menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Casertana sconfitta a Catania

La Casertana sconfitta a Catania

La Casertana crolla ma è virtualmente nei play off. Il punto della 37esima giornata

La Turris ha 180 minuti a disposizione per sottrarre ai falchetti la post season

Stancamente questo anomalo campionato si avvia alla conclusione con qualche certezza già sancita e pochi ultimi nodi da sciogliere per quanto riguarda le migliori posizioni nella griglia play off. Nella 37esima giornata si risvegliano gli attaccanti e sale la media gol, arrivata alla non trascurabile quota di 23 reti, con tre doppiette ed un’autorete, quella di Michele Avella che ha sbloccato il match del Massimino. Con quella dell’estremo difensore dei falchetti salgono a quattro le autoreti che hanno favorito il Catania che è in netto vantaggio su tutte le concorrenti in questa speciale graduatoria. Cinque le vittorie interne e due i blitz in trasferta, con due pareggi a reti bianche che chiudono il tabellone. La neopromossa Ternana non concede sconti al Monopoli, nonostante la doppia lesa maestà dei primi 51’ di gioco con Bunino che disperatamente rilanciava le quotazioni play off del Monopoli, ma i biancoverdi pugliesi venivano tacitati da una poderosa rimonta. Al secondo posto il Catanzaro conclude l’inseguimento all’Avellino, in virtù dell’altra vittoria in trasferta (a Viterbo) ed ora vantano nei confronti degli irpini non solo una migliore differenza reti nei confronti diretti, ma la possibilità di giocare in casa l’ultimo turno (col Monopoli) ed aggiudicarsi la seconda piazza anche se l’Avellino è ospite della retrocessa Cavese. Stecca il Bari a Torre del Greco ed ora è messa in discussione anche la quarta piazza per i galletti che se non fanno bottino pieno col Bisceglie vedono a rischio anche la sesta piazza a beneficio di Juve Stabia e soprattutto del Catania che dopo la chiusura del torneo si attende due punti dalla giustizia sportiva. Pressocché delineate le altre posizioni che portano ai play off, con l’unica incognita del Teramo che con un punto in meno ha qualche vantaggio in più, rispetto a Foggia e Palermo, rappresentato dal coefficiente di difficoltà degli impegni dell’ultima giornata. L’ultimo posto disponibile per la post season è saldamente in mano alla Casertana che conserva un cospicuo vantaggio su Viterbese e Monopoli, praticamente tagliate fuori dalla lotta, ma già mercoledì prossimo potrebbe festeggiare la qualificazione ai play off. Per una strana congettura, infatti, la Turris che sembrava fuori da qualsiasi gioco, con la sontuosa vittoria sul Bari, si ritrova a rientrare nella mischia in virtù delle due partite ancora da disputare: mercoledì c’è il recupero al Lamberti e domenica la gara di Vibo Valentia contro la squadra che ieri si è liberata di qualsiasi angoscia ed ha festeggiato la salvezza. Se Cavese e Vibonese vogliono salutare rispettivamente la Lega Pro ed i propri tifosi con un risultato di prestigio diventa problematico qualsiasi aggancio alla decima posizione della Casertana, che comunque ha la partita interna con la Paganese per difendere la posizione. In coda resta da stabilire la compagna di Trapani e Cavese con lo spareggio tra Paganese e Bisceglie: i liguorini si affidano al derby con la Casertana per aspirare il vantaggio della partita interna, col Bisceglie che affronta a sua volta un derby (a Bari) per ardire a scardinare la gerarchia.

SCONFITTA INDOLORE. Il brutto ko di Catania segna la quarta sconfitta consecutiva per la Casertana. Mai prima d’ora in questa stagione i falchetti erano incorsi in una striscia negativa così lunga. La vittoria di Monopoli aveva suscitato nuovi appetiti per i tifosi rossoblù, ma da allora è scaturito un poker negativo che ha fatto precipitare le quotazioni, anche se non ha intaccato la posizione utile per la post season. Ora manca solo la ciliegina sulla torta per coronare una stagione partita male e proseguita peggio, con squalifiche a ripetizione, infortuni a gogo, passando anche per una crisi pandemica che ha toccato il suo apice col match interno con la Viterbese. Dopo quella gara la squadra ha ripreso a giocare e a macinare punti, ma si sa che l’appetito vien mangiando e non tutti i tifosi hanno digerito un avaro finale di campionato. Ora manca davvero poco per la qualificazione ai play off e più che oltre alla possibilità di procacciarsi da sé il pass definitivo, c’è da attendere anche cosa sarà capace di fare la Turris. Già mercoledì potrebbe arrivare il via libera per i falchetti, rimarrebbe da stabilire solo l’avversario: tutti gli indizi portano allo spareggio contro la Juve Stabia, un confronto comodo per la vicinanza e perché no anche dal punto di vista scaramantico dato che lo scorso 23 dicembre Turchetta e Castaldo piegarono le vespe proprio all’indomani della débacle-farsa con la Viterbese. Ma questi sono eventi di là da venire: per ora all’orizzonte si profila il delicato match con la Paganese, derby da vincere ad ogni costo per salutare (virtualmente) i propri sostenitori in maniera positiva. Anche se la dirigenza ha già da tempo buttato le basi per il futuro, con la conferma di Federico Guidi, c’è da valutare a fondo la ricostruzione, dal momento che l’epilogo del campionato è strettamente collegato con la ricostruzione che dovrà andare di pari passo col progetto stadio che ormai deve necessariamente entrare nella fase calda.

I BOMBER. Poche le variazioni nella classifica marcatori. Continuano ad avanzare appaiati in testa Falletti e Partipilo, affiancati anche ieri da Furlan arrivato alla soglia della doppia cifra; ancora fermi tutti gli immediati inseguitori mentre Marotta (altra doppietta, col Foggia) che viaggia all’impressionante ritmo di undici gol nelle ultime otto partite, avendo saltato l’appuntamento solo nel match interno col Catanzaro. Arriva alla soglia della doppia cifra Di Massimo del Catanzaro, la cui doppietta ha spento le velleità della Viterbese, mentre a nulla è servita l’altra doppietta, quella di Bunino, per arginare lo strapotere della capolista. Si iscrivono nella lista dei marcatori D’Ignazio della Turris, Lancini del Palermo e Matera della Cavese.

CALA IL SIPARIO. Domenica prossima ultimo atto della stagione regolare con tutte le partite programmate alle ore 20,30. C’è solo qualche nodo ulteriore da sciogliere, come le posizioni che vanno dal secondo al quinto posto e lo spareggio a distanza tra Paganese e Bisceglie per guadagnare il platonico vantaggio di disputare in casa lo spareggio per non retrocedere. Prima però (mercoledì ore 15) la Turris si gioca le ultime possibilità di rientrare nel discorso post season, ma c’è da fare i conti con l’orgoglio della Cavese, già retrocessa. che vorrebbe quanto meno chiudere in maniera dignitosa questa funesta stagione. Se i corallini dovessero far bottino pieno al Lamberti hanno ancora la possibilità dei tre punti del Razza di Vibo Valentia per sferrare l’assalto finale alla Casertana, che però ha il suo jolly da giocare al Pinto contro la Paganese. Insomma un’ultima giornata tutta da vivere prima della chiusura della regular season.

37ESIMA GIORNATA - I RISULTATI

Avellino - Teramo 0-0

Bisceglie - Vibonese 1-0

Catania - Casertana 3-0

Juve Stabia - Foggia 3-0

Monopoli - Ternana 2-4

Paganese - Potenza 0-0

Palermo - Cavese 3-2

Turris - Bari 3-0

Viterbese – Catanzaro 0-2

LA CLASSIFICA

Ternana 90

Avellino 67

Catanzaro 67

Bari 60

Catania (-2) 58

Juve Stabia 58

Palermo 50

Foggia 50

Teramo 49

Casertana 44

Monopoli 40

Viterbese 40

Potenza 39

V. Francavilla 38

Turris 38

Vibonese 35

Paganese 31

Bisceglie 30

Cavese 19

Trapani escluso

I MARCATORI

17 reti Partipilo (Ternana)
Falletti (Ternana, 5 rig.)

14 reti Cuppone (Casertana)

13 reti Lucca (Palermo)
Antenucci (Bari, 2 rig)
Cianci (Bari-Potenza, 3 rig)

12 reti Vantaggiato (Ternana, 1 rig.)
Marotta (Juve Stabia, 1 rig.)
Curcio (Foggia, 3 rig-)

PROSSIMI TURNI

(mercoledì 28 aprile)

Cavese - Turris ore 15

38esima giornata (2 maggio ore 20,30)

Bari - Bisceglie

Casertana - Paganese

Catanzaro - Monopoli

Cavese - Avellino

Foggia - Catania

Teramo - Viterbese

Ternana - Juve Stabia

V. Francavilla - Palermo

Vibonese - Turris

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

  • Cronaca

    Contagi a picco, 379 guariti in 24 ore nel casertano

  • Cronaca

    E' morto padre Angelo Gutturiello: era missionario in Burundi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento