rotate-mobile
Calcio

La Casertana fermata a Molfetta, ma ancora in pole per i play off

Il giovane Nicolau porta in vantaggio i falchetti, raggiunti da Gjonaj nel recupero. Espulso Di Somma

Tre punti di fondamentale importanza da aggiungere a quelli già in carniere per continuare a coltivare un sogno. Abbandonati anzitempo i sogni di primaria grandezza, la Casertana è tutta concentrata sulla possibilità di disputare i play off di Serie D, minitorneo che seppur non garantisce risultati concreti, rende credito e visibilità ad un lavoro portato avanti tra tante peripezie ed innegabili mancanza di squadra e società. Si gioca la penultima giornata di campionato, con la trasferta di Molfetta ed i tre punti sono vitali per evitare possibili rimonte da parte delle dirette concorrenti alla rincorsa. D’altra parte i falchetti devono abituarsi a vincerle tutte fuori casa, così come programmato dalla precaria posizione nella griglia, per arrivare al successo finale.

LE SCELTE. Bartoli è orfano del difensore De Gol e del centrocampista Monaco sostituiti da Cardamone e Guadalupi; rispetto alla sconfitta col Bisceglie cambia anche Colella e Dubaz schierando nell’undici di partenza Pinto e Giambuzzi; confermato il tridente avanzato con Gjonai che innesca le due punte Kordic e capitan Pozzebon. Feola invece recupera quasi tutti gli effettivi ad eccezione di Maresca ma il giudice sportivo gli ha sottratto Kosovan; Rainone rientra dalla squalifica ma parte dalla panchina con Di Somma che torna titolare; il ballottaggio tra i giovani da schierare sulla tre quarti avanzata premia Nicolau che la spunta su D’Ottavi e Cusumano e forma il tridente con Mansour e Felleca alle spalle di Favetta.

PRIMO TEMPO. Padroni di casa subito all’arrembaggio per cercare di sbloccare la situazione. Dopo neanche 2’ Giambuzzi dalla lunga distanza impegna con un gran tiro il portiere ospite che devia in angolo; sugli sviluppi ci prova ancora Cardamone dal limite dell’area con conclusione che si perde sul fondo. Al 6’ nuovamente Giambuzzi chiama al lavoro Carotenuto che sventa la minaccia. Passano solo 60 secondi ed il Molfetta va in gol con Pozzebon, ma arriva la segnalazione dell’assistente che pizzica l’attaccante in posizione di fuorigioco. Colta di sorpresa la Casertana non riesce ad uscire dal guscio e varca raramente la linea di centrocampo. Il primo squillo ospite arriva al quarto d’ora quando Felleca innesca Favetta il cui tiro dal limite si perde alto. Il bomber rossoblù si scatena al 19’ con uno slalom tra i difensori avversari con tiro finale che va a sbattere sul palo. Il Molfetta risponde al 24’ con una gran botta di Gjonaj che Di Somma devia in angolo, dalla bandierina Guadalupi trova Panebianco che di testa spedisce alto. Controrisposta della Casertana al 27’ con Vacca dalla distanza il cui tentativo viene smorzato e bloccato dal portiere Viola. La Casertana insiste e poco dopo la mezz’ora tocca a Vicente tentare la via del gol con un tiro al volo che Viola va a neutralizzare all’incrocio e deviare in angolo. Al 33’ se ne va Gjonaj che manda un cross al centro dove Pozzebon non arriva, ma alle sue spalle c’è Kordic che a porta vuota spedisce a lato. La sagra degli errori vede entrare in lista anche Felleca che ben servito da Munoz non riesce a centrare lo specchio da buona posizione. La frazione si chiude con due tentativi di Pozzebon che nella prima occasione – deviato da Colacicchi - non va oltre lo sfiorare il palo della porta di Carotenuto e poi vedersi respingere la conclusione di Carotenuto. Un primo tempo equilibrato con varie occasioni da gol dall’una e dall’altra parte con un punteggio che allo stato premia il Molfetta che vede la salvezza matematica, un po’ meno la Casertana che in attesa di notizie da Nola vuole scongiurare qualsiasi rischio di sorpasso da parte del Gravina. 

SECONDO TEMPO. Bartoli opera al rientro in campo la prima sostituzione inserendo Romio al posto di Guadalupi ed il neo entrato impegna centralmente il portiere ospite Carotenuto. All’8’ la Casertana effettua una veloce ripartenza con Felleca e Favetta che appena entrato in area vede la sua conclusione respinta dal muro della difesa avversaria. Sempre Felleca va al tiro al 15’ ma anche questa conclusione finisce alta. Risponde dall’altro Giambuzzi, con un tentativo che si perde a lato. Riparte Felleca con un buon rasoterra che smorzato da un difensore viene disinnescato dal portiere Viola. La partita va in letargo per buoni 10’ ma al 25’ la Casertana la sblocca con Nicolau: un cross vagante dalla destra viene respinto dalla difesa biancorossa ma è raccolto da Nicolau che riesce a battere Viola. Passa un solo minuto e lo stesso Nicolau cerca il bis, questa volta però con poca fortuna con la palla che si perde alta. Feola decide di congelare la partita, inserendo prima Feola e poi Carannante al posto rispettivamente di Felleca e Mansour e grazie anche al risultato proveniente da Nola, ipotecare definitivamente il quinto posto in graduatoria. I locali cercano di portare dei grattacapi ai falchetti, sempre con Romio che però non inquadra lo specchio della porta. Ed è proprio il calciatore entrato nella ripresa ad offrire a Gjonai (autore di una doppietta all’andata) di portare il punteggio in parità al 44’. Subito dopo il gol del pari Di Somma frena fallosamente Kordic e rimedia ancora una volta il secondo giallo, finendo anzitempo negli spogliatoi. Finisce qui la sfida del Poli e la Casertana – raggiunta in classifica dalla Nocerina - deve rimandare all’ultimo turno la conquista del definitivo quinto posto e quindi dei play off.

MOLFETTA – CASERTANA       1-1

MOLFETTA (3-4-1-2): Viola; Pinto, Panebianco, Lobjanidze; Giambuzzi, Guadalupi (46’ Romio), Fedel, Gardamone (63’ Dubaz); Gjonaj; Kordic, Pozzebon. A disp. D’Andrea, Ciannamea, Demoleon, Colella, Monno. All. Renato Bartoli

CASERTANA (4-2-3-1): Carotenuto, Munoz, Colaciccchi, Di Soma, Monti; Vicente, Vacca; Mansour, Felleca (80’ Feola), Nicolau; Favetta (73’ Diaz). A disp. Bovenzi, Salto, Rainone, Cusumano, Tufano, D’Ottavi, Carannante. All. Vincenzo Feola

ARBITRO: Paolo Grieco di Ascoli Piceno (Davide Fabrizi di Frosinone e Davide Messina di Cassino)

RETI: 70’ Nicolau; 89’ Gjonaj

NOTE: giornata calda e soleggiata; terreno in ottime condizioni, ammoniti Pinto, Di Somma, Cardamone; espulso al 91’ Di Somma per doppia ammonizione recupero 0’ e 4’

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casertana fermata a Molfetta, ma ancora in pole per i play off

CasertaNews è in caricamento