Casertana all’esame Ternana, Guidi con tanti rebus da risolvere. Le probabili formazioni

Forfait tra i falchetti Castaldo e Cavallini, recupera Hadziosmanovic. Bordin confermato play

La Casertana impegnata ad Arienzo per la rifinitura

Si torna subito in campo dopo il primo dei nove turni infrasettimanali e per la Casertana arriva anche il debutto casalingo. Che tanto casalingo non è in quanto i falchetti sono dirottati ad Avellino per via dei lavori al sintetico del Pinto che ieri ha fatto registrare un significativo passo in avanti. Sono state infatti posate le zolle del nuovo manto erboso ed i lavori proseguono in maniera spedita al punto tale da autorizzare che tra un paio di appuntamenti la Casertana possa finalmente ritornare a casa. Definire l’avversario di domani una squadra scorbutica sarebbe minimizzare la pericolosità della Ternana. I rossoverdi hanno dimostrato nelle tre partite di campionato, oltre alla Coppa Italia Tim, di essere un gruppo di prima grandezza nell’organico della categoria; affidato ad un allenatore di spessore quale è Cristiano Lucarelli, è indicata come la più quotata antagonista del favorito Bari nella lotta alla Serie B. Su un telaio già ben collaudato sono stati apportati quegli accorgimenti utili a fare delle fere una signora squadra.

Lamenta qualche gap in graduatoria rispetto agli avversari di riferimento, frutto dei due pareggi al Liberati contro Viterbese e Palermo, ma in entrambe le occasioni è andata molto vicino alla vittoria; la sua difesa è ancora immacolata mentre il reparto avanzato è di quelli da far tremare i polsi a chiunque. Ne ha fatto le spese la Paganese in casa propria seppellito da una tripletta nel giro di 38’ con Vantaggiato, Damian e Falletti a concretizzare la mole di lavoro sviluppato nella tre quarti avversaria. E Lucarelli può contare anche su altre bocche da fuoco quali Ferrante, Torromino, Raicevic che mordono il freno alle spalle dei compagni di reparto, che giocherebbero titolari in qualsiasi altro team. Alla vigilia si sono fermati i difensori Defendi e Celli ed anche Suagher è in forte dubbio anche se convocato per la trasferta campana. Ma le alternative non mancano e Russo (già impiegato all’esordio) e soprattutto Boben sono pronti a sostituire i compagni.

La Casertana dal canto suo non si presenta al Partenio nel ruolo di vittima sacrificale. Il buon pareggio conquistato a Potenza è confortante in vista del torneo dei falchetti. Guidi ha ancora qualcosa da limare, prima di trovare la quadratura del cerchio ma ha apprezzato la fame dei suoi, che, per due volte sotto al Viviani, non si sono smarriti anzi hanno trovato la forza di reagire per uscire indenni dalla prima, insidiosa, trasferta stagionale. E’ l’attacco il reparto che resta sguarnito, rispetto alle intenzioni di Guidi. Castaldo che si era fermato nel finale di Potenza e Cavallini restano out; ha recuperato invece Hadziosmanovic. La condizione pressocché ottimale di Bordin gli consente di prendere in mano le redini del centrocampo. In avanti assente il bomber principe, dovrebbe essere De Sarlo a raccoglierne l’eredità con Cuppone e Fedato ai suoi lati.

Alle 17,30 e sotto la direzione del marchigiano D’Ascanio, si gioca in un impianto neutro ma ‘amico’ per tutte e due le contendenti. Da oltre trent’anni Casertana, Ternana ed Avellino sono affratellate da un gemellaggio che mai le avversità sul rettangolo verde hanno potuto scalfire. Un vero peccato l’assenza del pubblico, poiché i 90’ sarebbero stati un’autentica festa coi supporters delle due contendenti pronti ad invadere l’Irpinia. Ma tant’è, bisogna attendere tempi migliori per manifestare dal vivo l’antica amicizia e la passione per i rispettivi colori.

LE PROBABILI FORMAZIONI

CASERTANA (4-3-3): Dekic; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Konate, Setola; Icardi, Bordin, Varesanovic; Cuppone, De Sarlo, Fedato. All. Federico Guidi

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Russo, Diakité, Boben, Mammarella; Damian, Kontek; Partipilo, Falletti, Furlan; Vantaggiato. All. Cristiano Lucarelli

ARBITRO: Marco D’Ascanio di Ancona (Giacomo Pompeo Poentini di Pesaro e Simone Teodori di Fermo; IV ufficiale Davide Di Marco di Ciampino)

QUARTA GIORNATA

LE GARE IN PROGRAMMA: Bisceglie - Turris 20,00; Casertana - Ternana 17,30; Foggia - Potenza 17,30; Juve Stabia - V. Francavilla 15,00; Monopoli - Teramo 15,00; Paganese - Cavese 17,30; Palermo – Avellino 15,00; Vibonese - Catanzaro 15,00; Viterbese - Bari 15,00; riposa Catania

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA CLASSIFICA: Bari 7; Turris 6; Ternana 5; Teramo 4; Potenza 4; Vibonese 4; Catania (-4) 3; Avellino 3; Catanzaro 3; Monopoli 3; Juve Stabia 3; Casertana 1; Palermo 1; V. Francavilla 1; Viterbese 1; Paganese 1; Bisceglie 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento