Trapani e Y, le incognite della Casertana: scontro Aic-Lega

Mancano pochi giorni al via del campionato dei falchetti: mancherà l'attaccante Castaldo

Meno cinque all’avvio del campionato di Serie C, ma coi tempi così ridotti permangono tuttora alcuni interrogativi che minano il regolare svolgimento della prima giornata. Giornate che diventano due, nel caso della Casertana che domenica 4 ottobre è atteso dal match interno contro la squadra Y. Giovedì prossimo, 24 settembre, saranno discusse presso la Commissione dei Ricorsi per le controversie e le ammissioni ai campionati professionisti del Collegio di Garanzia del Coni – presidente Raffaele Squitieri – le istanze di Pianese e Rende, presentate rispettivamente in data 16 e 17 settembre, avverso l’ammissione del Bisceglie in sostituzione del penalizzato Picerno.

In linea di massima il Collegio non dovrebbe sconfessare la decisione presa dalla Figc e pertanto, maturati i tempi di tolleranza concesso alle due ripescate anche Foggia e Bisceglie potranno mettersi al passo delle consorelle del girone C. Ma quel che turba i sonni di Gravina ed il ‘palazzo’ è la presa di posizione dell’Associazione Calciatori che nelle ultime ore ha diramato questa nota: "L’Associazione Italiana Calciatori, preso atto dell’impossibilità di raggiungere un’intesa con la Lega Pro sul regolamento del minutaggio dei giovani e l’abolizione delle liste dei giocatori utilizzabili nel Campionato di Serie C, conferma che i calciatori non scenderanno in campo nella prima giornata di campionato fissata per sabato 26 e domenica 27 settembre prossimi. L’azione di protesta nasce dall’inspiegabile passo indietro della Lega Pro, rispetto al regolamento in vigore nella precedente stagione sportiva, relativo alla reintroduzione di limitazioni, sostanzialmente obbligatorie, dell’utilizzo di un numero massimo di calciatori professionisti". 

La decisione dell’establishement invece era stata annunziata dal presidente di Lega nella serata di ieri, quando Ghirelli disse che non avrebbero preso in esame alcuna defezione negli orari stabiliti e che chi non si sarebbe presentato a centrocampo sarebbe stato sanzionato con la sconfitta a tavolino, oltre alla penalizzazione di un punto in classifica. Il riferimento più ovvio era rivolto al Trapani che da giorni auspica il rinvio del debutto – contro la Casertana – per le vicissitudini che la società sta affrontando.

A questo proposito c’è da registrare che nella giornata di ieri è arrivata un’altra manifestazione di interesse da parte di un non meglio identificato imprenditore, disposto a sobbarcarsi la gestione societaria, ma i tempi stringono e non è dato sapere se il personaggio – che non deve essere nuovo nel mondo del calcio – abbia la possibilità e la disponibilità di mandare in campo (domenica alle 16) una squadra per fronteggiare i falchetti. In attesa di notizie più concrete, intanto, la Casertana è impegnata a preparare la trasferta (la più lunga del torneo) nel migliore dei modi. I test in terra laziale della settimana scorsa hanno evidenziato un gruppo che si avvicina ad essere quello ottimale per una dignitosa partecipazione al campionato, ma suscettibile di variazioni e miglioramenti per dotare Guidi di una squadra accettabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mancanza – non quantificata – di Castaldo e il non meglio specificato infortunio di De Sarlo, privano i falchetti di punti di riferimento in avanti; al punto tale che contro il Frosinone Guidi è dovuto ricorrere al giovanissimo (classe 2003) Gambino. Inimmaginabile che le responsabilità del ruolo possano ricadere, anche per breve tempo, su di lui. Un eventuale sciopero (o forfait degli avversari) alla prima giornata ed il rinvio della seconda sono manna che cade dal cielo per Violante che può ancora mettere qualche tassello al mosaico rossoblù, visto che il mercato è ancora aperto fino al 5 ottobre. Insomma le congetture potrebbero portare i rossoblù ad esordire ufficialmente al Viviani di Potenza, bissando il debutto della scorsa stagione, quando la squadra di Ginestra, alla prima giornata fu battuta, immeritatamente da un gol di Murano. Sarebbe un’occasione buona per una bella rivincita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento