rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Calcio

Il Vitulazio viola il campo della Virtus Goti

Gravina e Di Matteo lanciano i rosanero, Paolella ipnotizza Insigne che sbaglia il rigore del 2-2

VIRTUS GOTI-VITULAZIO 1-2

RETI: 44' Gravina (V), 47' Di Matteo (V), 77' Verde (VG)

Si incanala subito bene il percorso del Vitulazio nel campionato di Promozione. Sul difficile campo della Virtus Goti i ragazzi di mister Gigi Mele hanno la meglio sulla compagine beneventana portando a casa tre punti meritatissimi. Eppure è la squadra di casa a partire forte nei primi minuti. Siamo al 7' quando Conde si incunea in area di rigore e da buona occasione calcia a lato. I rosanero reagiscono subito con due azioni fotocopia di Ciro Quaranta, che al 16' e al 19' tenta di sorprendere il portiere con due belle conclusioni a giro dal limite, ma senza troppe velleità. È sempre il numero 10 vitulatino a rendersi pericoloso al 30'. La sua punizione è forte e ben calibrata, ma trova la pronta opposizione di Frola. Ancora un'altra occasione per gli ospiti al 35' quando Scuro serve un assist prezioso per Toscano, che calcia a rete a colpo sicuro trovando una respinta miracolosa del portiere locale. È il preludio al vantaggio rosanero, che arriva meritatamente al termine del primo tempo. Protagonisti i due under titolari. Ancora l'ottimo Scuro, figlio d'arte, serve al 44' Gravina che è bravissimo a districarsi tra una selva di gambe e a trovarsi davanti al portiere, battendolo con la freddezza di un veterano. Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo. Infatti il Vitulazio raggiunge subito il gol dello 0-2 dopo pochi minuti. Siamo infatti al 47' quando Toscano si avventa su una palla in profondità, vince un contrasto e fornisce un assist millimetrico per l'accorrente Di Matteo, che anticipa con un tocco delizioso l'avversario e deposita la palla in rete. I locali si rifanno vivi a metà della ripresa, accorciando le distanze sulla prima vera occasione. Su cross dalla destra, Verde è bravissimo a stoppare, a saltare il diretto marcatore e a battere Paolella per il gol dell'1-2. Il Vitulazio è ancora vivo e recrimina per un paio di azioni dubbie, tra le quali un gol annullato per un presunto fuorigioco. Al 90' la Virtus Goti ha però una grande occasione per riequilibrare le sorti del match. Per un fallo di mano, apparso netto, viene concesso un giusto calcio di rigore ai locali. Se ne incarica Insigne che però si lascia ipnotizzare da un lesto Paolella che blinda la propria porta mettendo al sicuro il risultato finale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Vitulazio viola il campo della Virtus Goti

CasertaNews è in caricamento