rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Calcio

Tris di vittorie per il Matese, in attesa dei gol di Alfageme

Il bomber argentino è soddisfatto della nuova avventura: "Mi sento un ragazzino"

Può senz’altro sorridere il Matese per come sta andando la preparazione al prossimo campionato di serie D. La formazione di mister Urbano ha centrato tre vittorie su altrettante amichevoli disputate, offrendo anche delle ottime prestazioni nonostante questo sia ancora soltanto calcio estivo. Tre vittorie arrivate, tra l’altro, tutte con il punteggio di 2-0. Un segno importante per quanto riguarda l’imbattibilità della porta e la tenuta difensiva dei verdeoro. Se le prime due uscite hanno visto come avversarie del Matese due compagini di Eccellenza, ovvero il Sesto Campano e il Venafro, affrontate in occasione del triangolare Valente, ben più impegnativo è stato il match con il Brindisi. I pugliesi sono infatti un club blasonato e disputano la serie D certamente con ambizione. Due reti per tempo della squadra di mister Urbano, che l’ha sbloccata dopo appena due minuti di gioco con Riccio. Nella ripresa il raddoppio con Fabiano che ha segnato al minuto 68. Un percorso netto nelle amichevoli che conterà poco dal punto di vista del risultato, ma che certamente fa morale in attesa dei gol del veterano bomber Luis Alfageme, ancora a secco in questo pre campionato. “Le occasioni per fare gol non sono mancate - ha dichiarato proprio l’attaccante argentino ex Casertana -, potevano essere sfruttate al meglio anche da parte mia. L’importante però è vincere perché è sempre bello. Dobbiamo continuare a lavorare ma ho visto una squadra bella compatta e carica. I ragazzi si mettono sempre a disposizione, ci stiamo amalgamando pian piano e sono contento per questo perché, essendo il più vecchio, mi sento un ragazzino come loro. Non voglio sbilanciarmi su dove possiamo arrivare, perché non mi piace, ma sono davvero molto fiducioso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tris di vittorie per il Matese, in attesa dei gol di Alfageme

CasertaNews è in caricamento