Martedì, 19 Ottobre 2021
Calcio

Calciatore aggredito, la Casertana prende le distanze: "E' un dipendente del Comune"

La società di D'Agostino esprime dispiacere nei confronti della società pugliese per l'accaduto

“La Casertana condanna con fermezza e prende le distanze dai fatti avvenuti in chiusura del match della scorsa domenica”. E’ quanto si legge in una nota della società guidata da Giuseppe D’Agostino dopo la multa che è stata comminata per l’aggressione ai danni di un calciatore del Casarano domenica scorsa allo Stadio Pinto.

“Si precisa - continua la nota - che la persona protagonista dell'episodio in questione non è direttamente riconducibile alla società rossoblu, ma trattasi di un dipendente comunale che presta servizio allo stadio ‘Pinto’ in occasione di tutti gli avvenimenti sportivi".

“Negli anni la Casertana FC è stata esempio di professionalità ed ospitalità, al di là dei risultati e degli umori del momento - si legge - Manifestando il nostro dispiacere nei confronti del Casarano Calcio, la cui società ha potuto toccare con mano l’estrema cordialità dei nostri dipendenti e tesserati, la Casertana si adopererà affinché episodi di questo tipo non abbiano più luogo, cosciente che questi colori siano una vetrina importante per l’intero nostro territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciatore aggredito, la Casertana prende le distanze: "E' un dipendente del Comune"

CasertaNews è in caricamento