rotate-mobile
Sport

LE PROBABILI FORMAZIONI Esame con la capolista per la Casertana al Pinto

Tra le fila del Catanzaro gli ex Pinna, Giannone e Adamonis. Tradizione favorevole ai falchetti

Entra nel vivo il campionato e con esso il cammino della Casertana nella stagione 2019-20. Dopo le prime sei partite in cui i falchetti hanno affrontato formazioni che sulla carta rappresentano dirette concorrenti nella lotta alla permanenza in Serie C o alla conquista di un discreto piazzamento nella griglia dei play off, la settima giornata propone il match col Catanzaro, da domenica scorsa nuovamente al comando della classifica e in predicato di ambire alla promozione in Serie B.

Il cammino - abbastanza lineare dei giallorossi di Auteri – in concomitanza alla mancanza di una vera squadra schiacciasassi come la Juve Stabia della passata stagione, proietta i calabresi molto in alto, nonostante qualche inopinata battuta d’arresto già registrata. La sconfitta di Viterbo ed il pareggio a Bisceglie autorizza a supporre che quella di Gaetano Auteri non sia proprio la corazzata capace di far bottino pieno ad ogni occasione ed il Pinto di Caserta potrebbe confermare la tradizione dei risultati recenti. Quasi sempre Auteri è andato via da Viale Medaglie d’Oro con le pive nel sacco, a dimostrazione che contro la Casertana non riesce ad imbroccare il verso giusto dei 90’ di gioco.

D’altra parte alla vigilia del campionato le due squadre si sono affrontate nel primo turno di TIM Cup e i falchetti non hanno affatto sfigurato nei 90’ regolamentari del Ceravolo. Certamente domani sarà tutt’altra storia rispetto allo scorso 4 agosto, ma nel frattempo Ciro Ginestra ha inculcato magistralmente nei suoi uomini la sua filosofia di gioco e il punteggio pieno al Pinto finora e ben tre pareggi su quattro gare disputate in trasferta la dicono lunga sulla continuità di rendimento che Castaldo e compagni hanno raggiunto. E proprio in funzione della striscia positiva, in aggiunta al pregevole stato di forma fisica evidenziato dai falchetti, il tecnico è intenzionato a confermare i calciatori che da qualche giornata formano l’undici, quasi inalterato, della formazione iniziale.

Dopo la rifinitura di questa mattina, la lista di convocati per domani non presenta alcuna variazione rispetto alle ultime anche se Ginestra sta sfruttando queste ore che separano dal fischio di inizio per eventualmente apportare qualche modifica allo schieramento. C’è comunque da registrare che – a dispetto della quasi perfetta sovrapponibilità delle formazioni schierate – i falchetti disponibili sono già entrati tutti in campo dall’inizio del torneo, ad eccezione di Lame, mai chiamato in causa e Floro Flores, impiegato solo e molto parzialmente nelle due giornate iniziali. Difficile per entrambi pronosticare se e quando potranno rientrare in gruppo. Mai chiamato in causa anche Origlia che dopo l’infortunio iniziale a Roccaraso si è fermato anche per un successivo intervento chirurgico.

Altrettanto collaudato è il Catanzaro di Auteri. Il 4-3-3 del tecnico di Floridia ha conosciuto qualche variazione di interpreti solo nelle due recenti partite, causa gli straordinari imposti dal turno infrasettimanale ma sin da domani i giallorossi dovrebbero tornare in formazione tipo. Celiento, Riggio e Martinelli a presidiare l’area di Di Gennaro; Statella, De Risio, Maita e Di Livio a centrocampo ed il tridente dove tra Kanouté e Fishnaller Bianchimano sembra aver scavalcato Nicastro nella gerarchia della punta centrale. Dovrebbero partire dalla panchina i tre ex. Adamonis, dopo la gara di Coppa ha ceduto il passo al più completo Di Gennaro tra i pali; Pinna, dopo le tre giornate di squalifica iniziali da due domeniche fa la sua apparizione in panchina senza entrare mai, ma non deve essere difficile per lui entrare in pianta stabile nel suo ruolo naturale dove finora si sono districati i vari Casoli, Nicoletti e il figlio del ‘soldatino nazionale’. Molti minuti nelle gambe per Giannone invece, sempre presente nelle sei gare fin qui disputate ma mai entrato dal primo minuto. Coadiuvato da Veronica Vettore di Latina e Antonio Severino di Campobasso il signor Daniele De Santis darà il fischio di inizio alla gara alle ore 15.

LE PROBABILI FORMAZIONI

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Rainone, Silva, Caldore; Longo, D’Angelo, Santoro, Laaribi, Zito; Starita, Castaldo. All. Ciro Ginestra

CATANZARO (3-4-3Di Gennaro, Celiento, Riggio, Martinelli, Statella, De Risio, Maita, Di Livio; Kanouté, Bianchimano, Fishnaalle. All. Gaetano Auteri

ARBITRO: Daniele De Santis di Lecce (Veronica Vettore di Latina e Antonio Severino di Campobasso)

7^ GIORNATA - LE GARE IN PROGRAMMA

(domenica 29 settembre 2019)

Casertana - Catanzaro                 ore 15              

Cavese - Avellino                          ore 15          

Monopoli - Teramo                       ore 17,30            

Picerno - Bari                               stasera ore 20,45            

Reggina - Catania                        ore 15                 

Rende - Potenza                          ore 17,30              

Rieti - Paganese                          ore 17,30                

Sicula Leonzio - Bisceglie             ore 15          

Viterbese - Vibonese                    ore 17,30           

V. Francavilla – Ternana               ore 15

LA CLASSIFICA

Catanzaro          13

Ternana             13

Reggina             12

Catania              12

Potenza             11

Viterbese            10

Monopoli            10

Casertana          9

Avellino              9

V. Francavilla      9

Picerno              8

Bari                    8

Bisceglie             8

Paganese           8

Vibonese            7

Cavese              5

Teramo              5

Sicula Leonzio    2

Rende                1

Rieti                   1

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LE PROBABILI FORMAZIONI Esame con la capolista per la Casertana al Pinto

CasertaNews è in caricamento