rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Calcio

Serie D, il Matese vince e festeggia la salvezza

Decisivo il successo con l'Atletico Terme Fiuggi

MATESE-ATLETICO TERME FIUGGI 2-1

MATESE: Del Giudice, Szyszka, Setola, Fabiano (dal 42’ st Iannetta), Riccio, Albanese, Tribelli (dal 37’ st Langellotti), Ricamato (dal 36’ pt Masi), Galesio, Ricciardi, Calemme (dal 29’ st Napoletano). All. Urbano.

ATLETICO TERME FIUGGI: Novi, Di Nezza, Rizzitelli, Prosperini (dsl 23’ st Gallinari), Sowe, Montesi, Rocchi, Lo Duca (dal 42’ st Cipriani), Tajani (dal 31’ st Tucci), Flores, Turzo (dal 14’ st Yakubiv). All. Romondini.

ARBITRO: Antonio Monesi di Crotone.

RETI: 30’ pt Calemme (M), 4’ st Masi (M), 49’ st Yakubiv (F).

Il Matese è ufficialmente salvo. La vittoria per 2-1 contro il Fiuggi, e i risultati favorevoli ottenuti dagli altri campi permettono ai verdeoro di conquistare matematicamente la permanenza in Serie D. Occasionissima dopo 9 giri di lancette: Matese ad un passo dal vantaggio, cross al centro alle spalle della difesa, il più lesto è Ricamato che colpisce a botta sicura ma Novi sulla linea riesce a fermare la sfera coi piedi e a salvare il risultato. Il parziale non si sblocca nemmeno al minuto 11 quando Galesio colpisce di testa senza trovare lo specchio. Altra grande azione pochi minuti dopo ma anche questa volta la fortuna non premia i Lupi. Al 30’ passa il Matese: punizione dal limite dell’area di Calemme, che supera la barriera e poi il pallone si insacca alle spalle di Novi che non può veramente nulla. Momento d’oro per l’esterno d’attacco che poi va a festeggiare con i propri tifosi per una rete che potrebbe avere la salvezza. Si torna così quindi negli spogliatoi sull’1-0. Due minuti e subito il Matese va ad un passo dal raddoppio: triangolazione perfetta tra Galesio e Tribelli con quest’ultimo che arriva praticamente al vertice dell’area piccola e calcia sul primo palo ma il portiere compie un miracolo e manda in angolo. Il 2-0 però arriva pochi secondi dopo: Masi raccoglie palla sulla trequarti, guarda il portiere e non ci pensa due volte, bolide che va dritto per dritto all’incrocio dei pali per un eurogol che fa impazzire di gioia tutti i presenti sugli spalti. Solo applausi per il centrocampista entrato al posto di Ricamato, uscito per infortunio. Corsa impressionante di Tribelli al 62’ che arriva a tu per tu col portiere avversario ma ennesimo miracolo laziale e si resta sul 2-0. La gara poi si spegne e praticamente si trascina fino al 90’. Nel recupero espulso Masi. Al 94’ gol della bandiera di Yakubiv che sigla il definitivo 2-1.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, il Matese vince e festeggia la salvezza

CasertaNews è in caricamento