Calcio

Il Real Aversa non finisce di meravigliare

I normanni di mister Giovanni Sannazzaro centrano la quarta vittoria consecutiva battendo anche il Biancavilla

REAL AVERSA-BIANCAVILLA 3-2 (pt 2-1)

REAL AVERSA: Lombardo, Di Lorenzo, Gala, Strianese, Russo V., Hutsol, Ndiaye, Russo D., La Monica, Chianese, Cavallo. All. Sannazzaro.

BIANCAVILLA: Governali, Mollica, Fragapane, Di Stefano, Pertosa, Moi, Santapaola, Staiano, Cruz, Catania, Rabbeni. All. Cozza.

ARBITRO: Guido Verrocchi di Sulmona.

RETI: 2' Cruz, 34' La Monica, 44' Ndiaye, 81' rig. Chianese, 90' Schirone.

Continua la sua trionfale marcia il Real Aversa che vince la quarta partita consecutiva e sale a quota 12 punti in classifica. La sconfitta all'esordio in campionato contro il Santa Maria Cilento è davvero solo un lontano ricordo. Allo stadio Bisceglia arriva il Biancavilla, che dopo soli due giri di orologio passa in vantaggio. Rinvio sbagliato di Lombardo, Cruz si appropria del pallone e gonfia la rete. Con calma e gioco i normanni provano a mettere una pezza al parziale negativo. E al 34' arriva puntuale il gol di La Monica, che sfrutta un errore difensivo per pareggiare i conti. In tutti i sensi. Prima che finisca il primo tempo i granata mettono a segno anche la rete che ribalta il punteggio. A firmarla è Ndiaye che si rende protagonista di una bella azione personale saltando il portiere e depositando il pallone in rete. Nella ripresa c'è un dominio quasi assoluto del Real Aversa che meriterebbe il terzo gol. Questo però arriva solo all'81' quando sull'ennesimo cross che mette alle corde la retroguardia sicialiana c'è un tocco di mano in area. Rigore giusto e trasformazione di Chianese che porta sul doppio vantaggio i suoi. Quasi allo scadere arriva però la rete del Biancavilla con il neoentrato Schirone che rende soltanto un po' meno scontato il finale, ma al triplice fischio sono i normanni di mister Giovanni Sannazzaro a sorridere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Real Aversa non finisce di meravigliare

CasertaNews è in caricamento