rotate-mobile
Calcio

Eccellenza, tra Maddalonese ed Albanova è 0-0

Finisce a reti bianche il derby casertano con poche emozioni e tante recriminazioni

MADDALONESE-ALBANOVA 0-0

MADDALONESE: Domigno, Capogrosso. De Fenza, Ferraro (56’ Verdicchio), Viscovo, Colella, Martinelli (82’ Palumbo), De Rosa, Barletta, Guglielmo, Fava. All. Valerio.

ALBANOVA: Santangelo, Puzone, Severino, Falco, Romano (56’ Auriemma), Scarparo, Lepre, De Rosa, Pastore (89’ Iaiunese), Ciccone, Lordi. All. Amorosetti.

ARBITRO: Capezza di Napoli.

Finisce a reti bianche il derby casertano tra Maddalonese ed Albanova. Poche emozioni e tante recriminazioni al “Cappuccini” dove le due compagini si dividono il punticino che smuove la classifica ma fa intendere che c’è ancora tanto da soffrire per allontanarsi dalla zona calda dei playout. Albanova sicuramente più pericolosa in zona gol, Maddalonese che vede scipparsi un rigore netto ad inizio ripresa per fallo di mano in area. Mister Valerioche, per l’ennesima volta in questa stagione, deve affrontare una sfida delicata senza tanti uomini chiave. Agli squalificati Della Ventura e Pingue si aggiungono Zacchia e Percope che non recuperano dagli infortuni della scorsa settimana. Parte titolare Martinelli, autore di spunti molti positivi, rientra Colella che fa sentire il peso dell’esperienza. Nelle fila ospiti in evidenza il “tuttocampo” Lepre con i buoni dialoghi in attacco tra Pastore e Ciccone. Dopo cinque minuti di gioco è già tempo di episodio clou: atterramento in area granata con rigore ineccepibile fischiato all’Albanova. Strepitoso Domigno che neutralizza il tiro di Lepre dagli undici metri. Dopo cinque minuti, scambio a due tra Pastore e Ciccone con bella conclusione del giovane attaccante di poco alta sulla traversa. Al 23’ Ferraro svetta di testa su calcio d’angolo con conclusione che termina sull’esterno della rete. Primo tempo che si chiude con altre due buone occasioni, una per parte, nate da palle inattive. Nella ripresa, entrambe le compagini cercano l’episodio clou ma senza fortuna. La Maddalonese si vede negare un rigore netto per un braccio troppo largo in area, mentre al 68’ l’Albanova costruisce una bellissima azione che porta Lepre alla conclusione da pochi passi ma il tiro viene svirgolato al momento decisivo. Al 72’ esce bene a centrocampo la Maddalonese con l’apertura di Guglielmo per Barletta con il capitano che va alla conclusione al volo dal limite dell’area costringendo Santangelo alla respinta in angolo. Ultimo brivido al minuto 92’ con Domigno che chiude la sua domenica di gloria con una grande respinta sulla pericolosa conclusione di Scarparo. Un punto per ritrovare una piccola dose di entusiasmo ma urge ritrovare quanto prima il feeling con la vittoria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, tra Maddalonese ed Albanova è 0-0

CasertaNews è in caricamento