rotate-mobile
Calcio

La Sessana fa festa con Dino Fava

I gialloblù si aggiudicano il derby con il Vitulazio grazie alla rete del bomber

SESSANA-VITULAZIO 1-0

SESSANA: De Lucia, Nardi, Delfino, Franchini, Noviello (31’ Talitro), Esposito G, Fava, Celio, Fava Passaro D (91’ Alfano), Nugnes (70’ De Iorio S), De Iorio L. All. La Manna. A disp. Di Caprio, Fava Passaro C, Esposito D, Vingione, Masi, Riccio.

VITULAZIO: Paolella, Anzalone, Marrone (89’ Sirico), Trematerra, Silvestro, Fayoseh, D’Anna, Gravina C (54’ Scuro), Mele (76’ Di Guida), Quaranta, De Matteo (65’ Coppola). All. Mele. A disp. Gravina V, Caiazzo, Tranquillo, Maiello, Di Landa.

ARBITRO: Gerardo Pagnotta di Nocera Inferiore.

MARCATORE: 87’ Fava Passaro D. (S).

Vittoria della Sessana che allo stadio “Prassino” batte di misura il Vitulazio. Le formazioni. Nei gialloblù assenti di giornata Sacco, Otranto e Di Palma, confermato Nugnes nel tridente offensivo dopo Puglianello, c’è Esposito al centro della difesa di fianco a Noviello con Nardi sull’out di destra. Panchina iniziale per Emilio Coppola nel Vitulazio con Mele vicino a Quaranta per la sfida d’alta classifica del “Prassino”. Primo tempo. Parte meglio la Sessana che nei primi cinque minuti di gioco ha una doppia occasione per mettere la testa avanti, prima Luca De Iorio non trova lo specchio della porta, successivamente il pressing alto dei padroni di casa regala a capitan Fava l’occasione dell’uno a zero, pallonetto che termina alto sopra la traversa. Al 28’ Vitulazio in ripartenza con De Matteo che scappa sulla destra, De Lucia riesce a sbarrargli la strada in uscita, pallone di nuovo al numero undici che calcia sull’esterno della rete, nell’occasione si ferma per infortunio Noviello con Talitro che subentra pochi minuti dopo. Ospiti pericolosi sui calci piazzati, è due volte pericoloso il centrale difensivo di sinistra Fayoseh che stacca più in alto di tutti senza trovare la porta. Al 39’ occasionissima per la Sessana, cross dalla destra, Silvestro e Fayoseh staccano in due su Fava che riesce in contro-balzo a calciare senza però trovare la porta (39’). Nel secondo ed ultimo minuto di recupero occasione per Nicola Celio che riesce ad inserirsi in area di rigore, ma il colpo di testa termina di pochissimo fuori la porta. Secondo tempo. Dopo tre minuti dall’inizio della seconda frazione, gialloblù ancora in attacco con Nugnes che serve Dino Fava Passaro che colpisce al volo di destro, palla alta, ma gran coordinazione del numero nove. È ancora il capitano aurunco al 54’ a sfiorare il vantaggio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla rimane nell’area piccola e il numero nove non riesce da pochi passi ad indirizzare verso la porta difesa da Paolella. Il Vitulazio si affaccia dalle parti di De Lucia con la conclusione dal limite dell’area del numero sette D’Anna, pallone che termina fuori senza impensierire i gialloblù (56’). Entrambi gli allenatori iniziano a cambiare qualcosa, dentro Salvatore De Iorio per Nugnes, mister Mele getta nella mischia l’ex Emilio Coppola. È proprio l’attaccante mondragonese a crearsi l’occasione al 78’, il numero sedici non riesce però a trovare il varco giusto per beffare De Lucia. Quando la partita sembra avviarsi sui binari del pareggio, è Marcello Fava a regalare una grande chance ai padroni di casa, giocata sulla fascia del numero sette che salta due persone e mette il pallone al centro dove Fayoseh interviene con il braccio, per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto va Dino Fava Passaro, rincorsa lunga e destro che beffa Paolella che era riuscito ad indovinare l’angolo, ma non è bastato. Sesta rete stagionale in campionato del capitano gialloblù che fa esplodere di gioia la tribuna del “Prassino”, rete fondamentale al minuto 86’. Nei cinque minuti di recupero il Vitulazio prova una timida reazione, ma la Sessana difende il vantaggio e conquista tre punti preziosissimi, sabato prossimo match interno al “Prassino” contro la Sanciprianese.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sessana fa festa con Dino Fava

CasertaNews è in caricamento