rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Calcio

La Casertana dice addio alla Coppa Italia: il Francavilla vince 2-0

Un gol per tempo estromettono i falchetti dalla manifestazione tricolore

Sedicesimi di finale di Coppa Italia per la Casertana che scende a Francavilla in Sinni per tentare l’accesso al turno successivo. Partite, quelle come queste, in cui gli allenatori pur dichiarando alla vigilia di voler onorare al meglio, preferiscono utilizzare le seconde linee, per preservare da eventuali infortuni i calciatori di più navigata esperienza e dotati di maggiore spessore tecnico. All’orizzonte per la Casertana c’è il delicato scontro di Angri e Panarelli non rischia il grosso del gruppo che intende utilizzare nel derby. In casa lucana invece il neo tecnico Pasquale Arleo, che ha recentemente sostituito De Lucia in panchina, approfitta per conoscere meglio i calciatori a sua disposizione, attraverso i quali intende recuperare il gap in classifica nel girone H.

LE SCELTE. Ampio turno over sull’uno e sull’altro fronte: Arleo fa partire dalla panchina Vaughin, Nicolao, Amoruso, Buchicchio e Nolé, titolari nell’ultima gara di campionato e spedisce in campo dal 1’ Pezzi, Alessio Esposito, Petruccetti, De Marco e l’ultimo arrivato Bucolo; Panarelli dal canto suo ricorre a tante seconde linee. Il grosso dei titolari è rimasto a Caserta per preparare la prossima sfida all’Angri; sono partiti per la Lucania i soli Onazi, Galletta Vincenzo e Vacca che però parte dalla panchina. Torna tra i pali Prisco e debutta dal 1’ l’ex Trapani Soprano che ha già giocato uno spezzone di partita contro il Portici. Prima convocazione per il centrocampista Aceti e per l’attaccante Monaco entrambi classe 2005.

PRIMO TEMPO. Inevitabili fasi di studio nei primi minuti e quindi è la Casertana ad assumere l’iniziativa per il primo pericolo per Liso: corre il 10’ e Valtulini se ne va sulla destra per poi mettere un bel cross al centro dove Umberto Galletta calcia al volo e costringe il portiere di casa al tuffo che sventa la minaccia. Non c’è reazione da parte dei locali e la partita continua ad offrire larghe fasi di stallo, con le due squadre incapaci di procurare emozioni ed occasioni da rete. La successiva nota di cronaca arriva al 17’ con l’ammonizione dell’ex Acireale Bucolo. Ma l’attaccante si rifà con gli interessi alla mezz’ora mettendo alle spalle di Prisco la palla che sblocca il match. Poco prima la Casertana ci aveva provato con Gazerro il cui tentativo era stato murato dalla difesa avversaria. Sulle ali dell’entusiasmo il Francavilla ci prova ancora al 35’ , ma l’inserimento di De Marco in area di rigore è sventato dalla scivolata di Darini che gli impedisce la conclusione. Tutta qui la prima frazione di gara in cui l’unico guizzo capitato ai padroni di casa ha fruttato il gol che fa pendere l’ago della bilancia a favore del Francavilla.

SECONDO TEMPO. Riparte con gli stessi undici che hanno chiuso il primo tempo. E come nella precedente frazione è ancora la Casertana (allo stesso minuto, 10’) a tentare la prima conclusione a rete: è ancora Valtulini su respinta della difesa dopo l’angolo di Tringali che conclude fuori dallo specchio della porta di Liso. Poco dopo arrivano i primi cambi per Panarelli, dentro Vacca e Guida al posto di Gazerro ed Umberto Galletta. Al 13’ Valtulini, il più intraprendente dei falchetti chiama all’intervento a terra Lisi. Sempre il giovane centrocampista rossoblù impegna Liso al 17’ ed il portiere smanaccia in angolo un insidioso tiro-cross. Un minuto dopo ribatte la squadra di casa: De Marco entra in area rossoblù e scocca un diagonale che Prisco riesce a neutralizzare brillantemente. Passa un uleriore giro di lancette ed il Francavilla raddoppia con Marconato. La Casertana è incapace di reagire e al 27’ va al tiro anche Gentile con la palla che si perde a lato. Poco dopo la mezz’ora i falchetti provano un doppio tentativo, ma prima Tringali di testa, su servizio di Cugnata e poi Vincenzo Galletta dal limite concludono fuori. A 2’ dal termine la Casertana prova a mettere a segno almeno il gol della bandiera: su passaggio arretrato di Cugnata Tringali conclude di prima intenzione che si alta al di sopra della traversa lucana. Finisce così una sfida avara di emozioni, col Francavilla che la porta a casa sfruttando le pochissime occasioni concesse dai falchetti, che ora liberato dall’onere della Coppa, possono concentrarsi nella rimonta in campionato.

FRANCAVILLA F. C. – CASERTANA 2-0

FRANCAVILLA: Liso, Bucolo, Pezzi, Petruccetti (64’ Nolé), Esposito G., Dopup (73’ Melillo), Majore, De Marco (64’ Amoruso), Gentile (73’ Palladino), Esposito A., Marconato (84’ Ferraiuolo G.). A disp. Piarulli, Vaughin, Buchicchio, Donadio. All. Pasquale Arleo

CASERTANA: Prisco, Galletta V., Soprano, Tringali, Gazerro (56’ Vacca), Onazi, Cugnata, Darini, Valtulini, Galletta U. (56’ Guida), Esposito Eduardo. A disp. Viola, Romano, Ferraiuolo D., Shpendi, Giaquinto, Aceti, Monaco. All, Luigi Panarelli

ARBITRO: Paul Leonard Mihalache di Terni (Jacopo Vagnetti di Perugia e Giovanni Fiordi di Gubbio)

RETI: 30’ Bucolo; 64’ Marconato

NOTE: pomeriggio sereno e tiepido, terreno in buone condizioni; ammoniti Bucolo, Soprano, Majore

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casertana dice addio alla Coppa Italia: il Francavilla vince 2-0

CasertaNews è in caricamento