rotate-mobile
Calcio

Casertana, parla patron D'Agostino: "Passato alle spalle, ora ricompattiamoci"

La conferenza stampa rossoblù dopo il possibile ripescaggio dei falchetti in Serie C

L’entusiasmo ed il fervore che pervadono Caserta ad 8 giorni dalla notizia che la società calcistica è ad un passo dal ritorno in Serie C si sono riversati nella sala stampa Mario Iannotta dello Stadio Pinto, presa d’assalto dai tifosi in occasione della conferenza stampa indetta dalla società per fare il punto della situazione dopo le ultime vicende. Al tavolo della presidenza il patron Giuseppe D’Agostino, il direttore sportivo Alessandro Degli Esposti e il responsabile marketing Massimo Vecchione, che a turno hanno soddisfatto le domande dei giornalisti presenti con affermazioni che sono vera musica per le orecchie dei presenti. Introdotti dal responsabile della comunicazione Peppe Frondella hanno preso la parola a turno, ad iniziare dal massimo dirigente rossoblù.

 “E’ questo un momento molto importante – ha esordito D’Agostino – tanto importante che ci induce a lasciarci alle spalle tutte le difficoltà, incomprensioni e contestazioni, per ricompattarci attorno alla Casertana. Manca ancora l’ufficialità che frena ancora la nostra attività nel mettere mano alla costruzione della squadra, ma ciò non ci impedisce di gustare il momento di altissima soddisfazione, per essere arrivati ad essere la prima squadra nell’ordine del ripescaggio, pur partendo da una posizione per nulla privilegiata”. La questione tecnica viene affrontata e spiegata dal diesse Degli Esposti: “finché non ci verrà comunicata l’ufficialità della nuova categoria di appartenenza, non abbiamo la modulistica idonea per firmare i contratti con i calciatori che abbiamo intenzione di prelevare.

Oggi il grosso della squadra si è radunato al Pinto coi primi test di routine, che proseguiranno anche domani mattina per poi – nel pomeriggio – partire per il ritiro di Roccaraso. Ovviamente è una rosa tutta da rimpinguare poiché partiranno alla volta dell’Abruzzo Paglino, Sena, Soprano, Turchetta e Taurino (che sono confermati) oltre a Mattia Matese e qualche svincolato, due dei quali con un recente passato a Foggia dove hanno lavorato con Cangelosi. E’ una condizione diametralmente opposta a quella dell’anno scorso quando la composizione del gruppo vide la luce con netto anticipo, ma le difficoltà di completare il roster in corso d’opera non ci spaventa affatto”. La palla quindi è passata a Vecchione che ha svelato le ultime operazioni sul fronte sponsor. “Ringrazio quanti – ha dichiarato il responsabile marketing – stanno confermando la loro vicinanza alla Caserta e i nuovi innesti che vogliono sposare il progetto rossoblù. L particolare momento che stiamo vivendo ci dice che il vento è cambiato e l’entusiasmo che avvolge la Caserta sportiva produce buoni frutti. Voglio lanciare un invito alle aziende e agli imprenditori della città ad incrementare il numero di quanti ci accompagneranno in questa avventura, perché ci apprestiamo a vivere una stagione storica e nessuno deve sentire il rammarico di non esserne stato protagonista”.

La parola è tornata al presidente che ha ripercorso i momenti salienti dalla vittoria dei play off al riconoscimento ufficiale da parte della FIGC. “E’ stato un lavoro durissimo che ha visto l’impegno di tante persone, le più qualificate, per scalare una graduatoria che avrebbe tagliato a chiunque. Abbiamo sempre sostenuto che la Serie D era una categoria che non ci apparteneva e dal momento in cui siamo stati arbitrariamente estromessi dalla Serie C il nostro unico pensiero era quello di ritornarci. Non abbiamo mai mollato, neanche quando a metà campionato, ci ritrovavamo a 14 punti di distacco dalla prima in classifica, per poi con Cangelosi mettere in essere quella rimonta che ci ha portato a vincere i play off”. La dirigenza rossoblù ha dichiarato che sarà ripristinata – dopo due anni di assenza – la campagna abbonamenti ed a tale proposito Massimo Vecchione ha annunciato che previa autorizzazione del presidente sta pensando a qualche sorpresa per i tifosi che li sottoscrivono. Infine per quanto riguarda la questione della ristrutturazione del Pinto. Per oltre un mese – ha dichiarato D’Agostino – è stata una materia che ho perso di vista, ma so che altre persone hanno continuato a lavorare in maniera indefessa al problema. Ho saputo dal Comune che è pronta la convenzione che a giorni andremo a firmare, dopodiché finalmente possono partire i lavori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casertana, parla patron D'Agostino: "Passato alle spalle, ora ricompattiamoci"

CasertaNews è in caricamento