rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Calcio

C’è il Gravina al Pinto, la Casertana vuol prolungare la striscia LE PROBABILI FORMAZIONI

Maiuri recupera Liccardi e Di Somma, ancora out Sansone e Feola

Il tempo di godersi la prima vittoria in trasferta e per la Casertana è già tempo di scendere in campo. Si torna al Pinto per affrontare il Gravina in un’altra gara decisamente delicata. La squadra di Summa è reduce da due sconfitte consecutive, di cui la seconda – in casa col Cerignola – che brucia ancora per come è arrivata.

Gravina nel buio, quindi, dopo le tre vittorie consecutive che l’avevano proiettata nei quartieri alti e decisa più che mai a riprendere il cammino. Ma la Casertana non è disposta a soffermarsi sulle disgrazie altrui; il trend è positivo al massimo e i falchetti possono giocare il primo di due match consecutivi tra le mura amiche per lanciare forte e chiaro il messaggio alle dirette concorrenti: al primo passo falso delle due battistrada sono lì pronti a ghermire la vetta della classifica.

Ma la situazione clinica rossoblù non è delle più felici; già nella trasferta di Nardò Maiuri ha dovuto fare a meno di ben cinque elementi, il successo del Giovanni Paolo II ha provocato ulteriori strascichi che ancora una volta non mette in condizioni ideali il tecnico rossoblù di schierare il migliore undici a disposizione. Restano ancora fuori Feola e Sansone, mentre tornano a disposizione Di Somma e Liccardi. L’impegno infrasettimanale suggerisce la rifinitura nel primo pomeriggio per cui c’è da attendere qualche rispetto al solito per sentire il pensiero di Maiuri sulla gara e conoscere la lista dei convocati. Il tecnico avverte l’entusiasmo che si respira attorno alla squadra, ma invita tutti a restare coi piedi per terra e tenere in giusta considerazione la squadra avversaria. Ciononostante è consapevole di poter fare contare su un gruppo che garantisce assoluto affidamento. Poi starà a lui – come nelle precedenti occasioni – saper leggere la partita e dare la svolta giusta per portare a casa la vittoria.

Dall’alto lato Summa conta sulla voglia di rivalsa dei suoi e appare deciso a concedere una nuova chance a chi sostiene che la sconfitta col Cerignola sia stata ingiusta ed immeritata. In sintesi sull’una e sull’atra sponda il turn over potrebbe essere utilizzato alla prossima occasione.

LE PROBABILI FORMAZIONI

CASERTANA (4-3-3): Trapani; Tufano, Rainone, Pambianchi, Monti; Vacca, Vicente, Chinappi; Mansour, Liccardi, Favetta. All. Vincenzo Maiuri

GRAVINA (3-5-2): Vicino; Chiaradia, Giglio, Di Modugno; Kharmoud, Chacon, Tuninetti, Scalisi, Popolo; Lautaro Fernandez, Tommasone, Allenatore: Antonino Summo.

ARBITRO: Stefano Arnaur di Padova (Mario D’Ottavio di Roma2 e Emilio Giulio Leonardi di Ostia Lido)

LE GARE IN PROGRAMMA

(mercoledì 20 ottobre ore 15)

Bitonto - Citta' di Fasano          

Brindisi - San Giorgio              

Casertana - Gravina                 

Cerignola - Bisceglie                

Francavilla - Molfetta               

Lavello - Casarano                  

Mariglianese - Nola                 

Nocerina - Nardo'                   

Rotonda - Sorrento                   

Virtus Matino - Altamura

LA CLASSIFICA

Bitonto                            14

Lavello                            13

Francavilla                      12

Casertana                       12

Casarano                        12

Nocerina                         11

Fasano                           11

Cerignola                        10

Gravina                           9

Sorrento                         8

Molfetta                          7

Nola                                6

Virtus Matino                   6

Bisceglie                         6

Mariglianese                    6

Altamura                         5

Nardò                             4

San Giorgio                     3

Rotonda                          0

Brindisi                            0

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C’è il Gravina al Pinto, la Casertana vuol prolungare la striscia LE PROBABILI FORMAZIONI

CasertaNews è in caricamento