonati e 245 provenienti da Catanzaro; angoli 5-4 per il Catanzaro; ammoniti Crispino, Signorini, D’Angelo, Celiento, Quaranta, Zito; recupero 1’ e 5’

7^ GIORNATA – I RISULTATI Casertana - Catanzaro 2-1 Cavese - Avellino 2-0 Monopoli - Teramo 2-0 Picerno - Bari 0-1 (giocata ieri) Reggina - Catania 1-0 Rende - Potenza 0-1 Rieti - Paganese 1-2 Sicula Leonzio - Bisceglie 2-1 Viterbese - Vibonese 2-2 V. Francavilla – Ternana 1-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA CLASSIFICA Ternana 16 Reggina 15 Potenza 14 Monopoli 13 Catanzaro 13 Casertana 12 Catania 12 Paganese 11 Bari 11 Viterbese 11 Avellino 9 V. Francavilla 9 Picerno 8 Bisceglie 8 Vibonese 8 Cavese 8 Teramo 5 Sicula Leonzio 5 Rende 1 Rieti 1

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento