rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Calcio

La Casertana ritrova i tre punti con l’esordio di Cangelosi. Il punto sulla 18^ giornata

La Paganese sorpassa il Sorrento che deve però disputare il recupero con l’Angri il 18 gennaio

Chi si affida alla scuola di pensiero che vuole nel girone di ritorno tutto un altro campionato rispetto all’andata riceve i primi conforti dai risultati della 18^ giornata, coincidente con la prima del nuovo anno e con gli organici delle squadre sensibilmente trasformati. Tra qualche riga analizzeremo i risultati, come premessa generale notiamo che nelle nove partite disputate sono stati messi a segno ben 29 gol, il numero più alto registrato dopo i 34 della ottava giornata. Tornano a farsi sentire le vittorie in trasferta, ben 4 a fronte delle due casalinghe ed anche in fatto di reti le squadre viaggianti la fanno da padrone con 16 gol a fronte di 13. Restano a secco i migliori marcatori del raggruppamento con Ingretolli (9) ancora in vetta da solo, mentre Gaetani, Massella e De Felice che seguono a quota otto vengono raggiunti da Ferrari e Sartor. Il bomber della Casertana è al suo sesto centro messo a segno nelle ultime sei giornate, mentre il suo concorrente di ieri – Sparacello del Nola – segna il suo quinto gol nelle ultime tre partite.

SORPASSO IN VETTA. La Paganese regola di misura la Vis Artena, grazie ad un gol di Maggio, e porta a sette la striscia di vittorie consecutive, non solo, ma per la prima volta della stagione guarda tutte dall’alto verso il basso, operando il sorpasso ai danni del Sorrento. Ormai la lotta verso la Serie C sembra una cosa che riguarda solo loro, ma c’è da stabilire la graduatoria più preciso dal momento che i rossoneri di Maiuri devono recuperare il match interno con l’Angri, non disputato a causa del Covid. Il Sorrento perde la possibilità di conservare il vantaggio mercé il pareggio interno col Monterotondo a reti bianche, maturato anche dall’errore dal dischetto di Herrera nel finale di gara. Ma i rossoneri devono riprendere a marciare con maggiore speditezza se vogliono respingere l’attacco della squadra di Giampà che nelle ultime sette partite ha sottratto loro ben sette punti. Non reggono i favori del pronostico neanche le due squadre che più pressano la coppia di testa: la Palmese non va oltre un 2-2 nel derby col Portici e non è bastata la doppietta di Laringe che poteva portare a casa il pallone se la traversa non avesse respinto un suo tentativo al 37’; il Cassino addirittura subisce tre scoppole al Salveti da un disperato Pomezia che ha messo in ghiaccio i tre punti sin dal primo tempo. Altro risultato a sorpresa è scaturito a Frascati dove il Tivoli si era portato sul doppio vantaggio nel primo quarto d’ora della gara, per poi essere riagguantato ad inizio ripresa per poi dare il colpo di grazia a 7’ dal termine. Spreca la vittoria anche l’Arzachena impiega un’ora per portarsi in vantaggio sul Sarrabus e poi subisce il pareggio da parte di Floris al 7’ di recupero. Le squadre di coda pervengono al successo anche con l’Atletico Uri con l’altalenante 4-3 sull’Ilvamaddalena in trasferta e col 3-1 rifilato dall’Aprilia all’Angri, risucchiato in zona pericolo e che affida ai sei punti a disposizione nei recuperi per risalire la china.

TORNA IL SORRISO. La Casertana dopo tre battute a vuoto torna a vincere e lo fa in un derby contro un coriaceo Nola che si arrende solo nei minuti di recupero con una prodezza del figliol prodigo Mattia Matese che cerca e trova la prodezza per riportare i rossoblù alla vittoria. Una partita abulica da parte delle due formazioni allo Sporting Club di Via del Seminario, con occasioni da gol che si contano sulle dita di una sola mano e che solo la rete di Sparacello ha ravvivato anche tra le fila ospiti che hanno impiegato solo sei minuti per ristabilire la parità. Poi con circa un quarto d’ora da giocare l’espulsione di Liurni poteva spezzare le gambe ai falchetti, che invece hanno moltiplicate le energie per arginare l’evanescente attacco bianconere e trovare la forza per ribaltare il risultato. Non è quantificabile l’apporto del nuovo allenatore, c’è bisogno di tempo per apprezzarne il valore aggiunto, ma l’importante era portare a casa i tre punti che ridimensionano, anche se di poco l’handicap accumulato nei confronti delle battistrada. E se i primi risultati del 2023 sono in controtendenza rispetto al girone di andata, i punti rosicchiati alle squadre che sovrastano la Casertana in classifica è lecito attendersi la conquista di qualche posizione della graduatoria. Pur continuando a guardare le partite giornata dopo giornata: fatto sta che l’anno nuovo si è presentato in maniera decisamente diversa; il 2022 si aprì col blitz di San Giorgio a Cremano per poi proseguire in maniera indecorosa, si spera che il 2023 sia fautore di notizie più confortanti per i falchetti e per i loro tifosi.

COSI’ IN SETTIMANA. Quella che si apre sarà una settimana dal duplice appuntamento: mercoledì scenderanno in campo Angri-Portici e Nola-Pomezia per recuperare le partite non disputate quando il Covid colpì il gruppo squadra grigiorosso e quello del Pomezia. In palio punti importanti per la salvezza con le quattro squadre impegnati a risalire la china. Domenica poi il regolare secondo turno del girone di ritorno. La sfida a distanza tra Paganese e Sorrento prosegue con la trasferta ad Arzachena per gli azzurrostellati e col derby al San Ciro a Portici per i rossoneri che sperano di ottenere quanto meno gli stesi frutti degli avversari per poi sferrare il controsorpasso nel match del 18 gennaio contro l’Angri, a sua volta rinviato nell’ultimo turno dell’andata. Trasferte per Palmese e Cassino rispettivamente a Angri e Tivoli e la Casertana che spera nel match interno contro l’Ilvamaddalena per aspirare a riconquistare il podio. Spareggio play off a Monterotondo dove è impegnato la Lupa Frascati. Chiudono il programma tre partite inerenti la zona salvezza.

18ESIMA GIORNATA

I risultati

Aprilia - Angri                   3-1  

Cassino - Pomezia          0-3                

Ilvamaddalena – Atl. Uri   3-4       

Lupa Frascati - Tivoli       2-3             

Nola - Casertana             1-2                  

Paganese - Vis Artena     1-0              

Palmese - Portici             2-2                

Sarrabus - Arzachena      1-1   

Sorrento – Monterotondo 0-0

La classifica

Paganese                       37

Sorrento                         36

Palmese                         29

Cassino                          28

Lupa Frascati                  27

Monterotondo                  27

Casertana                       27

Arzachena                      25

Ilvamaddalena                 23

Tivoli                               22

Aprilia                             22

Angri                               21

Pomezia                         20

Vis Artena                       20

Sarrabus                         19

Portici                             17

Atletico Uri                      16

Nola                               14

I marcatori

9 reti     Ingretolli (Cassino)

8 reti     Gaetani (Sorrento)

             Massella (Pomezia)

             De Felice (Paganese)

             Sartor (Arzachena)

             Ferrari (Casertana)

            

PROSSIMI TURNI

(recuperi – 11 gennaio)

Angri-Portici

Nola-Pomezia

(domenica 15 gennaio 2023)


Angri - Palmese                      

Arzachena - Paganese                

Atletico Uri - Aprilia               

Casertana - Ilvamaddalena            

Monterotondo – L. Frascati     

Pomezia - Sarrabus Ogliastra         

Portici - Sorrento                   

Tivoli - Cassino                     

Vis Artena - Nola

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casertana ritrova i tre punti con l’esordio di Cangelosi. Il punto sulla 18^ giornata

CasertaNews è in caricamento