rotate-mobile
Calcio

La Casertana tra campionato e ricorso, domani al Pinto la sfida al Lavello

I falchetti chiedono i tre punti a tavolino per la partita col Matino

Si torna in campo per un altro turno infrasettimanale, per aggiornare le giornate dopo i rinvii a cavallo del girone di andata e quello di ritorno e permettere di far calare il sipario il 15 maggio, la data designata ad inizio stagione. La Casertana torna al Pinto, ospitando il Lavello gara che nel girone di andata rappresentava uno scontro al vertice, prima che le due formazioni cominciassero a balbettare per alterne vicende. Ora invece solo per i falchetti resta un pallido miraggio di una qualificazione ai play off mentre i lucani veleggiano in una zona di classifica senza infamia e senza lode, anzi ancora non è praticamente indenne dalla possibilità di essere risucchiata nella zona a rischio. Solo il recupero col Nardò, penultimo in classifica, concede qualche chance di allontanare il pericolo, dato che il trend attuale non fa presagire nulla di buono per la formazione di Karel Zeman: una sola vittoria e quattro pareggi sono il bottino delle ultime 12 partite ed i gialloverdi verranno al Pinto per dare un po’ di colore all’anemica classifica. La Casertana potrebbe approfittare della condizione psico-fisica degli avversari per rosicchiare qualche punto alle squadre che sono in lotta per un piazzamento di prestigio e spera tuttavia nella giustizia sportiva che potrebbe darle un paio di punti in più per la partita di Ugento. La società rossoblù ha infatti presentato un preannuncio di reclamo avverso la posizione di un tesserato del Matino; sulla scorta di analogo caso aperto dl Gravina in occasione della sconfitta (2-3) del 25 marzo scorso anche i falchetti potrebbero approfittare del fatto che un non meglio precisato calciatore di Branà abbia partecipato alla gara di sabato scorso senza averne diritto. I legali sono allo studio per capire se il preannuncio possa trasformarsi in reclamo e chiedere i tre punti a tavolino. Queste sono faccende giuridiche-amministrative di cui si occuperanno chi di dovere, Feola invece è preso dalla partita che possa dare la vittoria sul campo dopo tre gare consecutive senza successo. Il tecnico di Somma Vesuviano ha chiesto ai suoi di invertire la rotta dopo i recenti risultati deludenti e a questo punto è pronto a ricorrere ai giovani per chiudere in maniera almeno dignitoso questo torneo.

LE PROBABILI FORMAZIONI

CASERTANA (4-2-3-1): Trapani, Rossi, Salto, Munoz, Colacicchi; Vicente, Feola; Felleca, Kosovan, Maresca; Favetta. All. Vincenzo Feola.
LAVELLO: Chironi; Mannina, Di Fulvio, Dominguez, Grande, Basrak, Militano, Sessa, Onraita, Marcellino, San Roman. All. Karel Zeman.
ARBITRO: Andrea Zoppi di Firenze (Gianmarco Spagnolo e Francesco Minerva di Lecce).

30^ GIORNATA
LE GARE IN PROGRAMMA

Altamura - Brindisi
Bisceglie - Bitonto
Casarano - Francavilla
Casertana - Lavello
Cerignola - Nocerina
Fasano - Sorrento
Gravina - Mariglianese
Molfetta - San Giorgio
Nardò - Virtus Matino
Nola - Rotonda

LA CLASSIFICA
Cerignola 63
Francavilla 57
Bitonto 55
Fasano 48
Nocerina 48
Gravina 46
Sorrento 43
Casertana 41
Molfetta 39
Casarano 35
Lavello 34
Nola 34
San Giorgio 33
Brindisi 33
Altamura 31
Mariglianese 30
Rotonda (-8) 29
Bisceglie 28
Nardò 27
V. Matino 20

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casertana tra campionato e ricorso, domani al Pinto la sfida al Lavello

CasertaNews è in caricamento