Giovedì, 21 Ottobre 2021
Calcio

Casertana, buona la prima al Pinto: 2-1 in rimonta contro il Nola

Vittoria in rimonta per i falchetti: a segno Liccardi e Mansour

E come Dio volle, tra polemiche, bocciature, ricorsi e controricorsi che hanno caratterizzato l’estate casertana, è arrivato il momento di mettere la palla al centro e calarsi, volenti o nolenti nella nuova avventura. Impensabile fino a qualche mese fa e che ora ha assorbito la Casertana e la vede costretta a misurarsi con realtà che vedeva lontano anni luce, con la non tanta sopita aspirazione di potersi staccare ulteriormente nella scala dei valori. Tant’è, ormai quello che è fatto è fatto ed ora non resta che rimboccarsi le maniche e riprendere il cammino, magari cercando di recuperare i rapporti con città, tifoserie e istituzioni, oltre alle categorie inopinatamente perdute. Il primo impegno ufficiale di stagione vede il ritorno dei falchetti al Pinto, contro il Nola, avversaria tra i professionisti negli anni 80 e 90 e da tempo decaduta nei campionati dilettanti. Avversario ostico non solo per l’intrinseco valore che la squadra dei Gigli possa quanto per la carenza di preparazione dei falchetti che, ammessi in organico solo 12 giorni fa, non hanno avuto l’opportunità di svolgere un benché minimo ritiro, uno straccio di amichevole, e con un mercato che si è dovuto articolare in maniera più che veloce. Ciononostante Guglielmo Accardi ha messo a disposizione di Maiuri una rosa notevole, corroborata nelle ultime ore con l’ingaggio di giovani in età di Lega che promettono bene e che possa sostenere gli impegni con buona disinvoltura. Non c’è ovviamente sugli spalti e nell’aria l’entusiasmo dei giorni migliori, ma ora è tempo solo di pensare al futuro.

LE SCELTE. Mister Maiuri sceglie gli undici che probabilmente hanno dato maggiore affidabilità nel corso dei pochi allenamenti svolti in questo tormentato inizio stagione. Trova posto negli undici titolari il giovane Tufano, uno degli ultimi arrivati, mentre in ossequio alla normativa sugli Under Andrea Feola va in panchina per lasciar spazio al giovane Maresca. Trio d’attacco affidato a Felleca, Liccardi e Mansour mentre Rainone e Pambianchi, come previsto formano la coppia centrale di difesa. Alfonso De Lucia conferma nove undicesimi della formazione che ha sbancato Bisceglie tranne che per D’Orsi e De Siena che sostituiscono Donnarumma e Lambiase, titolari in Coppa. Sarà Figliolia il terminale offensivo supportato dal trio D’Angelo-Padulano-Corbisiero; da tenere d’occhio Ruggiero che si inserisce dalle retrovie e in Puglia ha determinato il risultato con la doppietta in apertura delle due frazioni di gioco.

PRIMO TEMPO. Si parte a ritmi alquanto sostenuti per essere la prima di campionato e dopo un tentativo degli ospiti susseguente al calcio di inizio, il primo squillo è della Casertana con Liccardi che di testa cerca di deviare un invito su calcio di punizione di Felleca ma la palla sorvola la traversa di Cappa. La gara si sblocca al quarto d’ora: una punizione be battuta dal vertice sinistro dell’area pesca sul secondo palo capitan D’Angelo che non ha difficoltà a battere Trapani. Passa una dozzina di minuti e al termine di un’azione manovrata va alla conclusione Padulano con la sfera che sibila alta sulla traversa. Ci riprova alla mezz’ora Figliolia che nel frattempo è in campo con una vistosa fasciatura alla testa in seguito a scontro di gioco, ma il suo tentativo si perde alto. Termina il primo tempo con una incornata di Monti a seguito di calcio di punizione con palla lontana dall’incrocio dei pali; la Casertana inevitabilmente paga la minor condizione fisica mentre gli ospiti non sono apparsi quella brutta gatta da pelare ed il secondo tempo potrebbe riservare qualche sorpresa.

SECONDO TEMPO. I due allenatori non effettuano cambi ad inizio del secondo tempo per cui si riprende con gli stessi protagonisti della prima frazione. La Casertana mostra un altro piglio rispetto e va alla conclusione, molto pericolosa, al 5’ ccon Chinappi, sfiorando il palo sinistro di Cappa. Al 14’ è Maresca a costruirsi una buona occasione dopo una progressione centrala ma il tiro finale è fuori dallo specchio della porta. Le interruzioni per qualche fallo di troppo diventano sempre più frequenti e gli ospiti spesso approfittano per far trascorrere secondi preziosi. Al 18’ Vacca entra in area e viene atterrato, per l’arbitro ci sono gli estremi per il calcio di rigore, anche se qualcuno aveva spedito in campo un secondo pallone che stazionava nell’area piccola di Cappa. Comunque il penalty è decretato e Liccardi dal dischetto batte centrale ma inesorabilmente per il pareggio. Passano 2’ ed il sorpasso è servito: Liccardi conquista palla sulla tre quarti, due passi ed imbuca un pallone d’oro per Mansour che di prima intenzione prende in controtempo Cappa ed insacca. Poco dopo la mezz’ora Monti si produce in una lunga discesa sulla sinistra seminando un paio di avversari ed il traversone al centro trova Sambou pronto alla deviazione ma Cappa gli nega il gol deviando in angolo. Durante il lungo recupero (7’) c’è tempo per l’espulsione a D’Angelo, reo di condotta non regolamentare oltre ad una facile gestione del risultato da parte dei falchetti che portano a casa una preziosissima vittoria che porta in dote i primi tre punti della stagione.

CASERTANA – NOLA 2-1

CASERTANA (4-3-3): Trapani; Tufano, Rainone, Pambianchi (91’ Di Somma), Monti; Vacca (91’ Di Somma), Maresca, Chinappi (63’ Feola); Felleca (50’ Sambou), Liccardi (80’ Cusumano), Mansour (84’ Carannante). A disp. Sarracino, Roscini, D’Ottavi, Capitano. Allenatore Vincenzo Maiuri

NOLA (4-2-3-1): Cappa; Angeletti (77’ Lauro), Pantano, D’Orsi, De Siena (84’ Coppola; Caliendo (23’ Cardone), Ruggiero; D’Angelo, Padulano, Corbisiero; Figliolia (57’
Acampora). A disp. Torino, Lauro, Gaetano, Sorriso, Fusco, Lambiase. All. Alfonso De Lucia

ARBITRO: Leonardi Tesi di Lucca (Vincenzo Andreani di Foggia e Vincenzo Abbinante di Bari

RETI: 15’ D’Angelo; 63’ Liccardi (rig.); 65’ Mansour

NOTE: pomeriggio sereno con elevata temperatura ed altrettanto alto tasso di umidità; terreno in erba sintetica; spettatori 400 circa di cui una cinquantina di tifosi ospiti; angoli 5-1 per la Casertana; ammoniti Pambianchi, Angeletti, D’Angelo, Corbisiero, Chinappi, Vacca, Cardone; espulso al 93’ D’Angelo recupero 2’ e 7’

RISULTATI (1^ giornata)

Bisceglie - Nocerina 0-0

Bitonto - Rotonda 2-2

Casertana - Nola 2-1

Cerignola - Città di Fasano 3-1

Francavilla - Brindisi 2-1

Gravina - Casarano 1-2

Lavello - Molfetta 1-1

Mariglianese - Sorrento 0-2

Nardò - Altamura 4-2

Virtus Matino - San Giorgio 1-1

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casertana, buona la prima al Pinto: 2-1 in rimonta contro il Nola

CasertaNews è in caricamento