menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Bisceglie sorprende la Casertana, falchetti sconfitti al Pinto

Un gol di Rocco nel primo tempo ferma la corsa rossoblù verso i play off

Si torna al Pinto per la 30esima giornata di campionato con Casertana-Bisceglie dove i padroni di casa vogliono conseguire un'altra vittoria che consentirebbe di tornare al nono posto dopo il sorpasso del Palermo e tenere il passo di Foggia e Juve Stabia, impegnate in casa e gli ospiti che tentano una delle ultime possibilità di migliorare leggermente una classifica, molto precaria al momento che condanna i nerazzurri pugliesi alla disputa dei play out. Un impegno abbordabile sulla carta per i falchetti a meno che non scendano in campo con la convinzione di aver già vinto la partita, prima di giocarla. Ma sottovalutare gli avversari non è nel DNA di Guidi e dei suoi ragazzi e mai questa peculiarità ha caratterizzato il loro atteggiamento. Anzi è proprio la fame del Bisceglie, unitamente a posizioni ddi graduatoria più gratificante saranno lo stimolo giusto per approcciare alla gara con le motivazioni della ricerca di una ennesima vittoria. Al catastrofico percorso interno di inizio stagione fa riscontro un più che soddisfacente rendimento del girone di ritorno ed eccezion fatta per il capitombolo contro il lanciato Avellino bisogna tornare al 20 dicembre, nella farsa contro la Viterbese, per trovare una sconfitta dei falchetti al Pinto.

LE SCELTE. Guidi presenta la squadra che ha impiegato nelle ultime uscite; confermato Matese in mediana mentre Rosso va a far da esterno alto; Castaldo torna a disposizione e va in panchina pronto a dare il suo contributo nel caso il tridente titolare non riesca nel corso dei 90’ a scardinare la difesa nerazzurra. Papagni invece opta per una larga rivoluzione: lascia in panchina Cecconi, Musso, Sartore e Bassano preferendo loro Rocco, Zagaria, Makota, Vitale e Vona che torna titolare al fianco di Priola al centro della difesa. Finiscono in panchina anche Casella e Sartore. Non è disponibile, a sorpresa, capitan Cittadino e le chiavi del centrocampo vengono affidate a Maimone come pure è inedita la coppia d’attacco formata da Rocco e Makoto che solo una volta hanno giocato dall’inizio insieme.

PRIMO TEMPO. Si comincia al piccolo trotto con la Casertana che aspetta la preventivata sfuriata offensiva iniziale degli ospiti, ma i falchetti con ragionata manovra che parte dal basso, dai piedi di Santoro punge maggiormente rispetto agli avversari anche se pericoli per Spurio non se ne verificano. Al’8’ il primo vero pericolo per la porta ospite con Cuppone che di testa devia un bel traversone di Santoro ma Spurio, con l’aiuto del palo, riesce a deviare in angolo. Il portiere del Bisceglie è imitato dal suo omologo rossoblù che al 15’ deve intervenire su un tiro di Vitale messo in movimento in buona posizione da un disimpegno di testa di Carillo. Doppia occasione (una per parte) tra il 20’ e il 21’: prima Rosso ben servito da Matese impegna sottomisura Spurio e poi Rocco viene chiuso da Buschiazzo in angolo. Il Bisceglie sblocca la partita al 24’: c’è un cross dalla destra di Makota sul quale Avella respinge debolmente proprio sui piedi di Rocco che si gira ed infila la porta rossoblù. Al 31’ Del Grosso in un disimpegno orizzontale favorisce un pericoloso inserimento di Rocco che dal limite spara alto. Passa mezzo minuto e la pressione del Bisceglie favorisce una fuga sulla destra di Makota la cui bordata dal vertice dell’area sorvola la traversa. Troppi gli errori in fase di impostazione da parte de falchetti che concedono buon gioco ai nerazzurri pugliesi che a loro volta sprecano in fase di conclusione. Al 36’ è ancora Makota a portarsi al tiro con Carillo che si immola per fermare la corsa della sfera. Al 37’ Del Grosso a dimostrazione del non eccelso stato di forma è costretto a lasciare il campo, al suo posto entra Polito che festeggia col ritorno in campo dopo 2 giornate di assenza il suo 22esimo compleanno. Al 40’ Spurio non si fa sorprendere dalla deviazione volate di Cuppone, andando a bloccare in presa alta.  Al 42’ un’azione tutta di prima della Casertana che avanza sin sotto la porta di Spurio viene fermata dalla posizione di fuorigioco di Hadziosmanovic. Al 44’ Buschiazzo è costretto a fermare il lanciato Zagaria ed il fallo dell’uruguagio costa il cartellino giallo che lo estromette dalla gara di mercoledì prossimo al San Nicola contro il Bari. Nei minuti di recupero altro giallo per Polito ed anche lui – diffidato – non sarà disponibile per la trasferta infrasettimanale. Si chiude così la prima frazione con la Casertana sotto di un gol, frutto di una condotta di gara un po’ approssimativa da parte dei falchetti e non con la necessaria lucidità nelle ripartenze. 

SECONDO TEMPO. Nessuna variazione di formazione ad inizio ripresa. Casertana subito pericolosa con Cuppone che devia un cross di Turchetta che finisce a lato. Il piglio dei falchetti è diverso e lo stesso Cuppone va ancora alla conclusione ma anche nella seconda occasione la sfera finisce fuori. Passata la sfuriata il Bisceglie torna ad impossessarsi del pallino del gioco, anche perché gli errori in fase di impostazione dei falchetti si susseguono a ripetizione. Uno di essi da parte di Santoro provoca una punizione a favore degli ospiti col quale Giron chiama ad un altro intervento di Avella per salvare la rete. Gli ospiti non danno tregua e pressano in continuazione la balbettante difesa rossoblù: al 50’ una nuova, corta, respinta della difesa porta al tiro Rocco sul quale deve impegnarsi ancora Avella. Al 17’ Turchetta penetra in area e mette al centro per l’accorrente Rosso che spara alto. Papagni si copre con 4 sostituzioni nel giro di pochi minuti che tendono ad abbassare il baricentro della squadra. Di contro Guidi butta nella mischia Pacilli in sostituzione di Matese cercando di imprimere maggiore spessore offensivo ai rossoblù. Al 27’ un tiro di Hadziosmanovic provoca un corner sugli sviluppi del quale Icardi pescato a centro area si vede ribattere la conclusione in maniera anche un po’ fortuita. Ora la pressione dei falchetti sembra più convinta e alla mezz’ora Spurio deve intervenire alto sulla testa di Cuppone per sventare il pericolo. Ma un minuto dopo Musso si inventa un tiro dalla distanza che sorprende Avella ma colpisce solo la traversa. Guidi opera gli altri tre cambi a disposizione inserendo contemporaneamente Matos e Longo per dare maggiore vitalità al suo attacco. I falchetti impossibilitati a penetrare nella difesa nerazzurra cercano di sfondare dalle fasce con continui cross, sempre preda degli aitanti difensori ospiti. Ad 1’ dal termine Rosso riesce a sfruttare un cross dalla destra ma il suo gol è invalidato dal fallo in attacco di Carillo ai danni di Priola. Finisce con una sconfitta interna il rush finale del torneo, sconfitta che però non scalfisce la posizione in zona play off da parte dei falchetti

CASERTANA-BISCEGLIE          0-1

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo (76’ Varesanovic), Carillo, Del Grosso (37’ Polito); Icardi, Santoro, Matese (65’ Pacilli); Rosso, Cuppone (76’ Matos), Turchetta (76’ Longo). A disp. Dekic, Zivkovic, De Sarlo, Castaldo, Ciriello, De Lucia, Rillo. All. Federico Guidi

BISCEGLIE (3-5-2): Spurio; Priola, Altobello, Vona; Vitale (56’ De Marino), Romizi (86’ Gilli), Maimone, Zagaria (63’ Bassano), Giron; Rocco (56’ Musso), Makota (63’ Sartore). A disp. Russo, Barletta, Cecconi, Casella, Goffredo. All. Aldo Papagni

ARBITRO: Gabriele Scatena di Avezzano (Antonio Severino e Marco Carrelli di Campobasso; IV Ufficiale Giuseppe Vingo di Pisa)

RETI: 24’ Rocco

NOTE: giornata invernale, a tratti piovosa e fredda; terreno in perfette condizioni; partita disputata a porte chiuse in ossequio al DCPM sulle norme anti Covid; angoli 5-2; ammoniti Icardi, Giron, Buschiazzo, Polito, Maimone, Musso; recupero 2’ e 4’

30^ GIORNATA – IL PROGRAMMA

Casertana - Bisceglie                    0-1          

Catania - Teramo                          0-1            

Catanzaro - V. Francavilla             1-0        

Foggia - Cavese                           1-0              

Juve Stabia - Turris                      4-1           

Monopoli - Avellino                       1-1           

Paganese - Palermo                     0-1                

Potenza - Vibonese                      2-2              

Ternana - Bari                              2-1

             riposa Viterbese

LA CLASSIFICA

Ternana                 66

Avellino                  57

Bari                        52

Catanzaro              48

Catania (-2)            43

Foggia                   43

Juve Stabia            43

Teramo                  42

Palermo                 39

Casertana              37

Viterbese                34

Monopoli                33

Turris                     31

V. Francavilla         31

Potenza                 28

Vibonese                27

Paganese               24

Bisceglie                24

Cavese                  16

Trapani                  escluso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento